Il peruviano Castillo afferma che se vincerà la presidenza, rispetterà l’autonomia della banca centrale.Reuters


© Reuters. Foto del file: il 16 giugno 2017, un lavoratore passa davanti al cartello della Banca centrale della riserva del Perù (BCRP) nell’edificio della sede centrale a Lima, in Perù. REUTERS/Mariana Bazo

Lima (Reuters)-Il candidato presidenziale peruviano Pedro Castillo ha detto lunedì che se vincerà la presidenza, rispetterà l’autonomia della Banca centrale nazionale andina e che il suo piano economico non include la nazionalizzazione o l’esproprio.

Lunedì sera, Castillo ha superato il rivale conservatore Fujimori Keiko dal 50,26% al 49,74%, vincendo quasi il 96% dei voti.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *