Il prezzo delle azioni di GameStop è crollato quando la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha indagato sulle attività di trading


Dopo che il rivenditore di videogiochi ha annunciato l’intenzione di emettere nuove azioni e ha rivelato che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti sta indagando sulle attività di negoziazione delle sue azioni, giovedì il prezzo delle azioni di GameStop è sceso di oltre il 15%.

La società è stata una delle prime società a diventare le cosiddette “azioni memetiche” preferite dalla vendita al dettaglio a gennaio. La società ha dichiarato dopo la chiusura del mercato di mercoledì che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti aveva contattato il suo personale il 26 maggio per assistere in la sua indagine Attività di magazzino GameStop ha dichiarato che non si aspetta che l’indagine “ci influenzi negativamente” e prevede di “cooperare pienamente con la SEC su questo argomento”.

Il rivenditore ha anche dichiarato che prevede di presentare alla US Securities and Exchange Commission una registrazione di un massimo di 5 milioni di azioni aggiuntive che, se emesse, diluiranno il valore delle attuali azioni degli investitori.

“Quando diluisci le azioni per gli azionisti, il prezzo delle azioni dovrebbe scendere, quindi in un certo senso è normale. Inoltre, GameStop scambia elfi e sogni”, ha detto l’amministratore delegato di Loop Capital responsabile dell’industria dei giochi Anthony Chukumba. “Il titolo non è completamente in contatto con i fondamentali e non è cambiato. Pertanto, qualunque cosa GameStop abbia riportato ieri non ha alcun effetto sui trader di Reddit”.

Nelle ultime due settimane, GameStop e alcuni altri titoli preferiti dalla vendita al dettaglio hanno registrato un netto rimbalzo poiché gli investitori dilettanti hanno riacquistato il loro entusiasmo per il trading dall’inizio di quest’anno. A quel tempo, i commercianti al dettaglio organizzati su bacheche online sono riusciti a far subire perdite agli hedge fund che scommettono su GameStop facendo salire le loro azioni.

Ma gli esperti del settore sottolineano che l’ultima volatilità nelle valutazioni delle società mostra che gli investitori duramente colpiti stanno ora partecipando anche agli investitori al dettaglio.

“Il settore della vendita al dettaglio da solo non può causare questi drastici cambiamenti”, ha affermato Chukumba. “Gli hedge fund non sono idioti. Molte persone hanno capito questo gioco e come usarlo.”

Secondo il fornitore di dati, nonostante il calo dei prezzi delle azioni giovedì, la discussione su GameStop sulla bacheca di Reddit è stata tranquilla rispetto ad altri titoli popolari. Ancora una volta, ciò suggerisce che gli investitori al dettaglio potrebbero non essere così attivi nel recente declino.

Secondo i dati del fornitore di dati BreakoutPoint, la società si colloca all’ultimo posto tra i 10 titoli più discussi sulla piattaforma. “Inaspettatamente pochi. Non sono così eccitati, né così arrabbiati”, ha detto Ivan Cosovic, il fondatore di BreakoutPoint.

L’attività di vendita al dettaglio si è raffreddata nei mesi da quando i prezzi delle azioni di GameStop e di altre società sono aumentati, ma è aumentata di nuovo nelle ultime settimane, guidata dalla catena di teatri AMC Entertainment. Solo mercoledì scorso, il prezzo delle azioni di AMC è aumentato del 95%.

Dopo un calo simile mercoledì, anche AMC è sceso di quasi il 10% all’ora di pranzo a New York giovedì. Dall’inizio di quest’anno, il prezzo delle sue azioni è rimasto vicino al 2.000%. Dall’inizio di quest’anno, GameStop è cresciuto di oltre il 1.200%.

Finora, la ripresa del boom del commercio al dettaglio non ha influenzato il mercato azionario in generale. L’indice blue-chip S&P 500 e l’indice high-tech Nasdaq Composite sono entrambi saliti dello 0,4% durante gli scambi di mezzogiorno di New York, dopo essere stati scambiati all’interno di un intervallo ristretto nei giorni di negoziazione precedenti.

Maneesh Deshpande, direttore della strategia per l’equità degli Stati Uniti di Barclays, ha dichiarato: “Questi incendi su piccola scala stanno accadendo ovunque nella foresta, ma non hanno portato a incendi boschivi più ampi”. “Questo è preoccupante, ma non è un evento macro”.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *