Il principe Carlo del Regno Unito afferma che il settore privato ha bisogno di una possibilità per risolvere la crisi climatica Reuters


2/2

© Reuters. Il principe Carlo del Regno Unito ha visitato l’Oxford Somerville College di Oxford, in Inghilterra, l’8 giugno 2021 per celebrare il suo 140° anniversario e celebrare il 100° anniversario dell’Oxford Women’s Degree. Jacob King/PA Wire/Pool tramite REUTERS

2/2

LONDRA (Reuters)-Giovedì, il principe Carlo del Regno Unito ha presieduto una riunione dei dirigenti di alcune delle principali aziende mondiali, dicendo loro il giorno prima dell’incontro con i vertici del Gruppo dei Sette che il finanziamento del settore commerciale e privato è essenziale per risolvere la crisi climatica.

Il 72enne Charles ha trascorso gran parte della sua vita a lottare per ottenere l’attenzione delle aziende e del governo per prestare attenzione alle questioni ambientali e ha detto al capo dell’azienda che, in collaborazione con il governo, “possiamo muoverci… montagne.”

“Penso che abbiamo una potenziale opportunità rivoluzionaria per promuovere partenariati tra il finanziamento del governo, delle imprese e del settore privato. Questo è assolutamente cruciale se vogliamo vincere la battaglia contro il cambiamento climatico e la perdita di biodiversità. Importante”, ha affermato Charles.

“A meno che non possiamo veramente liberare le risorse, l’innovazione e i finanziamenti del settore privato e il settore pubblico non formula il quadro di incentivi e regolamentazioni, non avremo l’opportunità di risolvere la crisi esistenziale che è stata progettata nel corso degli anni”.

I partecipanti all’evento al St. James’s Palace nel centro di Londra provenivano da più di 300 leader aziendali globali che hanno firmato l'”Alleanza delle volontà”, convocata dal principe come parte dell’iniziativa di mercato sostenibile che ha lanciato lo scorso anno.

I loro numeri includono CEO di Bank of America (NYSE:), AstraZeneca (NASDAQ:), HSBC, Nat West e Heathrow Airport. All’incontro erano presenti anche John Kerry, inviato speciale per i cambiamenti climatici degli Stati Uniti, e Alo Sharma, presidente della COP26 del Regno Unito.

Pascal Soriot, CEO di AstraZeneca, ha dichiarato: “Un’emergenza climatica è un’emergenza di salute pubblica. Non esiste un vaccino e nessuno può essere immunizzato”.

L’ufficio del principe ha dichiarato che l’incontro è avvenuto il giorno prima del primo incontro ufficiale faccia a faccia tra il CEO e i leader del Gruppo dei Sette, che si incontrano in Cornovaglia, nel sud-ovest dell’Inghilterra, con l’obiettivo di costruire un futuro sostenibile.

In quell’incontro, i leader aziendali proporranno tre iniziative per aiutare ad accelerare gli investimenti in progetti sostenibili a basse emissioni di carbonio e promuovere programmi innovativi per aiutare a raggiungere gli obiettivi del cambiamento climatico.

“Il settore privato svolge un ruolo fondamentale nell’accelerare la transizione verso tecnologie pulite e verdi e nella creazione di posti di lavoro futuri. Sono molto lieto di vedere così tante grandi aziende unite per sostenere questo sforzo su iniziativa del Principe di Galles.” Il Primo Ministro Boris ha detto Johnson.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi dei cambi non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *