Il progetto di ristrutturazione europea di Ernst & Young preoccupa i partner per i danni della Wirecard


Il gruppo contabile EY ha concentrato il suo potere in un nuovo team esecutivo europeo, mettendo in comune le risorse in tutta la regione, ma ha destato l’attenzione della gente, ovvero qualsiasi shock finanziario dall’Europa Scandalo della scheda via cavo Può anche essere condiviso.

Secondo le persone che hanno familiarità con la materia, questa riforma si distingue dal modello di business congiunto delle quattro grandi società: l’obiettivo è dimezzare i costi di gestione e autorizzare il team centrale a determinare la retribuzione dei partner.

Alcuni partner temono che la nuova struttura possa comportare sanzioni legate a Wirecard che superano l’allocazione del team tedesco responsabile del lavoro.Ernst & Young Rivedi il gruppo di pagamento Per dieci anni, fino all’anno scorso, è crollato in uno scandalo di frode.

Una persona vicina all’azienda ha detto: “I partner francesi sono contrari perché hanno detto: ‘Perché dovremmo pagare per il caos di Wirecard adesso?’.”

Un’altra persona che ha familiarità con la questione ha detto: “Se le perdite finanziarie causate da contenziosi o azioni normative relative a Wirecard saranno eventualmente condivise da partner in altri paesi” non ha “molta trasparenza”.

Tuttavia, una persona di Ernst & Young, coinvolta nella creazione della nuova struttura, ha affermato che tali preoccupazioni erano “infondate”, aggiungendo che ogni paese manterrebbe un’entità giuridica separata. Tradizionalmente, i Big Four utilizzavano partnership indipendenti nei paesi / regioni in cui operano per proteggere le loro responsabilità dalla diffusione alle loro attività globali.

Ernst & Young ha annunciato a febbraio che avrebbe creato una nuova regione dell’Europa occidentale, ma non ha fornito informazioni dettagliate sull’impatto. Il gruppo regionale comprende 27.000 dipendenti e 4,7 miliardi di dollari di fatturato annuo, includerà Germania, Francia, Paesi Bassi, Italia, Spagna e altri 20 paesi dell’Europa occidentale e del Nord Africa e inizierà il 1 ° luglio. Gran Bretagna, Irlanda o Scandinavia.

I dirigenti del settore hanno affermato che i modelli di business tradizionali di Ernst & Young e dei suoi tre principali concorrenti, Deloitte, KPMG e PricewaterhouseCoopers, impediscono che i loro profitti e le loro risorse siano fortemente scontati nelle società membri nazionali o nelle sottoregioni più piccole.

Secondo il piano di Ernst & Young, le linee di business come la consulenza e la consulenza sulle fusioni saranno incluse nel conto economico. La misura in cui la revisione contabile e la tassazione possono essere combinate è limitata dalle normative.

L’integrazione andrà oltre i pagamenti esistenti tra regioni, il che riflette il trasferimento di lavoro da parte dei partner da un paese all’altro. Attualmente, i partner in ogni paese contribuiscono anche una piccola parte del loro reddito per finanziare investimenti internazionali condivisi, come la tecnologia e gli stipendi dei dirigenti internazionali.

Persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che sebbene entrambe le parti negozieranno con la direzione locale, la direzione europea determinerà la remunerazione dei partner in ogni paese. I partner nei paesi con profitti più elevati possono continuare a mantenere una quota maggiore di profitti.

Una persona vicina al vigile partenariato ha detto che ora è un “momento strano” per coordinare le azioni della Germania con quelle di altri paesi.

I quattro grandi studi legali stanno affrontando un gran numero di cause legali in Germania e hanno perso molti prestigiosi Recensione del cliente Le maggiori economie in Europa, comprese Deutsche Telekom e Commerzbank.

La riorganizzazione di EY fa parte della strategia “NextWave” iniziata prima del crollo di Wirecard, con l’obiettivo di tagliare i costi e migliorare i servizi ai clienti riducendo l ‘”isolamento” e consentendo ai team di diversi paesi di lavorare senza problemi. Il piano ha detto.

L’integrazione internazionale e la condivisione del personale è particolarmente importante nella consulenza.

L’ex dirigente senior globale degli altri Big Four ha detto: “Tutte queste società stanno cercando di craccare”. In un certo senso, questo è il Sacro Graal. . . Se possono fornire, allora è meglio per il cliente, il che è un vantaggio competitivo. “

Le persone coinvolte nel piano affermano che la nuova sottoregione dell’Europa occidentale sostituirà tre sottoregioni più piccole al fine di dimezzare i costi di gestione.

Ernst & Young ha rifiutato di commentare.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *