Il rapporto ufficiale ha scoperto che le molestie sessuali sono la norma per la maggior parte degli studenti in Inghilterra


Le molestie sessuali sono la norma per quasi tutti i giovani nelle scuole e nelle università inglesi, ma gli insegnanti non hanno praticamente preso alcuna misura per risolvere questo problema. Valutazione ufficiale Sono state rilevate indagini condotte in risposta ad attività online per questo tipo di abuso.

Ofsted, l’ispettorato per l’istruzione, ha affermato giovedì che le scuole devono migliorare l’educazione sessuale e la formazione degli insegnanti per affrontare le “questioni culturali” che i bambini spesso subiscono molestie e violenze da parte dei compagni di classe.

Il governo ha commissionato il rapporto dopo un’ampia pubblicità a marzo. Illuminazione dall’invito di tutti, Un forum online in cui i giovani condividono le loro esperienze di abuso in modo anonimo.

L’organizzazione ha affermato che il rapporto di Ofsted è stato “un passo avanti positivo nello sradicamento della cultura dello stupro”, riferendosi a un contesto più ampio di discriminazione di genere e violenza come base per le molestie sessuali nelle scuole.

Ma si è chiesto se si verificheranno cambiamenti significativi perché i rapporti precedenti includevano Indagine della Camera dei Lord nel 2016, Trovato un problema simile, ma quasi nessun cambiamento.

“Abbiamo ricevuto segnalazioni in passato, ma non è successo nulla”, ha detto. “Qual è la differenza adesso?”

L’ispettore capo di Ofsted, Amanda Spielman, si è detta “scioccata” dai risultati della revisione. “È scioccante che molti bambini e giovani, in particolare le ragazze, sentano di dover accettare le molestie sessuali come parte della loro crescita”, ha detto.

Nove ragazze su 10 intervistate da Ofsted in 32 scuole, comprese alcune ragazze nominate nell'”Invito per tutti”, hanno affermato che loro oi loro coetanei ricevono spesso immagini esplicite o subiscono abusi sessisti. Esperienze comuni includono la richiesta ripetuta di foto di nudo o l’essere molestati da “scherzi sullo stupro” sull’autobus per la scuola.

Ma gli studenti hanno detto che l’insegnante non “capisce la realtà delle loro vite”. Il rapporto ha rilevato che la scuola “sempre sottovalutato” le molestie sessuali e non è riuscita a fornire adeguate relazioni interpersonali ed educazione sessuale.

Una ragazza citata anonimamente nel rapporto ha detto: “Non dovrebbe essere nostra responsabilità educare i ragazzi”.

Ofsted ha affermato che le scuole e le università dovrebbero fornire una formazione di alta qualità per gli insegnanti di relazioni, educazione sessuale e sanitaria (RSHE) e rafforzare l’interazione tra i bambini, i servizi sanitari e la polizia per rispondere meglio ai problemi.

“Questo è un problema culturale; riguarda atteggiamenti e comportamenti che si normalizzano e le scuole e le università non possono risolvere questo problema da sole”, ha detto Spearman.

“Ma le scuole e le università possono svolgere un ruolo chiave. Possono mantenere la giusta cultura nei loro corridoi, possono fornire RSHE che rifletta la realtà e fornire ai giovani le informazioni di cui hanno bisogno”.

L’invito di tutti mercoledì ha annunciato i nomi delle 2.962 scuole menzionate nella testimonianza ricevuta, affermando che “rafforza la realtà scioccante che la cultura dello stupro è onnipresente, comprese tutte le scuole”.

Le statistiche del Ministero della Pubblica Istruzione mostrano che ci sono 3.456 scuole secondarie finanziate dallo stato e 2.331 scuole indipendenti di tutte le età in Inghilterra.

Il governo ha annunciato giovedì una serie di misure limitate per risolvere questo problema.

Incoraggerà le scuole a formare specificamente i dipendenti per affrontare i problemi di abuso e pubblicherà nuove linee guida sulle relazioni interpersonali e sull’educazione sessuale e terrà tavole rotonde sui limiti di età per i download online.

Mary Bousted, segretario generale congiunto della National Education Alliance, ha affermato che per garantire un cambiamento a lungo termine, è necessario “trovare un equilibrio nel curriculum”, incoraggiare la segnalazione e la discussione e formare gli insegnanti in modo appropriato.

“Un sostegno adeguato alle scuole per introdurre nuovi corsi RSHE non può essere offerto a un prezzo basso”, ha affermato.

Zammoun ha raccolto file di abusi da scuole private d’élite a marzo e questa settimana ha incontrato il ministro della scuola, la baronessa Elizabeth Berridge, per discutere i prossimi passi e ha anche affermato che il governo deve investire più tempo e fondi per l’educazione sessuale.

Ha detto: “Dobbiamo rendere l’educazione sessuale una priorità e un contenuto indipendente nel nostro curriculum”.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *