Il Regno Unito mira a rafforzare la posizione di Londra come centro finanziario globale Reuters


© Reuters. Foto del file: una vista panoramica del distretto finanziario di Canary Wharf, Londra, Inghilterra, 25 aprile 2021. Foto scattata con drone il 25 aprile.Reuters/Kevin Combs

LONDRA (Reuters)-Il Dipartimento del Tesoro del Regno Unito ha iniziato giovedì a riformare il mercato dei capitali per aumentare l’attrattiva globale della City di Londra dopo l’uscita dall’Unione Europea.

Di seguito i dettagli delle modifiche annunciate a una serie di regole finanziarie ereditate dall’Unione Europea:

Regole sul capitale assicurativo

Il ministero ha affermato che esiste una ragione convincente per modificare la regola del capitale assicurativo chiamata Solvency II.

Ha affermato che ci sono buone ragioni per modificare le regole del “margine di rischio” e del “matching aggiustamento” e ridurre l’onere per le compagnie di assicurazione di calcolare i loro requisiti patrimoniali di solvibilità fondamentali.

Alla Banca d’Inghilterra è stato chiesto di “modellare” le diverse opzioni per comprendere meglio quale combinazione di cambiamenti è necessaria e ha consultato il pubblico con un “pacchetto di riforme” all’inizio del 2022.

Trading di azioni e derivati

Il Ministero ha proposto riforme delle regole sulla negoziazione di titoli chiamate MiFID II, come una definizione più flessibile delle sedi di negoziazione per eliminare le barriere all’ingresso man mano che la tecnologia di negoziazione avanza.

Al fine di incoraggiare più piccole società con un valore di mercato inferiore a 50 milioni di sterline a diventare pubbliche, saranno esplorate nuove sedi di negoziazione con requisiti normativi più leggeri.

Al fine di ridurre al minimo l’impatto dell’interruzione di corrente dello scambio, verrà preso in considerazione un “playbook” che il mercato seguirà in caso di interruzione di corrente.

Le regole per l'”internalizzazione del sistema” o la compravendita di azioni bancarie interne saranno semplificate per ridurre i costi.

Il limite massimo per il trading “dark” o over-the-counter verrà annullato.

Il cosiddetto obbligo di negoziazione di azioni che richiede la negoziazione di azioni su una piattaforma approvata dall’autorità di regolamentazione del Regno Unito verrà annullato per consentire la negoziazione in qualsiasi sede del Regno Unito o all’estero per “ottenere il miglior prezzo”.

È stata avanzata una proposta per limitare la portata degli obblighi di negoziazione di derivati.

Mercato delle materie prime

Attualmente, i regolatori limitano il numero di materie prime che ogni singolo operatore di mercato può detenere per evitare la manipolazione dei prezzi.

Il governo propone di abolire l’obbligo di applicare restrizioni di posizione a tutti i contratti negoziati in borsa e di trasferire l’impostazione del controllo della posizione dall’Autorità di condotta finanziaria alla sede di negoziazione.

Sono state stabilite regole lassiste per i dipartimenti delle grandi società energetiche e di altre società, in cui il trading di derivati ​​su materie prime è un “aiuto” piuttosto che una parte fondamentale della società.

Le regole specifiche per i “partecipanti al mercato petrolifero” nel mercato dei derivati ​​su merci possono essere abrogate.

Nastro a reddito fisso

Il ministero spera di fornire un unico feed di “nastro completo” di tutti i prezzi delle obbligazioni in tutte le sedi di negoziazione al fine di fornire agli investitori un’istantanea del mercato, ma preferisce soluzioni guidate dal mercato rispetto ai nastri obbligatori, sebbene entrambe le opzioni siano allo studio. Sta cercando commenti su potenziali modifiche legali che consentano la produzione di nastri.

Prospetto

Il Ministero del Commercio propone di rivedere in modo completo i documenti informativi emessi dalle aziende che desiderano diventare pubbliche per incoraggiare più quotazioni semplificando le regole e riducendo le duplicazioni.

Si raccomanda che in futuro le due questioni regolamentari relative all’accesso al mercato dei titoli e alle regole dell’offerta pubblica vengano trattate separatamente.

Il governo propone di abolire il requisito che l’accesso alle transazioni sia un reato penale prima dell’emissione del prospetto. La Financial Conduct Authority assumerà nuove responsabilità normative in termini di accesso alle transazioni.

Ci sono regole meno rigorose per fare dichiarazioni previsionali nel prospetto.

Quando una società privata offre titoli non riconosciuti dalla borsa, sta valutando di sostituire i requisiti del prospetto. Si cerca l’idea di allentare i requisiti per le società che sono già quotate all’estero e che desiderano emettere azioni nel Regno Unito.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *