Il ritorno di Donald Tusk alla politica polacca


Donald Tusk è tornato alla politica polacca sabato per risollevare il destino dell’opposizione in difficoltà e per rovesciare il partito nazionalista conservatore Legge e Giustizia al governo.

La Polonia terrà le elezioni parlamentari al più tardi nel 2023, mentre Tusk è Dimettersi Come primo ministro polacco che è diventato presidente del Consiglio europeo nel 2014, ha affermato che tornerà a guidare il Partito della piattaforma civica, che è il partito di centrodestra che ha co-fondato 20 anni fa e vinto.

“Sono tornato al 100%”, ha detto Tusk a una festa sabato. “La mia convinzione [is] La piattaforma civica è necessaria, non come un flashback, ma come una forza per sconfiggere la legge e la giustizia nelle battaglie future. “

Sotto la guida di Tusk, la Piattaforma civica è diventata la forza dominante nella politica polacca, vincendo le elezioni nel 2007 e nel 2011, che è stata la prima volta che l’attuale governo ha vinto la rielezione dal crollo del comunismo.

Ma quando ha sostituito Varsavia con Bruxelles nel 2014, le sue fortune stavano calando e il partito era… scandalo I commenti di alcune figure di spicco sono stati segretamente registrati e accusati di ignorare le preoccupazioni dei polacchi meno ricchi.

Durante questo periodo, Law and Justice guidato dal nemico mortale di Tusk, Jaroslaw Kaczynski, ha vinto una serie di premi locali, nazionali ed europei. elezione, anche grazie a generose politiche di welfare, tra cui il suo fiore all’occhiello Piano di assistenza all’infanzia, Più alto salario minimo, E più soldi per i pensionati.

Ma ha anche messo in conflitto Varsavia e Bruxelles e promosso riforme giudiziarie ritenute fondamentali dalla Commissione europea. Minacce allo stato di diritto,mettere sotto pressione Media indipendenti E ricorrere a Attacchi al movimento LGBT Per ispirare i suoi elettori.

Negli ultimi mesi, l’organizzazione legale e giudiziaria che co-governava con due gruppi più piccoli è stata divisa. Lotte interne Tra i suoi moderati e gli estremisti. La scorsa settimana, tre membri del Congresso sono partiti per formare il proprio gruppo, privando la coalizione di una maggioranza ufficiale in Parlamento, anche se gli analisti hanno affermato che potrebbe essere ancora in grado di mettere insieme una maggioranza sui voti chiave.

In un discorso alla conferenza della piattaforma dei cittadini, durante il quale ha sostituito Boris Budka come presidente ad interim del partito, Tusk ha preso di mira il primato della legge e della giustizia, l’ha accusata di malvagità e ulteriormente promosso il presidente russo Vladimir Putin ha usato un conflitto per dividere l’obiettivo dell’Europa con Bruxelles.

“Il male fatto dalla legge e dalla giustizia è così evidente, così spudorato, così eterno, e accade in quasi tutto”, ha detto. “Disprezzo per le minoranze, tendenze autoritarie brutali e volgari e avversione a tutti i tipi di libertà… un attacco permanente all’UE. Questa è l’agenda di Putin, uno contro uno”.

Tuttavia, nonostante il conflitto tra legge e giustizia e Bruxelles e la situazione tesa del campo di governo, Tusk deve ancora affrontare l’arduo compito di rivitalizzare il destino della piattaforma cittadina. Nei recenti sondaggi, il tasso di approvazione del partito è sceso al 16%, in ritardo rispetto alla legge e alla giustizia e al nuovo partito centrista di Szymon Holownia, Polonia 2050.

Ci sono anche divisioni generazionali nella Piattaforma Civica.Rafal Trzaskowski, il popolare sindaco di Varsavia, candidato per la piattaforma civica l’anno scorso elezione del presidente, All’inizio di questa settimana ha chiarito che se si devono tenere elezioni interne, è pronto a competere con Tusk per la leadership del partito.

L’esperto politico di Polityka Wojciech Szacki ha dichiarato: “Penso che Tusk sarà in grado di riportare il tasso di approvazione della Piattaforma civica a oltre il 20% nei sondaggi, e penso che ciò accadrà presto, il che gli consentirà di fare la differenza”. una famiglia Think tank a Varsavia.

“Ma penso che non sia sufficiente superare la legge e la giustizia nei sondaggi di opinione. Penso che Tusk abbia un tetto sopra la sua testa. Da quando se ne è andato, la Polonia è cambiata. A molte persone non piace quello che ha fatto la Piattaforma civica quando era in potere. Altri non ricordano.”



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *