Il tempo influenzerà il mercato azionario?

Nonostante i migliori sforzi di molti economisti ben preparati ed esperti di mercato, non c’è ancora stato un ampio consenso su come il tempo influenzerà la performance del mercato azionario.

Sembra buon senso che avrà un certo impatto, perché il tempo è un fenomeno onnipresente e i commercianti non sono mai completamente isolati da esso. D’altra parte, non c’è alcun motivo chiaro e logico per aspettarsi che la pioggia a Wall Street o un uragano in Messico cambi sistematicamente le valutazioni o l’ottimismo dei trader.In definitiva questa è una domanda interessante, ma una economia finanziaria Non ho davvero la capacità di rispondere.

Punti chiave

  • Quando il mercato è caduto dopo eventi meteorologici come uragani o tempeste di neve, alcune persone hanno detto che era il tempo.
  • Danni alla proprietà, lesioni o perdita di vendite a causa di chiusure di attività o consumatori che scelgono di rimanere a casa sono spesso i colpevoli che collegano il maltempo a scarse prestazioni del mercato.
  • Tuttavia, la ricerca finanziaria ha prodotto risultati contrastanti: alcuni studi hanno mostrato questo legame tra condizioni meteorologiche e azioni, mentre altri non hanno affatto tale collegamento.

Cosa dice la ricerca

In effetti, non è difficile testare la correlazione tra l’andamento del mercato azionario e i dati del modello meteorologico.Meteorologi e climatologi tracciano tutto, dalla luce solare media alle correnti oceaniche e Andamento del mercato azionario È una questione di registri pubblici.

Il trucco è cercare di scegliere i dati corretti per il confronto. La ricerca peer-reviewed ha risultati diversi e contrastanti. Un esempio ben noto è “Weather Induced Sentiment, Institutional Investors, and Stock Returns”, pubblicato nel 2014 dalla Case Western Reserve University di Cleveland. Ha scoperto che le giornate relativamente nuvolose aumenterebbero la sopravvalutazione dei singoli titoli e di conseguenza porterebbero a più vendite istituzionali.

Un altro studio, “Stocks and Weather: A Data Mining Exercise or Another Capital Market Anomaly?” è stato pubblicato su Empirical Economics nel 1997. Questo studio tenta di replicare uno studio del 1993 che mostrava che i prezzi delle azioni sono “sistematicamente influenzati dal tempo”. Lo studio del 1997 non può essere rifiutato Ipotesi nulla, E infine ha ammesso che “sembra non esserci alcuna relazione sistematica”.

Il problema dell’empirismo

Il metodo scientifico è molto efficace in fisica o chimica, dove i test indipendenti sono controllati e le variabili sono isolate, ma nessuno può condurre test controllati sull’ecosistema o sull’economia globale. Questi sistemi sono troppo grandi per essere replicati e troppo complessi per essere compresi appieno. I dati hanno i suoi limiti e il miglior risultato che gli analisti di mercato possono sperare è di mostrare una correlazione, non causa ed effetto.

La maggior parte dei modelli causali in economia o scienze ambientali sono ritorno-basato su. I modellatori devono determinare quali fattori sembrano essere correlati o non correlati e hanno bisogno di dati affidabili e comparabili su tutti i fattori correlati. Devono inoltre ponderare le variabili rilevanti e controllare la possibile corruzione o pregiudizio. Molti di questi modelli sono complessi e matematicamente belli, ma non possono mai spiegare accuratamente ogni possibilità.

teoria

Una teoria ragionevole sul tempo e su Wall Street suggerisce che il maltempo può interrompere i processi aziendali, le catene di approvvigionamento e le attività dei consumatori. In effetti, i media finanziari spesso danno la colpa al clima per un quarto della crescita del PIL o per la debole performance del mercato azionario. Sebbene questa sia un’idea popolare, non tutti sono d’accordo.

Uno scettico è Gemma Godfrey, direttore della strategia di investimento di Brooks Macdonald, che ha affermato che “il mercato non è influenzato dai problemi meteorologici”. “Il mercato ha già fissato un prezzo per questo, quindi il mercato non ha quasi alcuna reazione al ribasso… quando il clima diventa più caldo, il vantaggio sarà minore.” Molte persone sono d’accordo con lei che i meteorologi ora sono abbastanza bravi perché il mercato può andare avanti Anticipare bene la volatilità.

Una teoria alternativa, un ramo Finanza comportamentale, Ha sottolineato che il tempo influenza ovviamente le emozioni e le emozioni ovviamente influenzano il comportamento degli investitori. Questo collegamento sembra essere un buon argomento per i rendimenti azionari influenzati dalle condizioni meteorologiche, ma potrebbe non essere così forte come dicono i suoi sostenitori.

Ad esempio, non è sufficiente dimostrare che il tempo influenza le emozioni; bisogna dimostrare che il modo in cui il tempo influenza le emozioni può cambiare le decisioni sulla negoziazione di titoli (oppure, in caso di volumi di scambio di titoli notevolmente diversi, è sufficiente modificare i risparmi e abitudini di consumo). Nonostante molti studi in questo campo, gli economisti non hanno davvero trovato la risposta.

Uno studio di questo tipo condotto sul mercato azionario della Borsa di Istanbul in Turchia dal 2009 al 2011 ha rilevato che il comportamento degli investitori non è influenzato dal tempo soleggiato, nuvoloso o soleggiato, ma può essere influenzato da “copertura nuvolosa e temperatura”.

Un altro studio pubblicato dall’Università della California, Berkeley nella “Undergraduate Economic Review” nel 2011 ha concluso che “la luce solare influenza le emozioni e le emozioni possono modellare il comportamento” e ha scoperto che nell’ultimo mezzo secolo c’è stata una relazione tra luce solare e azione. prezzi “Rapporto significativo”.

Uno studio ha scoperto che le giornate di sole in Turchia non hanno avuto alcun effetto, ma uno studio competitivo ha suggerito che la luce del sole avrebbe influito sulle prestazioni di Wall Street. In teoria, l’impatto della luce solare sui commercianti turchi potrebbe essere diverso da quello dei newyorkesi, ma una conclusione più ragionevole è che l’economia di regressione basata su modelli non è realmente pronta ad affrontare una causalità così complessa.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *