In che modo eBay è diverso da Amazon?

Questo E-commerce (e-commerce) Il movimento è più grande che mai e mostrerà solo segni di ingrandirsi. All’interno della giurisdizione di una società di e-commerce, eBay (eBay) e l’Amazzonia (Amazon) Distinguersi come uno dei principali attori del mercato da molto tempo.

Sia eBay che Amazon sono siti di shopping online che consentono ai visitatori di sfogliare i prodotti disponibili per la vendita o l’asta elencati attraverso il negozio online di ciascuna azienda.Sebbene sia eBay che Amazon abbiano Evolvere nel tempo per soddisfare le esigenze dei consumatori di oggi, Ci sono differenze evidenti tra le due società.La differenza tra Amazon ed eBay è modello di business E prezzi, servizi per i venditori e servizi accessori per gli acquirenti.

Punti chiave

  • Sia eBay che Amazon sono i due principali attori più grandi e antichi nel campo dell’e-commerce.
  • Amazon ed eBay hanno molte somiglianze, principalmente nell’attirare visitatori sul loro sito Web, consentendo loro di sfogliare i prodotti disponibili ed effettuare acquisti.
  • La differenza tra le due società è il loro modello di business; Amazon opera come un tradizionale negozio al dettaglio, mentre eBay è più simile a una casa d’aste.
  • Amazon si affida a venditori di terze parti per elencare i propri prodotti sul sito in modo che i consumatori abbiano un gran numero di prodotti da cercare. Allo stesso modo, eBay si affida ai venditori per mettere in vendita gli oggetti che vogliono mettere all’asta entro un certo periodo di tempo.
  • Amazon è orientato all’acquirente, mentre eBay è orientato al venditore.

Modello di business e strategia di prezzo

La più grande differenza tra eBay e Amazon è il modello di business che ciascuna azienda opera.In particolare, eBay è un asta E il mercato promuove solo la vendita di beni tra acquirenti e venditori di terze parti. Gli acquirenti visitano il sito per cercare i prodotti che desiderano acquistare da un gran numero di singoli venditori, quindi fanno offerte sugli articoli tramite aste individuali.

a sua volta, Amazon è un fornitore diretto di merci, I clienti che visitano il suo sito Web visualizzano i prodotti che Amazon mantiene come inventario nella sua vasta rete di magazzini. I prodotti di Amazon provengono dai propri marchi o da venditori di terze parti, che costituiscono la maggior parte dei loro prodotti. Nel 2015, i venditori di terze parti hanno iniziato a rappresentare oltre il 50% delle vendite di Amazon e questo numero continua a crescere.

In modalità asta, eBay adotta la strategia dei prezzi all’ingrossoNella maggior parte dei casi, gli acquirenti interessati Deve fare un’offerta Sugli oggetti venduti su eBay, il venditore elenca gli oggetti all’asta per 3 giorni, 5 giorni, 7 giorni o 10 giorni e l’acquirente che è disposto a pagare l’importo più alto vincerà il prodotto alla fine del periodo di tempo. Alcuni articoli elencati su eBay hanno un’opzione “acquista ora”, che consente agli acquirenti di acquistare il prodotto immediatamente, anche se potrebbe Premium.

Amazon opera come un negozio al dettaglio, fornendo ai clienti Prezzo fisso Su tutti i prodotti. Sebbene diversi venditori possano mettere in vendita gli stessi prodotti, i clienti non devono fare offerte o vincere aste prima di acquistare.

Servizio venditore: eBay è più economico di Amazon?

Anche Amazon ed eBay sono molto diversi In che modo ogni azienda promuove le vendite?Poiché eBay richiede ai venditori di elencare i prodotti sul proprio sito Web per generare entrate, l’azienda è più orientata al venditore di Amazon. Vale la pena notare che eBay invita attivamente i venditori a partecipare al suo mercato delle aste.L’azienda fornisce una piattaforma per i venditori per fornire prodotti agli acquirenti nei negozi eBay o attraverso la sezione di classificazione del sito Web di aste.

Amazon è più orientato all’acquirente, invitando attivamente gli acquirenti a visitare il sito Web, navigare e quindi acquistare l’inventario elencato sul sito Web, proprio come in un negozio al dettaglio tradizionale. Sebbene Amazon utilizzi venditori di terze parti per distribuire i prodotti, l’azienda è più focalizzata sull’attrarre acquirenti piuttosto che venditori.

Commissioni venditore Amazon Amazon

Che tu sia un piccolo venditore o una grande patata con una linea di prodotti consolidata, non importa se vuoi essere un venditore di terze parti sul mercato di Amazon. Amazon offre ai venditori di terze parti due diversi piani (personali o professionali) in base alle loro potenziali abitudini di vendita e ad altre funzioni principali.

Devi decidere quale si adatta alle tue esigenze. Il piano professionale è per coloro che intendono fare molte vendite, mentre l’account personale è un’opzione semplice ed economica. Di seguito sono riportate alcune delle caratteristiche di questi due piani.

Account professionale Amazon

Se prevedi di vendere più di 40 articoli al mese, questa è la scelta migliore. Ma ha una quota di abbonamento mensile di $ 39,99. Ciò significa che pagherai quasi $ 480 all’anno per posizionare e vendere i tuoi prodotti su Amazon.Puoi anche visitare Amazon Prodotti sponsorizzati Annunci, inserisci i tuoi prodotti in annunci su diverse pagine di prodotti affinché i clienti possano visualizzarli. Questa opzione non addebita alcuna commissione di vendita, ma ci sarà una commissione di riferimento.alcunialcuni

Account personale Amazon

Questo piano è pensato per chiunque abbia intenzione di vendere meno di 40 articoli al mese. Il vantaggio di questo account è che non vi è alcun canone di abbonamento mensile. Ma devi pagare ad Amazon la commissione di vendita: $ 0,99 per ogni articolo che vendi sul sito. Proprio come un account professionale, viene addebitata anche una commissione di riferimento per ogni vendita. Uno svantaggio è che non puoi accedere ai tuoi prodotti tramite gli annunci di promozione dei prodotti di Amazon.

Di seguito è riportato come Amazon calcola le entrate finali dei prodotti venduti da venditori di terze parti sulla piattaforma:

  • Prendi il prezzo del prodotto e aggiungi le spese di spedizione pagate dall’acquirente.
  • Aggiungi eventuali costi di confezione regalo, anche a carico dell’acquirente (se presenti).
  • Sottrarre la commissione per segnalazione (calcolata in base al prezzo del prodotto e alle eventuali spese per la confezione regalo).
  • Sottrarre le commissioni di transazione.
  • Ogni commissione meno $ 0,99 (non applicabile a conti professionali e altri conti che non pagano quote di abbonamento).
  • L’importo residuo è pari all’importo totale depositato sul conto del venditore.

Commissioni del venditore: eBay

Vale la pena notare che eBay addebita ai suoi venditori due commissioni diverse: commissioni di inserzione e commissioni sul valore finale. Di seguito è riportata una ripartizione di ciascuno:

  • Tariffa d’inserzione: La quota di inserzione della società è la stessa della quota di inserzione. Tutti i venditori possono ottenere fino a 200 inserzioni a costo zero al mese. Coloro che possiedono un negozio eBay possono ottenere di più. Una volta esaurito, il corrispettivo non può essere rimborsato anche se la merce non viene venduta. Per ogni lista, ogni categoria addebita al venditore una commissione di inserzione. I titolari di account ricevono un credito di commissione per ogni inserzione in stile asta per la quale hanno pagato una commissione di inserzione, a condizione che l’oggetto sia venduto.
  • Costo del valore finale: se il prodotto viene venduto, eBay addebiterà al venditore la commissione sul valore finale. Il valore della commissione addebitata per ciascun articolo dipende dalle vendite totali. Sebbene le tasse non siano incluse, le vendite totali includono la spedizione e qualsiasi altro costo aggiuntivo aggiunto al prezzo del prodotto.

Potrebbero essere applicati costi aggiuntivi. Qui ce ne sono due:

  • Tariffa di aggiornamento dell’elenco Premium: Se il venditore aggiunge un aggiornamento dell’elenco premium, la società addebiterà il venditore. Il costo è basato sul tipo di aggiornamento aggiunto. Questi sono componenti aggiuntivi all’elenco e non sono inclusi nell’elenco di base o nella quota di inserzione. Non tutti gli aggiornamenti dell’elenco sono disponibili per tutti gli strumenti dell’elenco.
  • Costo del servizio aggiuntivo: Il sito addebita anche ai venditori una commissione di servizio supplementare. Questi vanno dalle etichette di spedizione provenienti dal sito web di eBay o dai rimborsi a eBay.

Servizi aggiuntivi per gli acquirenti

Un’altra grande differenza tra eBay e Amazon sono i servizi ausiliari disponibili per gli acquirenti.Negli ultimi anni, Amazon ha rapidamente Espandi i suoi servizi aggiuntivi, Il più notevole è tramite Amazon Prime. Il piano di abbonamento richiede agli utenti di pagare una quota annuale, ma garantisce loro diritti di accesso esclusivi per usufruire di servizi accelerati di due giorni, film, musica e media digitali come e-book Kindle e archiviazione foto illimitata tramite il cloud senza costi aggiuntivi.

Linea di fondo

Sebbene Amazon ed eBay siano le due più grandi aziende nel campo dell’e-commerce, i loro modelli di business sono piuttosto diversi. Amazon opera come un tradizionale negozio al dettaglio, attirando gli acquirenti sul suo sito Web per acquistare il suo inventario elencato, mentre eBay attira i venditori per elencare i loro oggetti personali in vendita come una casa d’aste o un garage.

Come acquirente, a seconda dei prodotti che desideri acquistare, Amazon o eBay saranno più adatti alle tue esigenze. Allo stesso modo, come venditore, un’azienda raggiungerà meglio i tuoi obiettivi di business in base al tuo modello di business e alle esigenze di vendita.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *