Indice di ripresa della città di New York: 28 giugno


Nota dell’editore: di seguito troverai la versione della settimana 46 del New York City Recovery Index, che è stata originariamente pubblicata il 28 giugno 2021. Si prega di visitare la home page del New York City Recovery Index per i dati più recenti.

A partire dal 19 giugno, la ripresa economica di New York City ha subito una leggera battuta d’arresto, scendendo di 1 punto a 76 punti. La leggera calma nel mercato delle vendite domestiche è stata responsabile del calo, poiché tutti gli altri indicatori costitutivi dell’indice hanno fatto progressi, alcuni dei quali hanno raggiunto i loro migliori risultati dallo scoppio della pandemia. Questa è la sesta settimana consecutiva che l’indice ha superato 70 e la nona settimana consecutiva ha superato 60.

Questa è anche la prima settimana in cui l’indice ha iniziato a riflettere l’impatto della decisione dello stato di revocare le restrizioni COVID-19 il 15 giugno dopo aver raggiunto il 70% dell’obiettivo di vaccinazione del paese (almeno un’iniezione). Finora, il tasso di ospedalizzazione COVID-19 e il tasso di posti vacanti negli affitti sono in calo, mentre il traffico dei passeggeri della metropolitana e le prenotazioni dei ristoranti continuano ad aumentare, il che preannuncia la futura alta stagione.


Secondo il New York City Recovery Index (un progetto congiunto di Investopedia e Investopedia), il recupero di New York City è valutato a 76 su un totale di 100 punti. New York 1L’indice è sceso di un punto rispetto alla settimana precedente. Più di un anno dopo la pandemia, la ripresa economica di New York City è ora circa tre quarti del suo livello all’inizio di marzo 2020.


Calano i ricoveri per COVID-19-19

Al 19 giugno il numero di ricoveri COVID-19 ha continuato a diminuire, con una media di 20 ricoveri ogni 100.000 per 7 giorni consecutivi, con un calo di 5 persone rispetto alla settimana precedente. Da marzo 2020, la media di 7 giorni per New York City non è mai stata inferiore. Al 28 giugno, New York aveva registrato 955.133 casi e 33.412 decessi.

Al 20 giugno, lo Stato di New York ha vaccinato completamente circa il 53,96% della popolazione più ampia e il 62,6% della popolazione attualmente ammissibile (tutti i 12 anni di età e oltre). Nella classifica nazionale delle vaccinazioni, lo Stato di New York mantiene la sua posizione, posizionandosi al 18° posto su 59 stati, regioni e territori. molto salutare.

Contratto di indennità di disoccupazione

Il tasso stimato di richiesta di assicurazione contro la disoccupazione a New York City è diminuito questa settimana ed è ora superiore del 75% rispetto al 2019, rispetto all’80% della scorsa settimana. Questa è una delle migliori settimane dall’inizio della pandemia e, per la sesta settimana consecutiva, il numero di indennità di disoccupazione è rimasto al di sotto del 100% rispetto ai livelli del 2019.

Questa tendenza indica che ogni settimana vengono fatti progressi regolari, indicando che la riapertura e il calo dei ricoveri significano che la ripresa economica di New York City potrebbe avere un momento migliore. Con l’espansione dell’utilizzo della metropolitana e delle prenotazioni di ristoranti, si prevede che il tasso di richiesta dell’interfaccia utente continuerà a svilupparsi in una direzione positiva, poiché sempre più clienti riempiono più aziende che necessitano di un reclutamento continuo.

Sospese le vendite della casa

Dall’agosto 2020, il mercato dell’acquisto di case a New York City è in uno stato caldo, ma poiché le vendite di case in vendita sono rallentate al 61% al di sopra del livello del 2019 e inferiori al 77% la scorsa settimana, gli acquirenti si sono adeguati questa settimana al ritmo di .

Finora, le vendite di case sono ancora l’unico indicatore del superamento delle prestazioni pre-pandemia, sebbene diminuiscano ogni settimana, da 730 a 690. Brooklyn è tornata in auge, salendo dal 45% all’80% rispetto ai livelli del 2019 questa settimana, mentre Manhattan e Queens sono in ritardo, rispettivamente, del 68% e del 19%.

Riduzione dei posti vacanti negli affitti

Lo slancio del mercato degli affitti di New York City questa settimana ha tenuto il passo con i tempi e il loro punteggio dell’indice è aumentato di 3 punti percentuali, segnando una diminuzione mese su mese delle 1.073 unità vacanti disponibili. Questa è la decima settimana consecutiva in cui il punteggio dell’indice di misurazione dell’affitto è aumentato da 56,4 a 79,23.

L’estate di solito porta un fatturato più alto per gli affittuari, perché il contratto di locazione finisce, soprattutto per gli affittuari studenti, e il proprietario è alla ricerca di nuovi inquilini. Se le tendenze attuali rimangono invariate, potrebbero riportare il mercato degli affitti ai livelli pre-pandemia prima della fine dell’estate.

I passeggeri della metropolitana fanno la spola in avanti

A partire dal 19 giugno, l’utilizzo della metropolitana è aumentato e la media mobile di 7 giorni è aumentata di due punti percentuali dal 54% della settimana precedente al 52% prima della pandemia. La Metropolitan Transportation Authority (MTA) stima che il numero medio di passeggeri sui mezzi pubblici in sette giorni superi i 2,21 milioni, spingendo l’indice della metropolitana verso l’alto di due punti percentuali.

Aumentano le prenotazioni dei ristoranti

A partire dal 12 giugno, le prenotazioni dei ristoranti hanno continuato ad aumentare: secondo le stime di OpenTable, il numero medio di commensali a New York City per 7 giorni consecutivi è stato inferiore del 50% rispetto allo stesso periodo del 2019, rispetto al 52% della scorsa settimana. Questa è la seconda settimana di miglioramento nel settore della ristorazione dopo alcune settimane di lenta ripresa.

Poiché New York City rimuove le restanti restrizioni sui ristoranti per COVID-19 e il tempo per i viaggi estivi e i pasti all’aperto è in pieno svolgimento, le prenotazioni dovrebbero continuare a crescere nei prossimi mesi e dirigersi verso un pieno recupero.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *