Joe Biden cerca i diritti di voto per spingere contro la legge elettorale repubblicana


Joe Biden ha promesso di “fare di tutto” per rafforzare i diritti di voto negli Stati Uniti perché il presidente degli Stati Uniti ha chiesto di ridurre il divario razziale tra ricchi e poveri e di riconoscere le ingiustizie storiche alle comunità nere negli Stati Uniti durante la sua visita a Tulsa , Oklahoma Attacco.

Martedì Biden ha tenuto un discorso a Greenwood vicino a Tulsa, una comunità nota come “Wall Street nera” Prima di essere distrutto dalla folla bianca durante le atrocità di due giorni nel 1921, questo è stato uno dei suoi discorsi razziali più estesi da quando è diventato presidente.

La Casa Bianca ha cercato di guarire le ferite razziali esposte dall’escalation delle proteste “Black People’s Life” negli Stati Uniti un anno fa, includendo nella sua agenda politiche per ridurre la disuguaglianza razziale.

Tuttavia, molti democratici concordano sul fatto che la loro preoccupazione più urgente è che i repubblicani stiano cercando di limitare i diritti di voto in molti degli stati degli Stati Uniti che controllano, tra cui Georgia, Florida e Texas. I critici vedono questa come una campagna per limitare la partecipazione dei neri e degli ispanici alle elezioni.

Domenica, i democratici del Texas hanno tenuto uno sciopero notturno alla Camera dei rappresentanti dello stato per impedire l’approvazione di un disegno di legge. Voto limitato. Biden ha severamente criticato la legislazione come “non conforme agli standard americani”, mentre il presidente del Partito Nazionale Jaime Harrison l’ha definita “Jim Crow 2.0”, riferendosi alle leggi e ai sistemi politici discriminatori che un tempo prevalevano negli stati del sud. .

Tuttavia, si prevede che i repubblicani del Texas spingeranno nuovamente per il disegno di legge di riforma elettorale in una riunione speciale della loro legislatura statale per mantenere viva la lotta.

in un livello nazionale, i democratici alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti hanno approvato un disegno di legge che reprimerà le restrizioni al voto a livello statale. Ma ristagnava al Senato e il partito di Biden non aveva la maggioranza assoluta necessaria per avanzarlo secondo le regole della Camera dei Lord.

Nel suo discorso a Tulsa, Biden ha invitato il Congresso a condurre “un’azione di un mese” sui diritti di voto, ha invitato il vicepresidente Kamala Harris a raggiungere un accordo e ha rivolto le critiche a due democratici moderati, accusandoli di compromettere la sua agenda.

Il presidente ha dichiarato: “Farò del mio meglio per utilizzare tutti gli strumenti che posso utilizzare”.

Poiché i repubblicani hanno osato imporre restrizioni al voto, Biden ha dovuto affrontare le pressioni di molti membri del partito per modificare le regole del Senato per consentire ai democratici di approvare le riforme del voto nazionale senza il sostegno dei repubblicani.

L’attacco di Greenwood 100 anni fa uccise 300 neri e lasciò migliaia di senzatetto. Durante la sua visita, Biden ha incontrato i leader della comunità e i sopravvissuti all’Olocausto e ha ricordato l’orrore di quella notte.

Ha esortato gli americani a conoscere il “buono” e il “cattivo” della loro storia. “Questo è ciò che hanno fatto le grandi nazioni. Hanno accettato il loro lato oscuro”, ha detto.

La Casa Bianca ha promosso nuove misure per arginare il divario di ricchezza razziale negli Stati Uniti, compresa la lotta alla discriminazione nelle valutazioni degli alloggi e la fornitura di 100 miliardi di dollari in contratti federali per le piccole imprese nelle comunità svantaggiate.

Come parte delle sue 2,3 tonnellate Piano delle infrastrutture, La Casa Bianca ha anche segnato 15 miliardi di dollari per trasformare la rete di trasporti che separa le comunità bianche e nere e aggrava la disuguaglianza razziale.

Biden ha dichiarato: “Il sottoinvestimento a lungo termine da parte dei governi statale e federale ha fatto perdere a Greenwood l’occasione di ricostruire”. “Dobbiamo trovare il coraggio di cambiare ciò che sappiamo di poter cambiare”.

Note di palude

Rana Foroohar ed Edward Luce discutono il più grande tema dell’intersezione tra denaro e potere nella politica americana ogni lunedì e venerdì.Sottoscrizione alla Newsletter Qui



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *