Keir Starmer dovrebbe cambiare la sua richiesta di accordo elettorale


Quando Tony Blair espone le sue opinioni su come vincere le elezioni, merita attenzione. Nelle ultime settimane, l’ex primo ministro britannico è una delle tante figure di sinistra che hanno cercato di rilanciare il sogno di raggiungere un accordo elettorale con altri partiti, la cosiddetta coalizione progressista, per sconfiggere il Partito conservatore.

Scritto il mese scorsoPer decenni Blair ha attribuito all’egemonia del Partito conservatore la storica spaccatura tra Partito laburista e liberaldemocratici e ha chiesto un nuovo dialogo. “Altrimenti, cadremo in una causa noiosa, combattendo una causa inspiegabile, con le mani legate dietro la schiena, e non abbiamo scelta in una battaglia che non possiamo vincere.”

Questa opinione è stata approvata dall’ex leader del Partito dei Verdi Caroline Lucas, Clive Lewis del Partito Laburista e Laila Moran del Partito Liberal Democratico, perché sostengono la fine dell’accordo tripartito. “Tribalismo che prende la propria umiliazione“Dividi la sinistra e vota. (Il partito laburista si oppone al separatismo ed esclude i nazionalisti gallesi e scozzesi.)

Un tipo Report della bussola del gruppo attivo Sono stati determinati 48 seggi del Partito Conservatore, di cui il numero totale dei voti progressivi ha superato il numero totale dei partiti conservatori, abbastanza da togliere la maggioranza dei seggi al governo.

Tali conversazioni sono allettanti, specialmente per coloro che sono più disposti a prestare attenzione all’ingiustizia del sistema di primo passaggio piuttosto che a coloro che sono intrinsecamente privi di appeal elettorale. Ma è vero che dal 1979 il Partito Laburista ha vinto solo 3 delle ultime 11 elezioni (tutte sotto la guida di Blair). La portata della sconfitta nel 2019 significa che la probabilità di vincere alle prossime elezioni è molto piccola.

Tuttavia, anche considerando l’accresciuta credibilità del sostegno di un vincitore vivo delle elezioni del Partito Laburista e la rimozione degli ostacoli interni, almeno per ora, ci sono quattro ragioni per cui l’Alleanza Progressista è un vicolo cieco per il Partito Laburista.

Primo, i partiti politici non possiedono elettori. Se lasciano i loro posti, molti sostenitori non seguiranno semplicemente le loro istruzioni. L’opposizione degli elettori allo splicing può essere data per scontata. Sebbene gli attivisti possano pensare a termini come “progresso”, la maggior parte dei cittadini non si definisce in questo modo. Chi fa questo capisce già il voto tattico.

La recente elezione del sindaco illustra questo punto.Questi concorsi forniscono una delega per la coalizione progressista perché gli elettori hanno Prima e seconda sceltaSe la loro prima preferenza viene eliminata, il voto sarà trasferito. Nel gioco dell’Inghilterra occidentale, meno della metà dei trasferimenti ridistribuiti Liberal Democratici e Verdi – 41.000 su 96.000 – è andato al partito laburista. Circa 12.000 persone sono andate al Partito Conservatore, e il resto no. Cambridgeshire e Petersburg hanno storie simili. In entrambi i casi, è sufficiente che vinca il partito laburista, ma mostra anche che non si può presumere che gli elettori siano dalla parte dei “progressisti”.

Se questi risultati sono visti come risultati quasi indicativi, allora la coalizione per le elezioni generali aiuterà a sconfiggere i seggi del Partito Conservatore, ma potrebbe essere meno di quanto pensassero i progressisti. Dei 48 seggi citati da Compass, 23 seggi hanno un vantaggio di voto progressivo totale inferiore a 1.500, il che significa che hanno bisogno di un livello irrealistico di conformità degli elettori per raggiungere l’accordo.

In secondo luogo, tutte le parti devono concordare una piattaforma. Sebbene grandi questioni come la Brexit possano creare una causa comune, non basta opporsi al Partito conservatore. Un altro rischio è che i partiti politici si rivolgano all’interno e la loro piattaforma comune sia determinata dall’entusiasmo degli attivisti piuttosto che dalle priorità degli elettori.

Terzo, il partito laburista sarà responsabile di ogni strano punto di vista degli altri partiti. Il Partito Conservatore troverà presto politiche dei Verdi e dei Liberal Democratici per mettere in guardia gli elettori. L’accordo potrebbe anche far perdere voti al partito laburista in alcuni seggi tradizionali, come Normanton, Pontefract e Castleford, o Helwest e Hessel, dove il partito conservatore ha compiuto progressi.

La quarta domanda è la più grande e la più semplice. Non importa quanto sia forte la coalizione, mettere al potere il leader del Partito Laburista è un accordo. Ciò significa che il partito laburista non può avere successo finché non appare come un partito nel paese che si prepara alle elezioni. Questa è anche la cattura 22. La coalizione non può funzionare finché il partito laburista non sembra essere eletto. Ma una volta raggiunto, i membri saranno meno aperti all’accordo.

Il partito laburista ha fallito nel 2019 non per la mancanza di una coalizione progressista, ma perché ha perso più di 2,5 milioni di elettori e 60 seggi. Tali accordi non possono evitare alcune di queste perdite, in particolare la perdita di seggi nel nord. A Sedgefield, vecchia sede dei vescovi di Oakland, Darlington e Blair, il partito conservatore ha ottenuto il 53%, il 48% e il 47% dei voti, con un voto di maggioranza superiore a quello combinato dei liberaldemocratici e dei verdi.

Quindi, parlare di alleanze è un’attività alternativa e un’ingerenza nei difficili passi che il Partito Laburista deve compiere per potersi eleggere. Questa è un’alternativa magica al compito più difficile di riconnettersi con gli elettori perduti e trovare una piattaforma politica che possa esprimere le loro preoccupazioni.

Alcuni credono che l’istituzione di una coalizione migliorerà la posizione del leader del partito laburista Keir Starmer e mostrerà il nuovo partito post-Corbyn. Ma al momento sembra più disperazione che audacia. Sebbene alcune figure di spicco abbiano espresso interesse per il dialogo con alcune idee su elezioni o riforme costituzionali, la leadership è stata cauta sull’accordo.

È saggio essere prudenti. Con l’avvicinarsi delle elezioni, potrebbero esserci alcune disposizioni che vale la pena studiare. Ma il compito principale del partito laburista è mantenersi organizzato e iniziare a sembrare un partito che ha perso i suoi elettori ed è pronto a prendere il potere. Il contratto elettorale non può sostituire il diritto di voto.

robert.shrimsley@ft.com



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *