La Fiat aumenta le quote in Chrysler: vicino l’acquisto di un ulteriore 16%

L’azienda italiana Fiat è davvero vicina all’acquisizione della maggioranza delle quote della Chrysler: dopo poco più di due anni dall’ingresso nel pacchetto azionario dell’azienda automobilistica americana, il gruppo del Lingotto sta ottenendo ottimi risultati e dunque è sempre più interessata a scalare le quote societarie. Nelle scorse settimane c’era già stato un altro acquisto di quote della società, adesso Fiat ha una opzione per acquistarne un ulteriore 16%, che permetterebbe all’azienda del Lingotto di raggiungere quota 46% del totale delle quote Chrysler. Dunque si avvicina la possibilità che la Fiat passi a controllare il pacchetto di maggioranza di Chrysler, possibilità che potrebbe avvenire ben prima della fine dell’anno a questo punto. L’amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, ha parlato proprio di questo prossimo acquisto che porterà le quote Fiat in Chrysler a raggiungere il 46% del totale, con l’obiettivo di oltrepassare il 51% entro fino anno. “Chrysler sta seguendo uno straordinario cammino di ripresa, a livello industriale ed economico, e la Fiat è pronta ad assumerne il controllo, per rendere il legame ancora più stabile e più forte, nell’interesse di entrambe. Si tratta di un passo fondamentale verso il completamento di quel grande disegno di integrazione tra Fiat e Chrysler, iniziato meno di due anni fa, che porterà alla creazione di una casa automobilistica globale. Abbiamo scelto di stringere i tempi il più possibile, per accelerare la nascita di un gruppo unico che possa trarrre benefici dallo sviluppo congiunto delle rispettive attività internazionali”.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *