La Gran Bretagna sollecita un riesame delle procedure per la gestione dei giovani richiedenti asilo di Hong Kong


Il gruppo della campagna ha chiesto alle autorità britanniche di riconsiderare il processo di gestione dei giovani rifugiati di Hong Kong perché hanno affermato che diverse persone sono state scambiate per vittime di tratta e hanno subito un trattamento traumatico.

Un ragazzo di 16 anni che è arrivato ad aprile ha dichiarato che i suoi genitori non avevano saputo dove si trovasse da un mese dopo che il suo telefono cellulare è stato confiscato dai funzionari della guardia di frontiera dopo essere arrivato nel Regno Unito: questo è un programma progettato per impedire ai trafficanti di contattare Lui. Salvaguardia. Nessuno ha preso provvedimenti su richiesta di Adam, invece del suo vero nome, ha fatto sapere alla sua famiglia che era al sicuro.

Johnny Patterson, direttore politico del gruppo di campagna Hong Kong Watch, ha affermato che la storia di Adam ha sollevato “domande importanti” sul trattamento dei giovani richiedenti asilo da parte del Dipartimento degli Interni e che la sua incapacità di contattare i suoi genitori era “inaccettabile”.

L’immigrazione infantile è un problema recente preparazione britannica Gestire fino a 300.000 abitanti di Hong Kong che dovrebbero fuggire dal governo cinese sempre più autoritario in Gran Bretagna nei prossimi cinque anni.

Jabez Lam, direttore dell’Hackney Chinese Community Service Center, un ente di beneficenza che aiuta i nuovi immigrati a Londra, ha affermato che i gruppi di supporto locali ritengono che centinaia di scolari possano andare nel Regno Unito da soli per evitare di essere arrestati per aver partecipato alle proteste per la democrazia a Hong Kong. 2019 e 2020.

“Anche se l’intenzione [of the safeguards] Molto bene, è necessario lavorare di più per far sentire al sicuro i minori”, ha detto Lin.

L’aeroporto di Heathrow è il principale porto di arrivo per chi fugge da Hong Kong e l’Hillingdon Council ha dichiarato di aver accolto 14 minori immigrati non accompagnati dal novembre dello scorso anno. Adam, il ragazzo di 16 anni, è arrivato in un altro aeroporto.

Lin ha affermato che in alcuni casi le autorità britanniche considerano i minori non accompagnati potenziali vittime del traffico sessuale, il che è un “accordo stabilito”. Ha aggiunto che ad alcuni immigrati sono stati rimossi i dispositivi mobili all’arrivo e gli è stato proibito di uscire di casa.

Se il biglietto di una persona è stato pagato da un non membro della famiglia, ciò potrebbe indicare che la persona è oggetto di tratta. Tuttavia, Adam ha detto di aver pagato il suo volo lavorando a Hong Kong e vendendo biciclette.

Lin ha affermato che dei quattro immigrati che lo hanno contattato, nessuno è stato inserito in una famiglia di lingua cantonese e due non hanno ricevuto il supporto per la salute mentale richiesto.

Fred Wong, un rappresentante dell’Hong Kong Aid and Resettlement Community, un ente di beneficenza, ha convenuto che le procedure devono essere riviste.

Il Regno Unito ha annunciato a gennaio Percorso verso l’insediamento e la cittadinanza Per coloro in possesso di un passaporto nazionale britannico (oltremare), il passaporto è stato rilasciato a molti residenti del territorio durante il dominio britannico. Questo percorso vieta sostanzialmente coloro che sono nati dopo che la Gran Bretagna ha ceduto la sovranità alla Cina nel 1997.

Nell’anno conclusosi il 31 marzo, i cittadini di Hong Kong hanno presentato 95 domande di asilo nel Regno Unito, rispetto alle sole 14 dell’anno precedente. Tra il 2017 e il quarto trimestre del 2020, le statistiche ufficiali sull’asilo non hanno registrato l’immigrazione di minori non accompagnati dal territorio, quando i minori non accompagnati sono stati registrati per la prima volta come gruppo separato.

Adam ha detto che quando ha annunciato che stava chiedendo asilo a causa del suo ruolo nelle proteste di Hong Kong, i funzionari della guardia di frontiera hanno preso tutte le sue cose, compreso il suo telefono cellulare. Ha detto che lo hanno interrogato per otto ore e poi lo hanno consegnato a un assistente sociale, che lo ha portato in una casa famiglia.

Quando gli è stato restituito il telefono, ha scoperto che nessuno aveva contattato la sua famiglia. “I miei genitori pensavano che fossi scomparso per un mese”, ha detto Adam attraverso un interprete.

Adam ha aggiunto che la famiglia affidataria sembra sapere molto poco di quello che è successo a Hong Kong. Ha raccontato loro della sua storia di ansia e depressione e ha chiesto aiuto per cercare un trattamento, ma finora non hanno sollevato questo problema con il suo assistente sociale, ha detto.

“Si tratta di un’area che ha particolarmente bisogno di miglioramenti”, ha aggiunto.

Il governo britannico ha affermato di riconoscere che i minori non accompagnati richiedenti asilo sono spesso il gruppo più vulnerabile della società e che le autorità locali devono far fronte a “una crescente pressione sui loro servizi”.

Tuttavia, ha affermato che le autorità locali sono responsabili di tutti i minori “accuditi” nella loro zona, inclusi i minori in affidamento e le famiglie, nonché i minori che arrivano dall’estero non accompagnati.

“Devono considerare la lingua e le esigenze culturali di ogni bambino quando decidono il collocamento e di quale supporto hanno bisogno dai servizi di salute mentale locali”, ha affermato.

L’autorità locale responsabile della cura di Adam non ha rivelato il suo nome per proteggere la sua identità, ma ha affermato di aver “lottato” per conformarsi alla legislazione e alle linee guida statutarie.

Il consiglio comunale di Hillingdon ha dichiarato di essere soddisfatto dell’esistenza di procedure in atto per rispondere ai giovani non accompagnati che sono fuggiti dalla persecuzione con “rispetto e compassione”.

Diceva: “Tutti hanno il miglior supporto, compresi interpreti cantonesi fluenti, avvocati in materia di immigrazione e consulenza legale”.

Ha aggiunto che ai bambini è stato anche assegnato un assistente sociale e hanno contattato l’ente benefico Coram Voice e hanno ricevuto servizi psicologici dal comitato.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *