La rete NFT di Tim Berners-Lee vende per $ 5,4 milioni


Gli investitori di criptovaluta e i collezionisti digitali pensano Il codice sorgente originale della rete Più prezioso del primo tweet, ma non così popolare come il punk pixelato.

Un tipo “Token non fungibili” La rete inventata per conto di Sir Tim Berners-Lee è stata venduta all’asta mercoledì per 5,4 milioni di dollari. L’offerente vincente non è stato determinato immediatamente.

La casa d’aste Sotheby’s classifica l’arte digitale e le dà il nome “Questo cambia tutto”, È uno degli NFT più preziosi di sempre. Tuttavia, a causa dei segnali che indicano che l’interesse per le collezioni virtuali potrebbe essere diminuito, questo articolo di alto profilo è inferiore di decine di milioni di dollari rispetto al limite massimo stabilito dall’artista digitale Beeple tre mesi fa.

Il valore finale ha superato il prezzo di 2,9 milioni di dollari pagato dalla NFT del primo tweet di Jack Dorsey, messo all’asta dal co-fondatore di Twitter a marzo. Ma è molto meno di $ 69 ma Investitori in criptovalute Paga per “Tutti i giorni: i primi 5000 giorni” di Beeple a marzo.

All’inizio di questo mese, CryptoPunk, una delle prime serie di oggetti da collezione digitali, è stata venduta a un’altra asta NFT di Sotheby’s per 11,8 milioni di dollari. Gli altri due CryptoPunk sono simili alla grafica dei primi videogiochi, ognuno dei quali ha venduto più di 7 milioni di dollari.

Il lavoro dello scienziato britannico include un archivio di file con data e ora utilizzati in un browser web, un “poster” digitale di 30 minuti con animazioni e codici e una lettera di Berners-Lee che spiega i retroscena della sua invenzione.

Berners-Lee ha dichiarato in una dichiarazione che questo processo “mi ha dato l’opportunità di guardare indietro al momento in cui mi sono seduto per scrivere questo codice per la prima volta 30 anni fa, e riflettere su quanto lontano è andata la rete da allora, e come lontano Dove è probabile che continui nei prossimi decenni”.

“Sono molto felice che le iniziative che Rosemary e io sosteniamo trarranno beneficio dalla vendita di NFT”, ha affermato.

Sebbene l’inventore di Internet abbia paragonato il token a un libro autografo, Sotheby’s vuole che i collezionisti trattino gli oggetti digitali come manufatti scientifici.

Il pacchetto di codici di Berners-Lee supera l’importo pagato da Alan Turing e Albert Einstein per manoscritti scritti a mano nelle passate aste di cimeli scientifici. Il prezzo è paragonabile al prezzo dell’opera d’arte NFT dell’informatore della NSA Edward Snowden (Edward Snowden), che è stata venduta per $ 5,4 milioni ad aprile.

Nella settimana dell’asta Berners-Lee NFT, ci sono state più di 50 offerte da tutto il mondo. Cassandra Hatton, Global Head of Science and Popular Culture di Sotheby, ha dichiarato: “Il nostro caloroso benvenuto all’asta è un tributo a questo genio che ha cambiato il nostro mondo per sempre”.

NFT utilizza la tecnologia blockchain per portare scarsità, tracciabilità e verifica dell’identità nel mondo digitale, dove i media possono essere copiati all’infinito.

La base tecnica della rete non è mai stata brevettata, ma è stata rilasciata al pubblico dominio gratuitamente dal Cern, un laboratorio di fisica delle particelle in Svizzera, dove Berners-Lee ha lavorato quando ha proposto questa idea.

Finora quest’anno sono stati spesi centinaia di milioni di dollari in oggetti da collezione digitali, anche se l’attività è diminuita dal suo picco a marzo Esaurito Criptovaluta e una serie di restrizioni normative su Bitcoin.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *