La ripresa economica della Russia affronta il COVID-19 e i venti contrari dell’inflazione Reuters


© Reuters. Foto del file: il 2 luglio 2021, nella periferia di Mosca, in Russia, esperti medici in dispositivi di protezione trasportano un paziente infetto da coronavirus (COVID-19) su una barella fuori dall’ospedale. REUTERS/Tatyana Makeyeva

Andre Ostruk

Mosca (Reuters)-L’economia russa è in forte ripresa negli ultimi mesi, il che è una manna per le autorità pre-elettorali, ma cresce l’improvviso aumento dei casi di COVID-19 e la necessità di alzare i tassi di interesse per combattere l’inflazione Sfida un’ulteriore crescita.

L’economia russa si è contratta del 3% nel 2020, la più grande contrazione degli ultimi 11 anni, ma a causa del rimbalzo della domanda dei consumatori e dell’alto prezzo del principale petrolio di esportazione, l’economia russa sta migliorando, provocando una serie di miglioramenti nella sua economia prospettiva.

La banca centrale si aspetta che l’economia cresca del 3-4% quest’anno, anche se i suoi tre aumenti dei tassi di interesse mirano a controllare l’inflazione ostinatamente alta. Tuttavia, si prevede che il quarto rialzo dei tassi, almeno del 6% a luglio, e la prospettiva di prestiti più onerosi possano avere un impatto sull’attività delle imprese.

A metà di quest’anno, l’economia aveva raggiunto i livelli pre-pandemia, quando la Russia è stata colpita da una nuova ondata di casi COVID-19, che sono stati attribuiti a una nuova variante delta altamente contagiosa.

Capital Investment Macro Research ha dichiarato in un rapporto: “La base per la continua ripresa economica nel terzo trimestre è in atto, ma l’ultima ondata di virus e la possibilità di un ulteriore inasprimento delle misure di contenimento rappresentano una minaccia chiave”.

Mosca ha fornito la vaccinazione gratuita alla fine del 2020 e ha quasi ripreso la vita normale nel 2021. Caffè e palestre sono aperti come al solito e molte persone lavorano negli uffici. Mosca ha riferito che ogni giorno il 19 giugno sono stati aggiunti 9.120 nuovi casi di COVID-19.

Questa città con una popolazione di oltre 12 milioni ha implementato la vaccinazione obbligatoria per il pubblico in generale. Questo modello è stato adottato anche in altre regioni, che hanno imposto restrizioni anche più ampie, causando una diffusa insoddisfazione pubblica prima delle elezioni parlamentari di settembre.

Nel secondo trimestre del 2020, quando sono in vigore il blocco e altre restrizioni COVID-19, il reddito disponibile effettivo della Russia ha registrato il suo più grande calo in 20 anni e l’economia si è ridotta del 9,6%.

La capitale ha anche introdotto un sistema di codici QR: i clienti nei bar e nei ristoranti devono mostrare un codice QR per indicare che sono stati vaccinati, hanno un’infezione che indica l’immunità o sono risultati negativi di recente prima di poter ricevere i servizi.

La manager del caffè Olga ha detto a Reuters che il giorno in cui il codice QR è entrato in funzione, un bar italiano nel centro di Mosca aveva un solo cliente con un codice, mentre altri ordini erano in consegna e le entrate sono scese a sei centesimi rispetto al livello precedente. così.

Sebbene il numero di persone in fila nei centri di vaccinazione in tutta la Russia sia aumentato di recente, molte persone stanno cercando modi per evitare la vaccinazione.

Larissa, 49 anni, vende scarpe in un centro commerciale alla periferia di Mosca, ha detto di aver paura delle vaccinazioni a causa di problemi ai reni. In un primo momento, ha deciso di acquistare un certificato di vaccinazione falso, ma dopo che le autorità hanno minacciato di imprigionarlo, ha deciso di lasciare il lavoro.

BCS Brokerage ha dichiarato: “L’elevata inflazione, le politiche monetarie e fiscali restrittive, nonché il peggioramento delle epidemie, i rischi geopolitici costantemente elevati e la minaccia di una maggiore avversione al rischio possono ostacolare la ripresa economica nel secondo semestre del 21, in particolare nel settore dei consumi”.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *