L’alleato di Trump Barack è stato arrestato con l’accusa di lobbying straniero – Reuters Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti


© Reuters. Immagine del file: l’investitore immobiliare miliardario e CEO di Colony Capital Thomas Barrack ha tenuto un incontro con i media il 22 maggio 2019 a Città del Messico, in Messico, per discutere i piani di investimento in Messico e in America Latina. REUTERS/Henry Romero

Autori: Jan Wolfe e Chibuike Oguh

Washington/New York (Reuters)- L’amico miliardario di Donald Trump, Thomas Barak, è stato arrestato martedì e accusato di esercitare pressioni illegali sull’amministrazione Trump per conto degli Emirati Arabi Uniti.

Sette atti d’accusa presentati dai pubblici ministeri federali a Brooklyn, New York, affermano che l’ex dipendente e uomo d’affari degli Emirati Arabi Uniti Barak non si è registrato come lobbista e ha usato la propria influenza per promuovere gli obiettivi di politica estera degli Emirati Arabi Uniti negli Stati Uniti.

Barack, arrestato a Los Angeles, è stato anche accusato di aver mentito ripetutamente durante le interviste condotte dall’FBI sui suoi rapporti con gli Emirati Arabi Uniti.

Il portavoce di Barak ha confutato queste accuse. Il portavoce ha dichiarato: “Il signor Barak l’ha fornito volontariamente agli investigatori fin dall’inizio. Non è colpevole e non si dichiarerà colpevole”.

Il funzionario del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti Marklesco ha dichiarato in un comunicato stampa: “L’imputato ha ripetutamente utilizzato l’amicizia di Barack e i contatti con il candidato presidente eletto finale, gli alti funzionari della campagna e del governo e i media statunitensi per promuovere gli obiettivi politici degli Stati Uniti. senza rivelare la loro vera fedeltà”.

Il 74enne Barack è un alleato di lunga data di Trump e fondatore di DigitalBridge Group Inc, una società di private equity focalizzata sull’infrastruttura digitale, che si chiamava Colony Capital (NYSE:) Inc prima di annunciare il cambiamento a giugno. .

Barack si è dimesso da CEO di DigitalBridge nel 2020. Ad aprile si è dimesso da presidente esecutivo della società, ma ha comunque ricoperto la carica di amministratore non esecutivo. Forbes stima che la sua ricchezza sia di 1 miliardo di dollari USA.

DigitalBridge gestisce circa 32 miliardi di dollari di risorse digitali, inclusi data center in Nord America e Regno Unito. Barrack possiede circa il 5,7% di DigitalBridge Il prezzo delle azioni della società ha chiuso martedì a $ 6,93, in calo dell’1,4%.

Un portavoce di DigitalBridge ha rifiutato di commentare.

Barack è stato un eccezionale sostenitore del successo della campagna presidenziale di Trump nel 2016 e ha guidato il suo comitato inaugurale.

I pubblici ministeri federali stanno cercando di arrestare Barak, affermando in un documento del tribunale che la sua enorme ricchezza, il diritto di utilizzare jet privati ​​e la storia dei viaggi internazionali indicano che potrebbe diventare un latitante.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *