L’APEC discuterà le proposte per eliminare le tariffe sui vaccini COVID e sui prodotti medici Reuters


© Reuters. Foto del file: Il 5 giugno 2021, un lotto di vaccino contro la malattia di Janssen Coronavirus (COVID-19) di Johnson & Johnson è arrivato in un aeroporto militare a Seongnam, in Corea del Sud. REUTERS/Kim Hong-Ji/Piscina

MELBOURNE (Reuters)-Sabato i ministri dell’Organizzazione per il commercio dell’Asia-Pacifico (APEC) discuteranno la proposta della Nuova Zelanda di rimuovere le tariffe sui vaccini COVID-19 e sui relativi prodotti medici, sebbene alcuni membri considerino il piano troppo ambizioso.

Una persona che ha familiarità con la questione ha detto a Reuters che la Nuova Zelanda ospitante spera che i 21 Stati membri dell’APEC concordino su “linee guida di buona pratica” per il movimento transfrontaliero di vaccini e prodotti medici correlati, una mossa che potrebbe alleviare il ritardo nel fornitura più ampia di vaccini.

La Nuova Zelanda ritiene che sia necessario raggiungere un accordo per dimostrare che l’APEC sta rispondendo e si attiene alla crisi che il mondo sta affrontando.

La tariffa media per i vaccini APEC è bassa, circa lo 0,8%, ma altri importanti prodotti nella catena di fornitura dei vaccini devono affrontare tariffe più elevate.

L’aliquota tariffaria media per soluzioni alcoliche, apparecchiature di refrigerazione, materiali di imballaggio e conservazione, fiale e tappi di gomma è superiore al 5% e le tariffe di importazione per alcune economie APEC possono raggiungere il 30%.

Gli alti funzionari stanno negoziando dal 18 maggio e sabato i ministri del commercio avranno le discussioni finali in una riunione virtuale, dopo la quale verrà rilasciata una dichiarazione congiunta.

A causa della guerra commerciale tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la Cina, negli ultimi anni è stato difficile raggiungere un accordo nelle riunioni dell’APEC. La nuova amministrazione Biden ha promesso di adottare un approccio più multilaterale.

Si prevede che i ministri dell’APEC discuteranno anche del sostegno all’abbandono dei diritti di proprietà intellettuale per il vaccino COVID-19, attualmente in fase di negoziazione presso l’Organizzazione mondiale del commercio. India e Sudafrica stanno assumendo un ruolo guida nella promozione delle esenzioni.

A maggio, gli Stati Uniti hanno inaspettatamente sostenuto le esenzioni sui brevetti, che hanno messo pressione su oppositori come l’Unione europea e la Svizzera, che hanno più produttori di farmaci.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *