L’appartamento crollato di Miami potrebbe essere demolito già domenica da Reuters


5/5

© Reuters. In questa immagine del 2 luglio 2021, il personale di ricerca e soccorso lavora sulla scena di un condominio crollato in Florida a Surfside, Miami, USA.Vigili del fuoco di Miami-Dade/Dispensa tramite Reuters

2/5

Francisco Alvarado

Surfside, Florida (Reuters) – I funzionari affermano che il relitto di un condominio parzialmente crollato vicino a Miami Beach potrebbe essere demolito già domenica, con l’obiettivo di demolire strutture pericolose prima dell’arrivo della tempesta tropicale Elsa, in Florida.

I funzionari hanno detto in una conferenza stampa che sabato altre due persone sono state trovate morte tra le rovine del 12° piano Champlain Tanan nella comunità di Surfside.L’operazione di ricerca e salvataggio ha portato il numero totale di morti a 24, e 124 erano preoccupati per la morte. Dura più di una settimana.

Il capo dei vigili del fuoco di Miami-Dade, Alan Cominsky, ha detto ai giornalisti che le torri rimanenti devono essere demolite il prima possibile perché Elsa dovrebbe arrivare nel sud della Florida già lunedì. “Non possiamo controllare dove è atterrato”, ha detto.

Il sindaco della contea di Miami-Dade, Daniella Levine Cava (Daniella Levine Cava) ha affermato che le famiglie delle vittime sono state informate della decisione e “capiscono”.

Il più delle volte giovedì, a causa dei timori che il resto del condominio sia molto instabile, i lavori di ricerca e soccorso sulla scena si sono fermati.

Dalle prime ore dopo il crollo parziale della torre, avvenuto il 24 giugno, nessun sopravvissuto è stato salvato dalle macerie.

Gli investigatori non hanno ancora determinato cosa abbia causato il crollo del complesso edilizio di 40 anni. Un rapporto di ingegneria nel 2018 ha rilevato difetti strutturali che ora sono al centro di indagini, inclusa la revisione del gran giurì.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *