Le azioni statunitensi hanno chiuso definitivamente in rialzo di 25 punti, il Nasdaq ha chiuso in rialzo dello 0,36%


Condividi questo articolo!

Data: 23 luglio 2021 alle 5:23

Il numero di persone che hanno chiesto per la prima volta l’indennità di disoccupazione negli Stati Uniti è aumentato inaspettatamente la scorsa settimana. Le azioni statunitensi sono state colpite nella fase iniziale e si sono stabilizzate in seguito. Il Dow ha chiuso a 34823 punti, in aumento di 25 punti o dello 0,07%; l’indice standard ha chiuso a 4367 punti, in aumento di 8 punti o dello 0,2%; il Nasdaq ha chiuso a 14.684 punti, in aumento di 52 punti o dello 0,36%. L’indice a bassa capitalizzazione Russell 2000 è sceso dell’1,55%.

Il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha riferito giovedì che il numero di richieste di disoccupazione per la prima volta è balzato inaspettatamente a 419.000 la scorsa settimana, la settimana più alta dal 15 maggio. Il direttore della strategia di marketing globale di Natixis Investment Managers ha affermato che i profitti aziendali continuano a essere forti, dimostrando che la diffusione del virus mutante non ha influenzato il ritmo della ripresa economica.

Le azioni di Salesforce sono aumentate del 2,52%, il maggiore aumento delle azioni della componente Dow; Microsoft è aumentata dell’1,68%, Amazon e Facebook sono aumentate di oltre l’1,4% e Apple è aumentata dello 0,96%.

Secondo Bloomberg citando persone che hanno familiarità con la questione, le autorità di regolamentazione stanno valutando una serie di sanzioni per Didi Chuxing, tra cui multe, sospensione di alcune attività e intervento di capitale statale.Inoltre, potrebbe anche costringere Didi a recedere da Stati Uniti Il mercato potrebbe ritirarsi dalla quotazione, ma non è chiaro come verrà attuato questo piano. Didi si tuffa più dell’11%.

I titoli automobilistici in generale sono scesi. Tucson è sceso di oltre il 7% in futuro. Ideal Motors, NIO e Xiaopeng Motors hanno perso tutti più dell’1%. Il primo giorno di negoziazione di Faraday negli Stati Uniti ha recuperato dal suo massimo in futuro. Il prezzo di chiusura è stato 1,25 in più rispetto al prezzo di riferimento quotato %.

Scott Minerd, direttore della US Guggenheim Investment Company, ha avvertito che il mercato introdurrà un periodo difficile. Le azioni statunitensi potrebbero scendere del 15% o più a settembre e ottobre di quest’anno. I due principali rischi al momento sono che la Federal Reserve ridursi prima del previsto L’acquisto del debito e la diffusione del nuovo virus della variante corona. Si aspetta che le criptovalute continueranno ad affrontare sfide nei prossimi mesi. La recente performance di Bitcoin ha perso il suo colore, il che è un segnale di avvertimento. Ritiene inoltre che lo standard di mercato ribassista di Bitcoin sia diminuito dell’80% e ha definito l’asset virtuale spazzatura.

leggi di più

Condividi questo articolo!



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *