Le prospettive a breve termine del dollaro sono brillanti, ma svaniranno in un anno: sondaggio Reuters – shareandstocks.com


Reuters Bangalore-La maggior parte degli analisti intervistati da Reuters ha affermato che le scommesse sul dollaro USA dovrebbero aumentare nel breve termine, ma sono divise sulla durata del trend rialzista del dollaro USA e si aspettano che il suo appeal svanisca entro un anno.

L’11 giugno 2021, un uomo conta banconote in dollari USA in un negozio di cambio valuta a Beirut, in Libano. REUTERS/Mohamed Azakir

Dopo le prospettive sorprendentemente aggressive della Fed alla riunione di giugno, il dollaro USA ha concluso il suo continuo declino di due mesi.Il mese scorso ha guadagnato circa il 3% rispetto a un paniere di valute, stabilendo la sua migliore performance mensile in 4 anni e mezzo. .

A sostenere il dollaro USA e altri beni rifugio (compresi i titoli del Tesoro USA e lo yen giapponese) è la diffusione della variante Delta COVID-19 altamente contagiosa, che minaccia la riapertura globale.

Tuttavia, un sondaggio condotto su oltre 70 analisti valutari dal 28 giugno al 1 luglio ha mostrato che il dollaro USA generalmente si indebolirà nei confronti della maggior parte delle principali valute nei mesi 12. Questa visione è continuata per più di un anno.

Ma in risposta a un’altra domanda, circa il 75% degli analisti (38 su 51 analisti) ha suggerito di andare long sul dollaro USA e short su altre principali valute o valute dei mercati emergenti nei prossimi tre mesi come strategia di posizionamento.

“Nei prossimi mesi saremo in uno stato positivo per il dollaro USA, il che genererà una certa forza del dollaro USA a breve termine. Ma per un periodo di tempo più lungo, prevediamo che il dollaro USA rimarrà all’interno di un intervallo abbastanza ampio ,” Morgan Stanley G10 Ha detto David Adams, capo della strategia di cambio per il Nord America.

“Quest’estate, con l’aumento dei tassi di interesse reali e la diminuzione dei tassi di inflazione di pareggio, vediamo un’opportunità per il rimbalzo del dollaro negoziabile. I dati CFTC e le nostre conversazioni con gli investitori indicano che il mercato sta ancora guardando sia in termini di posizioni effettive che sentimento. Dollari vuoti.”

(Grafico: EUR/USD e prospettive di rendimento dei Treasury USA a 10 anni-)

Alla domanda su quanto durerà la forza del dollaro USA, 37 dei 63 analisti hanno affermato che aveva meno di tre mesi e 11 di loro hanno previsto che la forza fosse finita. I restanti 26 hanno detto più di tre mesi.

Ciò sottolinea l’incertezza tra l’annuncio della Fed della prevista riduzione del piano di riduzione – che dovrebbe essere separato dall’indagine Reuters entro settembre – e l’incertezza tra le prospettive della banca centrale degli Stati Uniti che la banca centrale degli Stati Uniti non inizierà a tagliare sul suo piano di stimolo fino al prossimo anno. [ECILT/US][US/INT][ASSET/WRAP]

“Poiché i mercati azionari in molti paesi sono a livelli elevati e i mercati immobiliari sono in forte espansione, abbiamo già un terreno fertile di cui preoccuparci. COVID e la Federal Reserve sono i punti focali… La Federal Reserve ci consente di concentrarci sui dati economici è difficile da spiegare”, ha affermato Kit, capo della strategia valutaria presso la Societe Generale Juckes.

“La regina di Alice nel Paese delle Meraviglie ha detto che a volte crede in sei cose impossibili prima di colazione. Ho il sospetto che ci sentiremo tutti in colpa per questo quest’estate… Tuttavia, i fondamentali sono ancora che il cambio è il fattore principale tra l’economia globale recupero e la Federal Reserve. Una conversazione tesa durante una battaglia”.

(Illustrazione: mercato valutario outloo-)

La visione a lungo termine dell’indebolimento del dollaro USA nel prossimo anno è diventata ancora una volta un ampio consenso negli ultimi sondaggi di opinione pubblica: l’euro dovrebbe aumentare del 2,6% da un minimo di 4 mesi e mezzo a US $ 1,22 entro un anno. $ 1,18 giovedì.

Sebbene il consenso per i prossimi 12 mesi sia inferiore alle previsioni del mese scorso, ciò riflette solo il forte calo della moneta unica a giugno, dovuto alla forte posizione della Fed sulla prevista forte ripresa economica che ha sostenuto il dollaro USA.

Ma questo è stato digerito dal mercato finanziario.

Brian Ross, economista senior presso UBS Global Wealth Management, ha dichiarato: “Quando l’economia globale raggiungerà la sua migliore crescita da decenni, nessuno pagherà un premio per una valuta rifugio”.

“Ora stai affrontando la peggiore situazione al mondo: la Federal Reserve è estremamente accomodante, l’inflazione è alta e i tassi di interesse reali negli Stati Uniti sono più negativi che altrove… La prospettiva che hai davvero bisogno di invertire il dollaro è che la Fed alzi i tassi di interesse”.

(Altre storie sull’indagine valutaria di Reuters a luglio :)

Rapporto e analisi di Rahul Karunakar e Hari Kishan; voto di Sujith Pai e Swathi Nair; montaggio di Jonathan Cable e Chizu Nomiyama

leggi di più



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *