Le varianti Delta innescano una carenza di lavoratori nelle aziende britanniche


La variante Delta del coronavirus sta provocando il caos nel settore: più di 700 lavoratori nella più grande fabbrica di automobili della Gran Bretagna si sono messi in auto-quarantena e gruppi di imprese hanno avvertito che alcune aziende licenzieranno il 20% della loro forza lavoro.

La carenza di manodopera ha già colpito fabbriche, negozi e magazzini: i lavoratori vengono “avvertiti” dall’app del SSN Covid e intimati all’auto-quarantena di 10 giorni se sono stati in contatto con una persona contagiata.

Stephen Phipson, CEO di Make UK, che rappresenta un produttore britannico, ha dichiarato che “anche se non ci sono sintomi, è necessario l’isolamento. Ora è un problema serio e influenzerà la produzione”.

Nelle ultime settimane, Nissan ha annullato diversi turni nel suo più grande stabilimento di Sunderland nel Regno Unito, costringendo la casa automobilistica a rimandare a casa l’intero team, causando la perdita di centinaia di auto nello stabilimento.

Nissan ha affermato che la produzione in “alcune aree” della sua fabbrica è stata adeguata, “perché gestiamo alcuni dipendenti che devono autoisolarsi dopo uno stretto contatto con il Covid-19”.

Il Regno Unito ha segnalato 42.302 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, il livello più alto da gennaio. Morirono altre 49 persone. Il ministro della Sanità Sajid Javid prevede che entro agosto il numero di nuove infezioni supererà i 100.000 ogni giorno.

La crisi sul posto di lavoro potrebbe essere evitata dal 16 agosto, quando il primo ministro Boris Johnson ha promesso che le persone completamente vaccinate non avranno più bisogno di autoisolarsi quando verranno testate dall’app.

Ma i gruppi aziendali, tra cui la CBI, hanno chiesto al governo di anticipare questa data in base alle restrizioni revocate la prossima settimana.

“In alcuni casi, fino al 20% della forza lavoro è ora in isolamento”, ha affermato Phipson. “Il governo deve riconsiderare la data di agosto come una priorità assoluta perché la situazione potrebbe peggiorare con la revoca delle restrizioni la prossima settimana”.

Richard Walker, amministratore delegato di Iceland Foods, ha dichiarato in un tweet che il numero di assenti legati al nuovo virus corona “è aumentato in modo esponenziale. Entro una o due settimane, saranno i più alti di sempre. Questo sarà uno spettacolo spazzatura commerciale. ” .”

L’ospedale è Leeds e Birmingham Era uno di quelli che ha dovuto annullare o posticipare le operazioni, anche perché troppi dipendenti si stavano autoisolando.

Alcuni dirigenti aziendali hanno avvertito che il numero di persone sottoposte a ping dalle app che hanno dovuto autoisolarsi è “esponenziale” in aumento.

Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, il ministro del Commercio Kwasi Kwarteng ha sollevato la questione durante una telefonata con il capo dell’azienda martedì sera.

I dirigenti temono anche che le nuove linee guida sul posto di lavoro aggraveranno il problema perché dicono all’azienda che se i dipendenti non sono isolati, saranno ritenuti legalmente responsabili. “In questo caso, la società procederà naturalmente con cautela e più persone se ne andranno”, ha detto una persona.

Funzionari del governo hanno cercato di rassicurare i leader aziendali, affermando che i ministri stanno “ricercando soluzioni”, inclusa la possibilità di introdurre un sistema di “rilascio di prova” per consentire alle persone di tornare al lavoro più rapidamente.

Kate Nicholls, capo di UKHospitality, ha affermato che anche le industrie di bar, ristoranti e pub stanno affrontando una crisi lavorativa simile, affermando che in alcuni dei casi peggiori, fino a un terzo dei dipendenti è costretto a rimanere a casa.

La British Retail Association, che rappresenta i rivenditori, ha avvertito che la carenza di manodopera nelle strade principali in alcune parti del Regno Unito raggiunge il 20%, in parte a causa dell’autoisolamento di Covid-19. I dirigenti hanno avvertito che ciò ha esacerbato la carenza di manodopera causata dalla Brexit e da altri problemi di coronavirus.

Martedì, il CEO di BRC Helen Dickinson ha dichiarato ai parlamentari del Comitato per le imprese, l’energia e la strategia industriale che il settore “vede tassi di posti vacanti di circa il 20% e solo alcuni di loro sono direttamente infetti da Covid——Molte conseguenze indirette devono essere isolate, a prescindere se i due vaccini sono stati testati o vaccinati. Penso che questo sia un problema urgente dopo la revoca delle restrizioni”.

Tuttavia, poiché l’industria deve far fronte a una carenza di semiconduttori e diverse fabbriche sono chiuse, l’azienda ritiene di poter recuperare la produzione persa.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *