L’economia di Hulu, Netflix, Redbox e Blockbuster

Se vuoi goderti film e programmi TV quando vuoi guardarli, invece di guardarli al cinema o trasmetterli via etere, ci sono una varietà di servizi tra cui scegliere. In questo articolo, esamineremo quattro note aziende nel campo dell’intrattenimento domestico on-demand, cosa offre ciascuna azienda e quanto è probabile che queste aziende abbiano successo.

Punti chiave

  • Netflix è il più grande servizio di streaming di intrattenimento, con oltre 200 milioni di utenti in tutto il mondo.
  • Hulu è una società privata a maggioranza e gran parte delle sue entrate è ottenuta attraverso la pubblicità.
  • Redbox ha più di 40.000 chioschi e controlla la maggior parte del mercato del noleggio di DVD.
  • Blockbuster era leader nel noleggio di video e il suo rapporto con la partnership di video in streaming di Dish Network era debole.
  • Netflix e Hulu hanno guadagnato un ampio seguito grazie ai loro contenuti proprietari.

zucca

zucca, uno compagnia privata Da Comcast (CMCSA) e The Walt Disney Company (DIS), ha lanciato il suo sito web al pubblico nel 2008 e fornisce centinaia di programmi TV di ABC, BET, CBS, Comedy Central, CW, FOX, NBC e altre reti attraverso il suo servizio di streaming video su Internet. zucca È unico tra i suoi concorrenti perché ha una doppia fonte di entrate da abbonamenti a pagamento, servizi premium (chiamati Hulu Plus) e pubblicità.

Hulu ha ricevuto entrate pubblicitarie da oltre 1.000 marchi e i suoi principali inserzionisti includono McDonald’s, Visa, Pepsi, Microsoft, Toyota, Honda, State Farm e Procter & Gamble. Sia i servizi gratuiti che quelli a pagamento di Hulu contengono pubblicità, ma questi ultimi sono relativamente rari.

Hulu ha una varietà di piani di abbonamento, da un pacchetto base di US $ 5,99 al mese a Hulu + Live TV (senza pubblicità) per US $ 70,00 al mese. Rispetto alla versione gratuita che consente solo agli utenti di guardare i programmi su un computer, la versione premium consente agli utenti di guardare i programmi su vari dispositivi. La versione a pagamento può anche essere trasmessa in streaming in alta definizione quando disponibile, consentendo agli utenti di guardare tutti gli episodi della stagione corrente di programmi popolari, non solo i cinque episodi recenti e le ultime stagioni complete.

Hulu ha affermato che l’aggiunta di una piccola quantità di pubblicità ai suoi servizi premium contribuirà a ridurre i costi di abbonamento e sta valutando l’adozione di un modello non pubblicitario più costoso.

Grazie ai suoi legami con Comcast e Disney, Hulu offre una gamma più ampia di programmi TV attuali rispetto al suo rivale Netflix.

“Hulu ha sviluppato la migliore piattaforma di supporto pubblicitario del settore”, ha affermato Seth Shapiro, Professore a contratto e Preside della School of Television, School of Motion Picture Arts della University of Southern California. “Tuttavia, si basano principalmente sulla TV e sui contenuti originali e la libreria di film è limitata”.

Nel 2011, Hulu Plus ha lanciato la Criterion Collection, che presentava più di 800 film classici e moderni, che Criterion ha descritto come contenente “il momento decisivo dei film”.alcuniTuttavia, nel 2016, il servizio di streaming FilmStruck di Turner Classic Movies ha acquisito Criterion.

Hulu ha 70 programmi originali come “The Handmaid’s Tale”, “No Man’s Land” e “The Only Road Is Essex”, ma i suoi programmi unici non hanno ricevuto l’attenzione o i premi della serie originale di Netflix.alcunialcuni

Sebbene la pubblicità possa essere fastidiosa, in particolare i contenuti a pagamento, e la selezione di film sia limitata, non ignorare Hulu. Nel 2020, le entrate di Hulu sono state di 4,4 miliardi di dollari USA e hanno attirato oltre 39 milioni di abbonati. alcunialcuni

Netflix

Harlan Platt, professore di finanza presso la D’Amore McKim School of Business della Northeastern University, ha dichiarato: “Netflix è un campione che tutti i partecipanti devono valutare e sforzarsi di sostituire”.NFLX) È stata fondata nel 1997, ha iniziato a fornire servizi di noleggio di DVD per posta nel 1999 ed è entrata sul mercato nel 2002. La società ha lanciato il suo servizio di streaming nel 2007 e ora offre migliaia di film e programmi TV, che possono essere guardati su numerose connessioni Internet senza restrizioni e senza pubblicità. Netflix non vende pubblicità e le sue entrate dipendono dai canoni di abbonamento. Nel 2020, il fatturato dell’azienda sarà di 25 miliardi di dollari USA.alcunialcuni

Gli abbonamenti allo streaming di Netflix partono da $ 8,99 al mese e possono essere visualizzati in definizione standard su un singolo schermo. Per soli $ 13,99 al mese, gli utenti possono guardare programmi ad alta definizione su due schermi e scaricare contenuti su due dispositivi. Il servizio premium a $ 17,99 al mese consente a un massimo di quattro dispositivi di trasmettere in streaming contenuti HD o Ultra HD illimitati e a quattro dispositivi di scaricare contenuti. C’è un mese di prova gratuito per qualsiasi servizio, che può essere cancellato online in qualsiasi momento.

Il noleggio di un DVD per posta costa $ 7,99 al mese, un DVD alla volta o, secondo il piano Premier, il costo di due dischi alla volta è $ 14,99. Gli abbonati possono noleggiare un numero illimitato di volte al mese, spedizione e reso gratuiti e senza costi di ritardo.

Netflix ha più di 208 milioni di abbonati in tutto il mondo, superando i 100 milioni di abbonati di Disney Plus e i 41 milioni di abbonati di HBO Max.alcuniNel 2020 ha ottenuto circa 36 milioni di abbonati.

In effetti, la compagnia è nota per la sua serie di successo originale “Orange is the New Black” (12 nomination agli Emmy) e “House of Cards” (13 nomination agli Emmy). interno I contenuti non solo aiutano Netflix a distinguersi dalla concorrenza, ma non lo fanno Canone, Questa è una spesa importante.

Netflix è ampiamente utilizzato anche a livello internazionale. A differenza di Hulu, che fornisce servizi di streaming solo negli Stati Uniti e in Giappone, Netflix è disponibile in Nord America, Centro e Sud America e in alcune regioni d’Europa. A lungo termine, potrebbe essere trasferito in Cina.

Scatola rossa

Fondato da McDonald’s nel 2002, Redbox è un servizio di noleggio DVD con un negozio fisico.alcuniI suoi 40.000 chioschi self-service possono essere utilizzati all’interno e all’esterno di negozi di alimentari, minimarket, farmacie e grandi stabilimenti commerciali.alcunialcuni

Redbox è di proprietà di Outerwall (OUTR), che possiede anche Coinstar.Fondata nel 2002, inizialmente c’erano due distributori automatici nei ristoranti McDonald’s: uno per il noleggio di DVD e uno per la vendita di prodotti del minimarket come latte e shampoo. Ha interrotto i chioschi dei minimarket e ha iniziato a utilizzare il marchio Redbox per i chioschi di DVD l’anno successivo.Ha comprato il noleggio del DVD di Blockbuster Express padiglione Affari nel 2012.

Scatola rossa modello di business Basato sull’enfasi sulle nuove versioni, sul prezzo più basso possibile e non è richiesto alcun abbonamento mensile. Nel 2008, ha raggiunto un accordo con la maggior parte dei principali studi cinematografici per ottenere nuovi DVD il giorno dell’uscita o 28 giorni dopo.

I clienti possono prenotare i film online o scegliere direttamente tra i film offerti nei chioschi. Il noleggio scade alle 21:00 del giorno successivo al noleggio del cliente, il che potrebbe causare disagi nella restituzione della merce. Tuttavia, il disco non deve essere restituito allo stesso chiosco in cui è stato noleggiato.

Quando il cliente prenota il contratto di locazione dopo la scadenza, Redbox addebiterà ulteriori giorni di locazione. Dei quattro servizi trattati in questo articolo, “Redbox è arrivato per ultimo perché è principalmente fisico, che è un vecchio modello”, ha detto Shapiro.

Secondo l’ottavo rapporto sui progressi della banda larga della FCC, il 6% della popolazione degli Stati Uniti non dispone di banda larga, il che significa che i servizi di streaming media non sono adatti a questo gruppo di persone.alcuniCiò rende gli affitti di Redbox molto più economici degli affitti dei servizi di streaming e quindi interessanti.

Tuttavia, a differenza dei chioschi Redbox, i servizi di streaming non esauriscono mai le copie fisiche e non richiedono ai clienti di uscire di casa o di aspettare in fila. Di conseguenza, Redbox ha iniziato a colmare questa lacuna con il suo servizio di TV in diretta gratuito e Redbox On-Demand, che è un servizio di streaming che gli utenti di determinati dispositivi possono noleggiare o acquistare funzionalità specifiche.

“Scatola rossa franchising Può essere danneggiato dai suoi prodotti limitati”, ha detto Pratt. L’azienda offre fino a 200 titoli alla volta, molto meno di Netflix o anche di Hulu, anche se i suoi titoli sono più popolari di Hulu. Redbox controlla anche Può anche raggiungere la maggior parte dei il mercato fisico del noleggio di DVD Segmenti di mercato Il suo principale concorrente non può farlo perché fornisce servizi di noleggio di videogiochi per piattaforme di gioco come PlayStation, Nintendo e Xbox.

Blockbuster

Blockbuster ha aperto il suo primo negozio di noleggio video faccia a faccia a Dallas nel 1995. La società è diventata pubblica nel 1999, ma le sue prestazioni sono state inferiori alle aspettative. ElencatoBlockbuster ha rifiutato di acquistare Netflix nel 2000 e ha avviato il proprio servizio di noleggio di DVD mailing nel 2004 per competere con Netflix. Questa azione ha portato a una causa per violazione di brevetto nel 2006 e Blockbuster ha pagato a Netflix 4,1 milioni di dollari nel 2007.alcunialcuni

Nel 2009, Blockbuster ha iniziato a competere direttamente con Redbox, lanciando il proprio chiosco di noleggio DVD per $ 1 a notte. Ma dopo aver accumulato più di 1 miliardo di dollari di debiti, Blockbuster è stato cancellato dalla quotazione. Borsa Valori di New York luglio 2010 e applicare Capitolo 11 Fallimento nel settembre 2010.alcunialcuni

diventa un Filiale Rete parabolica (piatto). Nel 2011 e nel novembre 2013, la società ha annunciato che avrebbe chiuso tutti i restanti 300 negozi di proprietà dell’azienda e i relativi servizi di abbonamento a DVD prima di gennaio.

Ironia della sorte, Netflix ha prodotto un documentario chiamato “The Last Blockbuster”, che ha suscitato l’interesse del mondo per l’ultimo franchise di Blockbuster (Bend, Oregon). alcunialcuni

Oggi, l’attività di Blockbuster è lo streaming multimediale. Blockbuster ha stretto una partnership con Dish Network per fornire agli abbonati l’accesso a nuove versioni e contenuti popolari. Il servizio fornisce canali di film, inclusi EPIX e FXM, film su richiesta e streaming diretto su TV, computer e iPad.

“Quando Blockbuster era il re del noleggio di film, Blockbuster on Demand era l’ombra del primo gorilla da 800 libbre”, ha detto Shapiro. Pratt ha detto che “sembra essere solo un’altra persona che lo vuole”.

Domande frequenti sull’economia dei servizi multimediali in streaming

Qual è il più grande servizio di intrattenimento in streaming?

Netflix è il più grande servizio di intrattenimento in streaming con oltre 208 milioni di utenti in tutto il mondo. Seguono Disney Plus e Hulu, rispettivamente con 100 e 39 milioni di abbonati. Le menzioni d’onore sono i media in streaming Redbox e Blockbuster forniti da Dish Network.

Perché il video in streaming di Blockbuster fallisce?

L’attività di vendita al dettaglio di Blockbuster è cessata dopo aver dichiarato bancarotta ai sensi del capitolo 11; tuttavia, ha collaborato con la rete Dish per fornire streaming video ai clienti in abbonamento.

Redbox è quotato in borsa?

Redbox è privato. Tuttavia, nel maggio 2021, Redbox ha annunciato che sarà quotata dopo la fusione con Seaport Global Acquisition Corp (SPAC).alcunialcuni

Posso acquistare azioni Hulu?

Hulu è di proprietà di Disney e Comcast e non è quotata in borsa. Pertanto, gli investitori non possono acquistare azioni Hulu.

McDonald’s ha il suo Redbox?

Redbox è stata fondata da McDonald’s, ma è stata acquisita da Outerwall nel 2009.

Linea di fondo

Oggi, Hulu, Netflix, Redbox e Blockbuster hanno tutte alcune caratteristiche uniche, alcuni servizi sovrapposti e diversi punti di forza e di debolezza. Un servizio di TV e film su richiesta finirà per causare la chiusura di tutti i suoi concorrenti o continueranno a tenersi aggiornati fornendo un servizio così unico che i clienti dovranno utilizzare più di un servizio?

Divulgazione: al momento della stesura, l’autore non lo faceva tenendo In qualsiasi azienda menzionata in questo articolo.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *