L’operazione di privatizzazione del Daily Mail è un passo naturale


Valutazioni dell’alta tecnologia, fiorenti mercati dei capitali, svuotamento delle società britanniche e pericolo di un governo societario inaffidabile.Adatto è Proposta di operazione di privatizzazione Il proprietario del “Daily Mail” ha parlato di molti aspetti dello spirito del tempo finanziario.

Il giornale è andato in onda Una feroce campagna contro l’annessione delle compagnie britanniche Le società di private equity ricche di liquidità sono alla ricerca di affari britannici scontati.

La sua stessa operazione di privatizzazione non proviene dal mondo del private equity statunitense, guidato dal debito ed evaso dalle tasse.

Al contrario, i Rothermeres – una società RCL registrata alle Bermuda attraverso la famiglia – hanno proposto di acquistare il 70% del Daily Mail e del General Trust che non possedevano già dopo una serie di transazioni e distribuzioni.

Date le molte incertezze in questa transazione in tre parti, è difficile giudicare quanto sia probabile che DMGT si unisca a centinaia di società britanniche che rifiutano la proprietà pubblica.

In primo luogo, l’entusiasmo per tutti i dati significa che DMGT ha ricevuto un’offerta per acquisire il suo dipartimento di rischio assicurativo RMS a un “premio”. Non si tratta di quanto o da chi.

Tuttavia, la vendita del modellatore del rischio di catastrofi coincide con la recente vendita dell’unità di software educativo Hobsons e del fornitore di informazioni energetiche Genscape a valutazioni elevate. La società ha affermato che, combinata con la liquidità esistente di DMGT, la vendita di RMS potrebbe ottenere un dividendo speciale di 610 pence per azione, o circa 1,4 miliardi di sterline, a seconda delle passività fiscali. Dato il suo ultimo saldo di cassa, è certo che la valutazione di RMS da parte di misteriosi offerenti è molto più alta di quella della maggior parte degli analisti.

Il secondo bucket di valore è di nuovo attribuito maggiormente all’azienda Sforzi come investitore aziendale Piuttosto che la sua storia come proprietario di un giornale. DMGT possiede il 20% di Cazoo, un rivenditore di auto online che ha catturato la frenesia nel mercato statunitense Quotato attraverso acquisizioni per scopi specialiO Spac, che ha un valore di 8 miliardi di dollari.

Citigroup stima che l’effettivo metodo di negoziazione di Cazoo resta da vedere – e ancora considerando le questioni fiscali per confondere le acque – ma il valore di queste azioni assegnate agli investitori DMGT potrebbe essere compreso tra 280 pence e 420 pence per azione, o addirittura 9,7. libbre.

Infine, ci sono i glutei dei vecchi media. Le vendite dei Rothermeres sono state completamente realizzate: hanno proposto di pagare 251 pence per azione, o una valutazione di 810 milioni di sterline compreso il debito, per acquisire beni mediatici privati ​​​​tra cui Mail, Metro e i giornali, nonché DMGT Real estate information business e operazioni sugli eventi. L’accordo con il curatore della pensione può interrompere la transazione.

Come dovrebbero considerare gli altri azionisti questa triplice proposta? Un modo per vederlo è che potrebbero offrire un totale di 861p di condivisione per i fianchi RMS e DMGT. Questo è inferiore al prezzo di chiusura della scorsa settimana di 10,40 sterline, ma è circa il 10% in più rispetto al prezzo di negoziazione del titolo all’inizio di quest’anno prima che iniziassero le speculazioni sulla valutazione di Cazoo Spac. Aggiungi la gamma di valori Cazoo di Citi e otterrai un pacchetto totale con un premio che va dal 10% al 23% in più rispetto al prezzo di chiusura finale di DMGT.

Un altro punto di vista è quello che la famiglia propone di pagare per le risorse mediatiche principali dell’azienda, che può essere fatta risalire al primo numero di The Post nel 1896. Il prezzo è meno del doppio delle vendite di media di consumo, proprietà e unità di attività, tutte colpite dall’epidemia. Usando i calcoli dell’ebitda nel 2022, Barclays sconta in modo significativo il “valore equo” di queste attività e (speri) le attività di eventi in particolare si riprenderanno.

In vista della campagna “Daily Mail” contro i “predatori epidemici”, non sparirà da nessuno l’ironia di aste carissime per i beni britannici distrutti dal Covid. Tuttavia, agli azionisti potrebbe non interessare troppo.

Dopo le recenti vendite, questo sembra essere un passaggio naturale; DMGT ovviamente non ha visto molte buone nuove opportunità di investimento. È improbabile che il mercato apprezzi la crescita più piccola e più lenta dei vecchi gruppi di risorse multimediali e non ci sono altri acquirenti qui.

Chi voterà ciò che non è ancora chiaro. Tuttavia, la struttura azionaria a due livelli della società ha dato tutti i voti alla famiglia, il che significa che gli investitori sono andati bene, perché DMGT ha avuto un discreto successo nel recuperare il capitale, comprando a poco e vendendo a caro prezzo. Questa transazione multiparte è riuscita a combinare questi due elementi.

helen.thomas@ft.com
@helentbiz





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *