L’UE e gli Stati Uniti si preparano a risolvere la controversia commerciale tra Airbus e Boeing in 17 anni


L’UE e gli Stati Uniti sono pronti a risolvere un problema La battaglia dei 17 anni sui sussidi agli aerei, Eliminare la minaccia di miliardi di dollari di tariffe punitive dalle sue economie al fine di promuovere le relazioni transatlantiche.

Diplomatici e funzionari hanno confermato lunedì sera che i negoziati intensivi di due giorni a Bruxelles hanno messo l’Unione europea e l’amministrazione Biden sul punto di confermare un accordo sulle regole delle sovvenzioni Airbus. BoeingQuesta svolta dovrebbe essere finalizzata martedì al primo vertice UE-USA a Bruxelles dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Le persone vicine alla riunione hanno detto lunedì sera che i governi AirbusI tre paesi di origine dell’UE – Germania, Francia e Spagna – stanno negoziando un accordo che potrebbe essere confermato martedì mattina se non ci saranno ostacoli dell’ultimo minuto.

Le persone che hanno familiarità con i negoziati hanno affermato che l’accordo potrebbe ancora fallire e potrebbe assumere la forma di un accordo pluriennale di restrizione delle sovvenzioni.

Una svolta solleverà la nuvola di incertezza che incombe sul settore dell’aviazione e allo stesso tempo eliminerà la minaccia che i prodotti di consumo dell’UE e degli Stati Uniti possano essere nuovamente colpiti da tariffe punitive a causa della controversia.

$ 7,5 miliardi

Tariffe aggiuntive imposte dagli Stati Uniti sulle merci europee nell’ottobre 2019

Queste tariffe – una vasta gamma di prodotti dal vino francese agli alcolici americani e allo sciroppo di canna da zucchero – sono attualmente in corso tempo scaduto In precedenza, l’Unione europea e gli Stati Uniti avevano concordato a marzo di revocarlo per quattro mesi e di avviare i negoziati per un accordo.

La disputa Airbus-Boeing è una delle battaglie più lunghe nella storia dell’Organizzazione mondiale del commercio: entrambe le parti riconoscono che potrebbero essere sempre più incapaci di permettersi questo disaccordo mentre cercano di rafforzare la cooperazione in risposta al modello capitalista di stato cinese. .

Il commissario per il commercio dell’UE Valdis Dombrovskis ha avuto colloqui con il rappresentante per il commercio degli Stati Uniti Catherine Tay e il segretario al commercio Gina Raimundo pochi giorni prima del vertice e le due parti hanno lavorato duramente per raggiungere un accordo su questa linea.

L’ufficio di Dai ha rifiutato di commentare.

Le aziende su entrambe le sponde dell’Atlantico chiedono da tempo soluzioni. La questione è diventata più urgente dopo che gli Stati Uniti hanno raggiunto $ 7,5 miliardi di esportazioni europee con tariffe aggiuntive nell’ottobre 2019 e l’UE ha imposto tariffe aggiuntive su $ 4 miliardi di esportazioni statunitensi lo scorso anno. Entrambe le serie di misure sono in linea con le decisioni dell’OMC e sono vantaggiose per entrambe le parti.

Nel corso degli anni, è stato riscontrato che entrambe le parti non hanno attuato correttamente la decisione del gruppo di esperti dell’OMC sulla fornitura di sussidi illegali ai loro campioni della produzione di aeromobili.

Ma i funzionari commerciali dell’Unione europea e degli Stati Uniti hanno sottolineato la complessità della controversia: entrambe le parti hanno contestato le pretese dell’altra di conformarsi alle decisioni dell’OMC. Anche la natura dei sussidi su entrambe le sponde dell’Atlantico è molto diversa: i funzionari dell’UE hanno citato l’enorme contratto di difesa degli Stati Uniti come esempio.

La fine del contenzioso tra Airbus e Boeing rimuoverà uno stimolo fondamentale nel rapporto commerciale, ma rimarranno altri fattori.

Bruxelles non ha aumentato le tariffe sulle merci statunitensi il mese scorso, questo è un gesto di buona fede nel contesto del continuo disaccordo. Le tariffe nell’era Trump Acciaio e alluminio in Europa.

Le due economie non hanno completamente nascosto le loro differenze Imposta digitale, Questo problema è ora collegato a negoziati internazionali più ampi.

Segreti commerciali

Il “Financial Times” britannico ha rivisto “Trade Secrets”, che è la sua newsletter quotidiana imperdibile sul volto mutevole del commercio internazionale e della globalizzazione.

Registrati qui Scopri quali paesi, aziende e tecnologie stanno plasmando la nuova economia globale.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *