Marchionne: “Fusione fra Fiat Industrial e Cnh nel terzo trimestre”

marchionne-sergioSergio Marchionne, a.d. di Fiat, è intervenuto all’apertura dei lavori dell’assemblea degli azionisti della società Fiat Industrial. Il comparto agricolo è stato separato da quello delle auto: una mossa molto apprezzata dal mercato. A distanza di due anni si riscontrano infatti ottimi risultati, come spiega lo stesso Marchionne. “Fiat Industrial ha registrato ancora una volta risultati in crescita e ha centrato tutti gli obiettivi nel 2012, il secondo anno di vita” esordisce Marchionne. L’a.d. di Fiat e presidente di Fiat Industrial ha parlato del 2012 come un anno davvero importante e significativo: 921 milioni di utile netto, con una crescita del 31% rispetto al 2011, quando gli utili si erano fermati a 701 milioni di euro. Il consiglio di amministrazione ha poi proposto un dividendo di 275 milioni di euro per gli azionisti, in crescita rispetto ai 240 milioni dello scorso anno. I ricavi – fanno sapere da Fiat Industrial – sono cresciuti: la quota dei ricavi è salita a 25.8 miliardi, in crescita del +6.2%, mentre l’utile della gestione ordinaria è pari a 2.07 miliardi (+23.3%). Marchionne ha poi confermato che la fusione fra Fiat Industrial e Cnh avverrà quest’anno, nel terzo trimestre per la precisione. “La fusione sarà il risultato di un lungo processo di semplificazione avviato più di due anni fa. Con la fusione, Fiat Industrial e Cnh diventeranno un gruppo totalmente integrato, multinazionale, in grado di competere ai massimi livelli. L’operazione sarà sottoposta alle necessarie assemblee straordinarie, perché diventi efficace, probabilmente nel terzo trimestre di quest’anno” conclude il manager canadese.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *