Marco Rubio critica la quotazione di Didi come “sconsiderata e irresponsabile”


Dopo la fallita offerta pubblica iniziale dell’app di chiamata ai taxi Didi Chuxing, un importante falco cinese al Congresso degli Stati Uniti ha criticato la quotazione della Cina negli Stati Uniti perché il fallimento ha causato un esame approfondito a Washington.

Il senatore repubblicano Marco Rubio della Florida ha dichiarato al Financial Times che consentire a Didi di vendere azioni alla Borsa di New York è stato “sconsiderato e irresponsabile”, che ha definito “irresponsabile”.

Ha aggiunto che la soppressione normativa di Pechino ha innescato un crudele Calo del prezzo delle azioni Dopo l’IPO, gli investitori statunitensi “hanno ulteriormente enfatizzato i rischi” nelle società cinesi.

“Anche se il prezzo delle azioni rimbalza, gli investitori americani non hanno ancora informazioni sulla forza finanziaria della società perché il Partito comunista cinese impedisce ai regolatori americani di rivedere i conti”, ha detto Rubio. “Questo mette a rischio gli investimenti dei pensionati americani e rimette i dollari tanto necessari a Pechino”.

Sottolineati i commenti di Rubio La travagliata IPO Dididi Potrebbe spingere il Congresso a lavorare sodo per rafforzare le restrizioni alla quotazione della Cina negli Stati Uniti.

L’anno scorso, l’ex presidente Donald Trump ha firmato un atto legislativo che, con il sostegno dei legislatori, impone standard contabili più severi alle entità cinesi che vendono azioni negli Stati Uniti.

La legge proibisce effettivamente alle società di quotarsi negli Stati Uniti se… Impossibile inviare l’audit Ha fatto parte del Comitato di supervisione contabile delle società pubbliche a Washington per tre anni.

Ma i critici cinesi a Washington ritengono che la legislazione dovrebbe essere il punto di partenza per un più ampio disaccoppiamento dei mercati dei capitali dei due paesi.

Roger Robinson, l’ex presidente della Commissione di revisione dell’economia e della sicurezza USA-Cina, ha dichiarato: “Questo fiasco rafforzerà solo la determinazione di molte persone a Capitol Hill e altrove a richiedere agli investitori americani di fornire maggiore protezione alle società cinesi nei nostri mercati dei capitali. .”

Robinson è ora il CEO di RWR Consulting Group, una società di consulenza con sede a Washington, e ha aggiunto che l’incidente “ha ricordato ancora una volta Wall Street, [the communist party’s] L’intervento del mercato e il partito hanno completamente ignorato una serie di fattori sfavorevoli”.

Il regolatore ha accusato la catena di caffè cinese Luckin Coffee di frodare gli investitori, costringendo la società a È stato pagato un accordo di US $ 180 milioni. Quest’anno, Luckin Archivio Archiviato per la protezione fallimentare negli Stati Uniti.

Tuttavia, anche se i regolatori statunitensi hanno svolto un ruolo di primo piano durante l’amministrazione Trump e hanno lanciato il campanello d’allarme per la quotazione della Cina negli Stati Uniti, la Casa Bianca di Biden deve ancora rispondere alla terribile IPO di Didi. Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare e anche la Securities and Exchange Commission ha rifiutato di commentare.

Segnalazione aggiuntiva di Kiran Stacey a Washington



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *