Mentre la crescita supera i picchi pre-pandemia, l’Australia si unisce al club esclusivo


A causa di un rimbalzo degli investimenti delle imprese e dell’impennata delle esportazioni di minerale di ferro, l’economia australiana si è completamente ripresa dalla recessione del Covid-19, con un aumento dell’1,8% nei primi tre mesi del 2021 rispetto al trimestre precedente.

La crescita migliore del previsto significa che l’economia attuale è più grande dello 0,8% rispetto a prima che il coronavirus fosse rilevato per la prima volta in Cina nel dicembre 2019. Promuovere L’Australia è diventata un gruppo selezionato di paesi che ha continuato a crescere e svilupparsi negli ultimi 15 mesi.

Ma gli economisti hanno avvertito che il ritmo lento del lancio del vaccino nel paese e l’epidemia di Covid-19 a Melbourne hanno costretto il Victoria ad attuare un blocco, che rappresenta un rischio per la ripresa e frenerà la crescita economica.

Kristian Kolding, economista di Deloitte Access Economics, ha dichiarato: “L’Australia è rara qui”. “Solo altri cinque paesi possono avere economie più grandi rispetto a prima della pandemia. Abbiamo raggiunto questo obiettivo. Allo stesso tempo, mantenere il numero di Covids al di sotto quasi ovunque. altro.”

La riuscita repressione del Covid-19 da parte delle autorità australiane e le misure di stimolo hanno rafforzato la fiducia delle imprese, provocando un aumento del 5,3% degli investimenti privati ​​nel terzo trimestre.

Gli investimenti delle imprese sono stati trainati dalla crescita di macchinari e attrezzature dell’11,6%, l’aumento maggiore dal trimestre di dicembre 2009. Rispetto al trimestre precedente, gli investimenti immobiliari sono aumentati del 6,4%.

Su base annua il PIL è cresciuto dell’1,1%.economico crescendo Rispetto al trimestre di settembre, il trimestre di dicembre è stato del 3,2%.

L’aumento dei prezzi delle materie prime, in particolare dei prezzi del minerale di ferro, ha alimentato la ripresa dell’Australia e le ragioni di scambio, una misura dei prezzi all’esportazione rispetto ai prezzi all’importazione, sono aumentate del 7,4% nel primo trimestre. Ciò ha spinto l’avanzo delle partite correnti del Paese nel terzo trimestre a un record di 18,3 miliardi di dollari australiani (14,2 miliardi di dollari USA).

La richiesta di Canberra per un’indagine sulle origini della Cina ha innescato tensioni commerciali con la Cina Il Covid-19 è scoppiato a Wuhan, Non è riuscito a frenare le esportazioni perché Pechino non ha potuto ottenere forniture alternative di materie prime per la produzione di acciaio.

Secondo una ricerca di Deloitte Access Economics, dallo scoppio di Covid-19, solo Australia, Cina, Cile, Romania, Corea del Sud e Lituania hanno registrato una crescita economica. Ha affermato che le economie dei paesi dell’OCSE (un gruppo di paesi ricchi) sono in media del 2,7% più piccole rispetto a prima della pandemia.

Tuttavia, il virus rimane una sfida. Mercoledì, le autorità hanno esteso un blocco di sette giorni a Melbourne per controllare un cluster e dei 40 milioni di colpi stimati necessari per coprire i 25 milioni di persone del paese, solo 4,4 milioni sono stati giustiziati.

Il ricercatore dell’Università della Tasmania Saul Eslake (Saul Eslake) ha dichiarato: “La performance economica relativa dei paesi dipenderà più di qualsiasi altro fattore dalla velocità con cui la popolazione viene vaccinata”.

“In questo senso, siamo molto indietro rispetto al Regno Unito, agli Stati Uniti, al Canada e persino alla maggior parte dell’Europa continentale. Pertanto, non possiamo mai garantire che manterremo la nostra posizione di leader”.

Le ultime notizie sul coronavirus

Prestare attenzione al rapporto e all’analisi in loco del “Financial Times” britannico sull’epidemia globale e sulla crisi economica in rapida evoluzione Qui.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *