Mentre le preoccupazioni sull’inflazione a lungo termine svaniscono, l’indice S&P 500 chiude a livelli record Reuters


2/2

© Reuters. Foto del file: Il sole mattutino è caduto sulla parte anteriore dell’edificio della Borsa di New York (NYSE) dopo che le ore di negoziazione di giovedì sono iniziate a Manhattan, New York City, USA, il 28 gennaio 2021. REUTERS/Mike Segar/File Photo

2/2

Autore: Stephen Culp

(Reuters) – Le azioni di Wall Street hanno chiuso in rialzo giovedì, stabilendo un nuovo massimo di chiusura, poiché i dati economici sembravano supportare l’affermazione della Fed secondo cui l’attuale ondata di aumento dell’inflazione sarà temporanea.

Tutti e tre i principali indici azionari statunitensi sono aumentati e le azioni a grande capitalizzazione leader di mercato hanno dato all’indice Nasdaq un vantaggio. Ma i titoli di trasporto economicamente sensibili e le small cap hanno chiuso durante la sessione.

Nonostante le assicurazioni contrarie della Fed, i dati sull’indice dei prezzi al consumo (CPI) del Dipartimento del lavoro sono al di sopra del consenso e aggiungono slancio al dibattito sul fatto che l’attuale picco dei prezzi si trasformi in inflazione a lungo termine.

Ma uno sguardo più attento rivelerà che la maggior parte degli aumenti di prezzo proviene da articoli come materie prime e biglietti aerei, quindi è probabile che siano temporanei.

Ryan Detrick, senior market strategist presso LPL Financial (NASDAQ:) a Charlotte, North Carolina, ha dichiarato: “All’inizio di questa settimana, abbiamo avuto giornate di mercato estremamente noiose perché tutti noi abbiamo fissato il bersaglio di questo rapporto sull’IPC”. visto in superficie, il motivo principale per l’aumento dell’inflazione è stata la riapertura e il mercato azionario è rimbalzato con sollievo”.

Detrick ha aggiunto: “Il mercato sta facendo grandi passi avanti perché si rende conto che l’intera economia non si sta surriscaldando”.

Un comitato della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato un disegno di legge da 547 miliardi di dollari per le infrastrutture per il trasporto via terra e ha adottato alcune delle proposte del presidente Joe Biden come parte del suo più ampio piano infrastrutturale da 2,3 trilioni di dollari.

Nonostante ciò, le industrie ei trasporti, che dovrebbero beneficiare della spesa in infrastrutture, sono ancora in territorio negativo.

Informalmente, l’indice S&P 500 è aumentato di 12,21 punti, o 0,04%, a 34.459,35, e l’indice S&P 500 è aumentato di 19,71 punti, o 0,47%, a 4.239,26 e 106,86 punti, o 0,77%, a 161,01.

Tra gli 11 principali settori dello Standard & Poor’s 500 Index, l’assistenza sanitaria ha l’aumento percentuale più elevato.

Ma il settore finanziario sensibile ai tassi di interesse è il più grande perdente, sotto pressione dal calo dei rendimenti dei titoli del Tesoro degli Stati Uniti.

Compagnia di arresto del gioco (NYSE:), le azioni più strettamente legate al fenomeno delle “azioni memetiche” guidato dai social media, sono diminuite dopo che i rivenditori di videogiochi hanno affermato che potrebbero vendere nuove azioni.

Altri titoli che hanno beneficiato del rimbalzo breve al dettaglio includono Clover Health Investments Corp, AMC Entertainment (NYSE:) Holdings, Bed Bath & Beyond Inc (Nasdaq:) e GEO Group hanno anche chiuso l’incontro.

Boeing (NYSE:) Co è cresciuta dopo che una fonte ha detto a Reuters che United Airlines sta negoziando un ordine multimiliardario di jet a corridoio singolo, che potrebbe essere diviso tra Boeing e Airbus europeo.

Pfizer Inc (NYSE:) è aumentato a causa della notizia che gli Stati Uniti pagheranno al produttore di farmaci circa 3,5 miliardi di dollari per l’acquisto di 500 milioni di dosi del vaccino COVID-19, che dovrebbe essere donato ai 100 paesi a più basso reddito.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *