Ministro Martina: “Un nuovo progetto per l’agricoltura e i giovani”

agricoltura_giovaniIl ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina, parla di una sfida che attende l’Italia ed il governo Renzi: riavvicinare i giovani al mondo agricolo. E’ uno dei settori che soffre meno la crisi, ma i giovani non riescono ad apprezzarlo: solo il 5% degli italiani under 35 si occupa di un’azienda agricola. I numeri altrove sono molto più lusinghieri, in molti Paesi del Nord Europa la cifra tocca il 10%, in Francia raggiunge l’8.7%. In Italia abbiamo assistito addirittura ad un calo: i giovani agricoltori sono calati del 40%, adesso sono circa 50 mila. Basta analizzare i dati di Informazione Contabile Agricola per capire l’errore: le aziende condotte dai giovani agricoltori guadagnano di più (circa 160 mila euro di produzione lorda vendibile) rispetto a quelle guidate da non giovani (140 mila euro). La tendenza potrebbe cambiare, perchè il Miur spiega come siano cresciuti gli iscritti ad Agraria, la facoltà che riesce ad offrire la maggiore possibilità di inserimento. Il decreto denominato Campolibero, approvato dal governo Renzi, prevede due aspetti molto interessanti: una detrazione del 19% per i giovani under 35 che affittano terreni agricoli, oltre ad uno sgravio di un terzo della retribuzione lorda per l’occupazione stabile in agricoltura per i giovani under 35. “Il nostro obiettivo è allinearci agli altri Paesi europei, il mio sogno è avvicinarci alla Francia, i giovani in agricoltura portano più innovazione e, con i piedi nella terra e la testa nel mondo, la capacità di guardare ai grandi mercati e allo sviluppo delle nuove tecnologie, con ricadute importantissime sul territorio locale in termini di produzione e di lavoro” spiega il ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina.

 

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *