Moltiplicatore di equità alto o basso?

In generale, gli investitori in cerca di basso Moltiplicatore dell’equità Perché dimostra che l’azienda utilizza più capitale proprio e meno debiti per finanziare gli acquisti di attività. Le aziende con un elevato indebitamento possono avere rischi finanziari.Se l’azienda inizia a incontrare difficoltà nel generare Flusso di cassa da attività operative (CFO) Necessità di ripagare debiti e relativi costi di servizio, come interessi e spese.

Tuttavia, questa generalizzazione non si applica a tutte le società. A volte, un moltiplicatore di capitale elevato riflette la strategia di un’azienda che la rende più redditizia e le consente di acquistare beni a un costo inferiore.

Punti chiave

  • L’equity multiplier è un rapporto finanziario che misura quanto del patrimonio della società è finanziato dal patrimonio netto.
  • Un moltiplicatore di capitale più basso indica che la società utilizza più capitale e meno debito per finanziare gli acquisti di attività.
  • Le società con bassi moltiplicatori di capitale sono generalmente considerate investimenti meno rischiosi a causa del loro minor onere del debito.
  • Tuttavia, in alcuni casi, l’elevato moltiplicatore di capitale riflette l’effettiva strategia aziendale dell’azienda, consentendole di acquistare beni a un costo inferiore.

Calcola il moltiplicatore del patrimonio netto dell’azienda

Il moltiplicatore di capitale è un rapporto che misura la salute finanziaria di un’azienda Leva, Questo è l’importo che la società prende in prestito per acquistare beni. Questa è la formula per calcolare il moltiplicatore di capitale della società:

Moltiplicatore patrimonio = totale attivo / totale patrimonio netto

Il moltiplicatore del patrimonio netto si calcola dividendo il totale attivo della società per il totale attivo Patrimonio netto (detto anche patrimonio netto).

Un moltiplicatore azionario basso indica che la leva finanziaria dell’azienda è bassa. In generale, più basso è il moltiplicatore di equità, meglio è, perché significa che l’azienda non assumerà troppi debiti per finanziare le sue attività. Invece, la società emette azioni per acquistare le attività di cui ha bisogno per gestire la propria attività e migliorare il proprio flusso di cassa.

Quando si valutano più società come potenziali investimenti, gli investitori possono utilizzare i moltiplicatori azionari per confrontare le società nello stesso campo. Dipartimento Oppure confronta aziende specifiche con gli standard del settore.

Esempio di moltiplicatore di azioni

Supponiamo che la società ABC azioni risorse 10 milioni di dollari e patrimonio netto di 2 milioni di dollari. Il suo moltiplicatore dell’equità è 5 (10 milioni di dollari USA ÷ 2 milioni di dollari USA). Ciò significa che la società ABC utilizza il capitale per finanziare il 20% delle sue attività e il restante 80% delle attività è finanziato dal debito.

D’altra parte, DEF, che è nello stesso dipartimento di ABC, ha un patrimonio totale di 20 milioni di dollari e un patrimonio netto di 10 milioni di dollari. Il suo moltiplicatore di capitale è 2 (20 milioni di dollari USA ÷ 10 milioni di dollari USA).Ciò significa che DEF utilizza l’equità per finanziare il 50% delle sue attività e la restante metà è finanziata da debito.

Il moltiplicatore di capitale di ABC è superiore a quello di DEF, indicando che ABC sta utilizzando più debito per finanziare i suoi acquisti di attività. Si preferisce un moltiplicatore di capitale più basso perché indica che la società sta assumendo meno debiti per acquistare attività. In questo caso, la società DEF è più popolare della società ABC perché deve meno soldi e quindi è meno rischiosa.

articoli di attenzione speciale

Per alcune società, un elevato moltiplicatore di capitale non equivale sempre a un investimento più elevato rischioL’ampio ricorso al debito può essere parte di un’efficace strategia aziendale, che consente all’azienda di acquistare beni a un costo inferiore. Ciò può accadere se la società ritiene che sia più economico utilizzare il debito come metodo di finanziamento piuttosto che emettere azioni.

Se l’azienda utilizza i suoi beni in modo efficace e mostra profitti sufficienti per ripagare il debito, allora il debito può essere una strategia attiva. Tuttavia, questa strategia espone l’azienda al rischio di un calo imprevisto degli utili, che può rendere difficile all’azienda il rimborso dei propri debiti.

Inoltre, il basso moltiplicatore del patrimonio netto non è sempre un indicatore positivo per l’azienda. In alcuni casi, ciò può significare che l’azienda non riesce a trovare un prestatore disposto a prestarle. Un moltiplicatore azionario inferiore può anche indicare che le prospettive di crescita dell’azienda sono inferiori a causa della sua leva finanziaria inferiore.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *