Napolitano: “Ok i tagli ma manteniamo gli investimenti sui giovani”

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha visitato nei giorni i laboratori del CERN di Ginevra. In questa occasione, Napolitano ha voluto sollecitare il mondo politico sul tagli alla spesa pubblica, spiegando che andranno fatti in maniera corretta, destinando un contributo maggiore al settore della ricerca. “Anche in questa fase di tagli della spesa pubblica, di rigore in seguito all’accumulo di un grande stock di debito pubblico, ritengo che i tagli della spesa pubblica non possano essere fatti con il machete. Non si possono mettere sullo stesso piano tutte le spese”. Napolitano ha comunque capito che il momento è molto difficile, che il debito italiano va alleggerito al più presto, ma è anche chiaro che non si possono tagliare fondi alla ricerca che è uno dei motori che spinge il nostro paese, sollecitando anche i privati ad investire nella ricerca. “Non deve venire mai meno l’impegno del settore privato. Non possono essere sacrificati alla leggera, in modo schematico, quelli che sono investimenti sul nostro futuro”. Infatti ha fatto molto discutere la scelta dell’esecutivo di ridurre gli stanziamenti alla ricerca e al contribuito nazionale al CERN: Napolitano ha spiegato che non verrà meno l’impegno dello Stato italiano in questo settore.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *