Nonostante il blocco, la Reserve Bank of Australia dovrebbe tagliare le misure di stimolo di emergenza – Bloomberg – shareandstocks.com


Il ritorno del coronavirus (COVID-19) in Australia ha dato alla Reserve Bank of Australia (RBA) la speranza di espandere la politica monetaria espansiva. Tuttavia, Bloomberg ha pubblicato un articolo di analisi che afferma: “La Bank of Australia potrebbe controllare moderatamente alcune misure di stimolo di emergenza per riflettere la forte ripresa economica, anche se a causa dello scoppio delle variabili delta, quasi la metà dei paesi è tornata in lockdown. Covid- 19.”

“Si prevede che la Reserve Bank deciderà nella sua riunione di martedì di non estendere il suo obiettivo di rendimento triennale dall’attuale obbligazione nell’aprile 2024 al novembre 2024. Vota Non aumenterà fino al 2025″, ha aggiunto Bloomberg.

Il rapporto cita anche Su-Lin Ong, capo dell’economia australiana e della strategia del reddito fisso presso la Royal Bank of Canada, che ha affermato: “Ovviamente, l’attuale situazione di Covid sarà al centro della discussione”. potrebbe guardare. Fino a quando la Bank of Australia non ha emesso un messaggio confortante, anche se ha scelto di non posticipare l’obbligazione target fino al 24 novembre, e ha lasciato intendere che il piano di QE3 è stato ridotto”.

Secondo Bloomberg, il governatore della Bank of Australia, Philip Lowe, dovrebbe attendere le misure della Federal Reserve (Fed) e, nonostante i dati forti sull’occupazione interna, potrebbe anche essere più disposto a sostenere le misure della Bank of New Zealand e la Banca di Cina.

Tuttavia, va notato che AUD/USD Il capo economista di QIC Ltd, Matthew Peter, ha affermato che i prezzi sembrano essere rialzisti e ha affermato: “Poiché la ripresa economica spinge la Bank of Australia ad aumentare i tassi di interesse per la prima volta, la Bank of Australia non può estendere l’obiettivo di rendimento a tre anni senza invertendo la curva dei rendimenti. Tuttavia, poiché il tasso di cambio del dollaro australiano sale a 0,80 dollari USA e viene emesso un gran numero di titoli di stato, la Bank of Australia amplierà il suo programma di allentamento quantitativo per evitare che la curva dei rendimenti diventi eccessivamente ripida”.

leggere: L’AUD/USD ha beneficiato della copertura corta delle materie prime e dell’indebolimento del dollaro USA

leggi di più



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *