Nonostante la vittoria del Texas, i sostenitori degli elettori statunitensi affrontano ancora difficili lotte Reuters


2/2

© Reuters. File foto: 8 maggio 2021, ad Austin, Texas, USA, durante una protesta contro i legislatori del Texas che stanno spingendo per una serie di nuove restrizioni di voto. Gli attivisti per i diritti di voto si riuniscono. REUTERS / Mikala Compton / File foto

2/2

Julia Harte

WASHINGTON (Reuters)- I democratici hanno celebrato martedì un boicottaggio da parte dei legislatori dello stato del Texas che ha impedito che un nuovo limite di voto sostenuto dai repubblicani diventasse legge durante il fine settimana, ma hanno riconosciuto che la sentenza sospesa sarà di breve durata.

La legislatura del Texas si sta preparando ad approvare questa misura in una riunione speciale entro la fine dell’anno.I sostenitori del voto affermano che il Congresso degli Stati Uniti deve agire sul disegno di legge di riforma elettorale sostenuto dai democratici per garantire una protezione duratura.

Sylvia Albert, direttrice del voto e delle elezioni di Common Cause, un’agenzia di buon governo, ha dichiarato: “I Democratici del Texas hanno usato cerotti temporanei per fermare la riscossione delle tasse, ma non hanno risorse sufficienti per fermare la riscossione delle tasse in modo permanente. “.

I democratici del Texas si sono ritirati domenica dall’Assemblea legislativa, negando il quorum ai repubblicani per approvare un disegno di legge che limiterebbe il tempo di voto anticipato, aggiungerebbe nuovi requisiti di status per il voto per corrispondenza e vieterebbe le urne.

Il governatore repubblicano Greg Abbott ha rapidamente promesso di aggiungere la misura a una sessione legislativa speciale prevista per questo autunno.

I sostenitori repubblicani affermano che sono necessarie restrizioni al voto per prevenire le frodi elettorali, che raramente sono scomparse negli Stati Uniti, ma l’ex presidente Donald Trump ha attribuito la colpa alla sconfitta decisiva nelle elezioni di novembre. I critici affermano che tali disegni di legge sono progettati per eliminare i metodi di voto flessibili frequentemente utilizzati dagli elettori di colore.

Il ritardo nelle misure del Texas rappresenta una grande vittoria per i Democratici, che dall’inizio dell’anno hanno combattuto con i Repubblicani in stati campo di battaglia come il Texas che controllano contemporaneamente la legislatura statale e l’ufficio del governatore in una serie di battaglie legali simili. Senza esito.

Reyna Walters-Morgan, direttrice della partecipazione dei cittadini e della protezione degli elettori del Comitato nazionale democratico, ha affermato che il risultato delle elezioni in Texas è un “buon esempio” di come i democratici possono proteggere i loro diritti di voto.

Ma i sostenitori dicono che il prossimo passo deve venire da Washington, e la Camera dei Rappresentanti guidata dai Democratici ha approvato una riforma elettorale chiamata “For the People Act”. Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha dichiarato venerdì che presenterà il disegno di legge al Senato per il voto alla fine di giugno.

Le misure federali stabiliranno una base di riferimento per gli elettori in tutto il paese, che impedirà alcune misure del Texas Act, come l’abolizione delle urne elettorali e la richiesta agli elettori per posta di fornire i motivi per l’invio dei voti.

Il presidente Joe Biden ha detto martedì che il vicepresidente Kamala Harris guiderà gli sforzi del governo sui diritti di voto e contribuirà a promuovere l’approvazione del disegno di legge.

Tuttavia, al Senato con una divisione 50-50 tra Democratici e Repubblicani, il disegno di legge non ha avuto il sostegno necessario per superare i vinti: secondo la strategia del Partito Democratico, il disegno di legge richiede una stragrande maggioranza di 60 voti per approvare la legge.

“Per la riforma delle elezioni federali, la vera domanda è: cosa ci vorrà perché tutti i democratici si uniscano all’opposizione?” Jim Manley era un assistente anziano dell’ex leader della maggioranza democratica al Senato Harry Reid, ha detto.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarvi che i dati contenuti in questo sito potrebbero non essere in tempo reale o accurati. I prezzi di tutti i CFD (azioni, indici, futures) e valuta estera non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non adatto per scopi commerciali. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potrebbero verificarsi a causa dell’uso di questi dati.

Media convergenti O chiunque sia correlato a Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento alle informazioni contenute in questo sito Web (inclusi dati, quotazioni, grafici e segnali di trading). Si prega di comprendere appieno i rischi e i costi associati al trading sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose possibili.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *