Oatly porta in tribunale la fattoria di famiglia del Cambridgeshire per una controversia sui marchi


Oatly, un produttore svedese di latte d’avena con un valore di mercato di 15 miliardi di dollari, ha intentato un’azione legale per violazione del marchio della sua bevanda PureOaty contro un’azienda agricola a conduzione familiare nel Cambridgeshire.

Secondo i documenti presentati alla corte, il gruppo con sede a Malmö ha affermato che Glebe Farm Foods, specializzata in avena senza glutine, ha violato marchi come il marchio Oatly e il design della confezione e ha “spacciato” la bevanda come Oatly.

Avena, di cui Inserito a New York il mese scorso, sta cercando un’ingiunzione per fermare la vendita del marchio PureOaty, nonché danni e spese. Il processo di due giorni è iniziato mercoledì presso l’Alta Corte di Londra.

Glebe Farm Foods ha riferito che il suo patrimonio netto per l’anno conclusosi a marzo 2020 era inferiore a 5 milioni di sterline.La società ha negato questa affermazione, affermando che il proprio marchio lanciato nel 2020 ricordava solo “il concetto di purezza e avena”.

La polemica arriva dai marchi di latte vegetale Moltiplicare Ristorazione a gruppi di consumatori sempre più ecologicamente consapevoli in tutto il mondo. La stessa Oatly si sta preparando ad aprire un grande impianto di produzione a Peterborough, nell’est dell’Inghilterra.

Gli avvocati di Oatly e della sua attività nel Regno Unito affermano che quando Glebe Farm ha cambiato il nome del suo prodotto per bevande a base di avena in PureOaty nel 2020, “lo scopo di Glebe Farm è ricordare alle persone i prodotti Oatly e quindi beneficiare del grande appeal e della reputazione del marchio Oatly. “.

Hanno affermato che la versione Barista di Oatly è progettata per schiumare come il latte e utilizzata nel caffè.È il singolo prodotto più venduto sul mercato dei sostituti del latte nel Regno Unito, con vendite superiori a 38 milioni di sterline per l’anno conclusosi il 27 febbraio 2021. .

Gli avvocati di Oatly hanno affermato che il nome PureOaty ricorda Oatly, e anche la confezione blu e l’immagine della tazza da tè del prodotto ricordano il marchio svedese.

Ishen Paran, direttore generale della filiale britannica di Oatly, ha dichiarato mercoledì alla corte di sospettare che il lancio di PureOaty fosse correlato alla carenza segnalata di Oatly nel 2019.

Ma gli avvocati della Glebe Farm, che vende avena a produttori di terze parti, hanno chiesto l’archiviazione di tutte le accuse contro la società del Cambridgeshire.

Hanno detto che l’unica cosa in comune tra Oatly e PureOaty sono le “caratteristiche comuni”, come le tazze da caffè e la parola descrittiva “avena”, e hanno sottolineato che Oatly non offre una versione senza glutine.

Negano qualsiasi “free-riding deliberato” e affermano che la loro confezione “non assomiglia” [Oatly’s] pacchetto. ..[it]Non imitare ciò che qualsiasi richiedente può giustamente definirsi proprio.” Il caso continua.

Quest’anno, dopo che un’altra azienda di famiglia, The Herbivorous Butcher, ha presentato un’obiezione, Nestlé non è riuscita a registrare un marchio per il termine “macellaio vegetariano” negli Stati Uniti.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *