“Pingdemic” si è diffuso nel Regno Unito, a un record di 600.000 persone è stato detto di auto-mettere in quarantena


Nella settimana terminata il 14 luglio, l’app NHS Covid-19 ha ordinato a un numero record di 600.000 persone di mettersi in auto-quarantena poiché la carenza di lavoratori causata dall’ultima ondata di pandemie nel Regno Unito ha minacciato le forniture di cibo e carburante.

In Inghilterra, l’app NHS Covid Test and Trace comunica alle persone che sono state in stretto contatto con persone risultate positive al coronavirus che il numero di “ping” è aumentato di circa il 17% rispetto al totale della settimana precedente, raggiungendo 607.486.

Il Galles ha anche inviato 11.417 avvisi di tracciamento dei contatti, che sono gli ultimi digitale Lo ha annunciato giovedì il ministero della Salute. Tuttavia, il tasso di crescita è rallentato rispetto alla settimana precedente, quando il numero di avvisi è salito del 46% a oltre 520.000.

Nella stessa settimana del 14 luglio, il numero di casi giornalieri di Covid-19 nel Regno Unito è aumentato di oltre il 60%, raggiungendo il punto più alto da metà gennaio.

Gli imprenditori britannici sono sempre più preoccupati per l’impatto della “peste” sul personale, che ha esacerbato i problemi esistenti causati dalla Brexit e dalla carenza di camionisti.

BP ha dichiarato giovedì di aver chiuso “alcuni siti” a causa della mancanza di benzina senza piombo e diesel, mentre il ministro del Commercio Kwasi Kwarteng ha affermato che il governo sta “monitorando” la situazione perché il supermercato si è scusato per gli scaffali vuoti.

“Abbiamo riscontrato alcuni problemi di fornitura di carburante in alcuni punti vendita al dettaglio nel Regno Unito. Sfortunatamente, a causa della mancanza di tipi senza piombo e diesel, abbiamo visto alcuni siti temporaneamente chiusi”, ha affermato BP.

Sebbene la società abbia dichiarato che “la stragrande maggioranza di questi problemi temporanei” sarà risolta entro un giorno, ha aggiunto che a causa della quarantena di Covid-19, un terminal di distribuzione è stato chiuso la scorsa settimana e il problema causato dalla carenza di autisti britannici è peggiorare.

In risposta alle immagini degli scaffali dei supermercati vuoti sulle prime pagine dei social media e di alcuni giornali britannici giovedì mattina, Kwarteng ha dichiarato che il governo è “molto preoccupato per gli sviluppi”.

“So che stiamo assistendo a carenze”, ha detto il ministro a BBC Radio 4. “Ho visto la foto oggi.”

I gruppi di imprese chiedono al governo di proporre un piano per esentare dall’autoisolamento tutte le vittime del doppio accoltellamento a partire dal 16 agosto, anche se sono “testate” dall’applicazione di test e monitoraggio del SSN e raccomandano l’autoisolamento.

Il governo ha annunciato government Esenzioni per alcuni reparti È determinato a essere critico, inclusi salute e trasporti. Kwarteng ha detto che ulteriori dettagli saranno annunciati giovedì pomeriggio.

La British Retail Association ha dichiarato: “pingdemic“Sta facendo pressione sulla capacità dei rivenditori di mantenere l’orario di lavoro e mantenere l’inventario dei corridoi, aggiungendo: “Il governo deve agire rapidamente. “

Allo stesso tempo, Iceland Foods ha dichiarato che a più di 1.000 dipendenti (3% del totale dei dipendenti del Regno Unito) è stato chiesto di mettersi in quarantena dopo essere stati ping dall’app, costringendoli ad abbreviare l’orario di lavoro e chiudere i negozi.

Prevede di assumere altri 2.000 dipendenti per compensare l’assenza di lavoro dovuta all’autoisolamento. Ma Richard Walker, l’amministratore delegato dell’Islanda, ha detto alla BBC che le foto degli scaffali vuoti erano “incidenti isolati” e ha avvertito il pubblico di non farsi prendere dal panico.

Kwarteng insiste sul fatto che la carenza di cibo “non è universale”.

“Non voglio che la gente pensi che ogni scaffale in ogni supermercato sia vuoto. Non è così”, ha detto.

“Ma ovviamente siamo preoccupati per le carenze e ci concentriamo sulle catene di approvvigionamento nei settori chiave. Stiamo rivedendo questa situazione”, ha aggiunto.

Secondo il dipartimento della salute, il numero di persone che si registrano in bar, negozi e altri stabilimenti utilizzando l’app NHS Test and Trace è diminuito del 10% rispetto alla settimana precedente. L’autunno ha indicato che più persone potrebbero aver disattivato o eliminato l’app per evitare di essere messe in quarantena a contatto con persone che in seguito sono risultate positive al virus.

recente Sondaggi YouGov ha affermato che uno dei primi 10 utenti dell’app l’ha eliminata e un quinto degli utenti che hanno ancora l’app installata hanno disattivato la funzione di tracciamento dei contatti.

L’app utilizzerà il segnale Bluetooth dello smartphone per rilevare in modo anonimo quando l’utente è stato in stretto contatto con una persona che successivamente è risultata positiva al virus, quindi emetterà un avviso che suggerisce l’autoisolamento. Dal suo lancio nel settembre dello scorso anno, l’app NHS Covid in Inghilterra e Galles ha inviato più di 4 milioni di tali avvisi.

Kwarteng insiste sul fatto che se le persone vengono contattate attraverso il sistema, dovrebbero comunque essere isolate. “Consiglio vivamente che continuino a farlo”, ha detto.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *