Primi 25 titoli nell’indice S&P 500

Questo Indice Standard & Poor’s 500 Composto da 500 società, sono state emesse un totale di 505 azioni, perché alcune società, come Berkshire Hathaway, hanno emesso più Classe di azioniIl sito web ufficiale di S&P Global elenca le 10 maggiori partecipazioni. Tuttavia, Standard & Poor’s attualmente non fornisce un elenco generale delle partecipazioni, almeno non gratuitamente. Abbonati del dipartimento di ricerca Standard & Poor’s, QI capitale, Può accedere all’intero elenco.

Punti chiave

  • Le azioni costitutive sono membri o componenti di indici di mercato come lo Standard & Poor’s 500 Index.
  • Le aziende devono soddisfare determinati standard richiesti, che sono determinati dall’editore dell’indice prima di poter essere aggiunti all’indice.
  • L’indice S&P 500 è ponderato per la capitalizzazione di mercato e fornisce un’allocazione percentuale più elevata per le società con la maggiore capitalizzazione di mercato.
  • Per entrare a far parte dell’indice S&P 500, un titolo deve soddisfare un’ampia gamma di criteri, tra cui una capitalizzazione di mercato totale di almeno $ 11,8 miliardi e un flottante pubblico di almeno il 10% delle azioni in circolazione.

Standard di inclusione dell’indice Standard & Poor’s 500

L’indice Standard & Poor’s 500 è uno degli indici di borsa più citati perché rappresenta la più grande società quotata negli Stati Uniti. L’indice S&P 500 si concentra sui titoli a grande capitalizzazione del mercato statunitense.

Per entrare a far parte dell’indice S&P 500, un titolo deve soddisfare un’ampia gamma di criteri, inclusa una capitalizzazione di mercato totale di almeno 11,8 miliardi di dollari. Inoltre, la società deve essere una società statunitense con un flottante pubblico di almeno il 10% delle sue azioni emesse, la somma degli utili monitorati per quattro trimestri consecutivi è positiva, gli utili dell’ultimo trimestre sono positivi e un certo importo di liquidità è soddisfatta. Se le società si discostano in modo significativo da questi standard, possono essere escluse dall’indice S&P 500.

37,48 trilioni di dollari USA

Al 28 maggio 2021, la capitalizzazione di mercato totale delle 500 società dello Standard & Poor’s 500 Index.

Calcolo dell’indice S&P 500

L’indice S&P 500 fluttua liberamente Indice ponderato per la capitalizzazione di mercatoCiò significa che più è prezioso il titolo di una singola società, più contribuisce al rendimento complessivo dell’S&P 500. Non è raro che tre quarti dei rendimenti dell’indice siano collegati solo a 50-75 titoli.

Pertanto, l’aumento o la diminuzione delle piccole e medie imprese nell’indice non avrà un impatto significativo sul rendimento complessivo dell’indice. Tuttavia, la rimozione o l’aggiunta anche di uno degli stock più grandi può avere un impatto significativo.

I componenti dell’indice S&P 500 sono ponderati in base alla capitalizzazione di mercato del flottante. Le società più grandi influiscono maggiormente sul valore dell’indice.

Primi 25 componenti per capitalizzazione di mercato

Poiché Standard & Poor’s non può fornire direttamente i pesi esatti dei primi 25 componenti, i seguenti pesi provengono da SPDR Standard & Poor’s 500 Trust ETF (spiare). SPY è l’ETF più vecchio che replica l’indice S&P 500 e l’ETF con il più grande patrimonio in gestione (Scala di gestione patrimoniale) E la maggior parte Grande volume di transazioniInoltre, SPY è l’ETF più vecchio e più grande. Ciò significa che il suo peso dovrebbe supportare bene l’indice S&P 500 corrispondente, anche se i due potrebbero non essere esattamente gli stessi. Al 29 giugno, i seguenti sono i primi 25 titoli dell’indice S&P 500 per peso:

  1. Mela. (AAPL): 5,89%
  2. Microsoft Corporation (Servizi finanziari Microsoft): 5,63%
  3. Amazon Inc. (Amazon): 4,07%
  4. Facebook Inc. Classe A (FB): 2,32%
  5. Alphabet Inc. Classe A (Google): 2.03%
  6. Alphabet Inc. Classe C (Google): 1,98%
  7. Azienda Tesla (Tesla): 1,45%
  8. Berkshire Hathaway Classe B (BRK.B): 1,44%
  9. NVIDIA Corporation (Nvidia): 1,38%
  10. JP Morgan Chase Company (JP Morgan): 1,29%
  11. Johnson & Johnson (Johnson): 1,19%
  12. Visa Inc. Classe A (Volt): 1,10%
  13. UnitedHealth Group Inc. (Dipartimento della Salute delle Nazioni Unite): 1,04%
  14. Posizioni PayPal (PYPL): 0,95%
  15. The Home Depot Company (HD): 0,93%
  16. Protettore(PG): 0,91%
  17. MasterCard Corporation Classe A (Bene): 0,89%
  18. La Walt Disney Company (DIS): 0,87%
  19. Banca d’America(BAC): 0,85%
  20. Adobe Corporation (ADBE): 0,78%
  21. Exxon Mobil Corporation (XOM): 0,73%
  22. Comcast Classe A (CMCSA): 0,71%
  23. Netflix (NFLX): 0,65%
  24. Verizon Communications Inc. (VZ): 0,64%
  25. Intel Corporation (Centro commerciale internazionale): 0,63%

Nota: Alphabet, la società madre di Google, ha due tipi di azioni. Dopo la fusione, il peso di Google nell’indice Standard & Poor’s 500 è attualmente al quarto posto dopo Amazon.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *