Pro14 Club Rugby avanza grazie alla trasformazione del CVC


Il gioco di rugby del club Pro14 viene rinominato, aggiungendo altre squadre sudafricane e firmando un nuovo accordo di trasmissione.Questo è il primo segno che la società di private equity CVC Capital Partners mira a trasformare lo sport.

Il gruppo acquirente ha pagato 120 milioni di sterline 28% di patrimonio netto Nella partita dell’anno scorso, questo è stato uno di una serie di accordi di rugby che hanno cercato di rimodellare il gioco globale cambiando il modo in cui lo sport è stato venduto a fan, sponsor ed emittenti.

Persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che il torneo annuale, a cui partecipano squadre provenienti da Irlanda, Scozia, Galles, Italia e Sud Africa, è stato ribattezzato “United Rugby Championship”.

Queste persone hanno affermato di aver anche vinto un nuovo accordo TV per l’inizio della stagione 2021/2022 a settembre, tra cui BBC nel Regno Unito, RTE in Irlanda e SuperSport in Sud Africa. L’organizzatore lancerà anche un nuovo servizio di streaming in abbonamento globale per i fan.

Sebbene l’obiettivo sia quello di trasmettere la maggior parte dei giochi sulla TV gratuita per attirare il maggior numero possibile di spettatori, l’accordo di trasmissione contribuirà ad aumentare le entrate annuali dei giochi da 25 milioni di sterline l’anno scorso a 55 milioni di sterline.

Tuttavia, il torneo potrebbe ancora avere difficoltà a guadagnare nuovo pubblico e nuove entrate. Il rugby è principalmente un interesse per i giochi nazionali, come l’European Six Nations, il Southern Hemisphere Rugby Championship e la Rugby World Cup.

Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, il nuovo United Rugby Championship ridurrà le partite del fine settimana quando le competizioni internazionali e i giocatori di star club rappresenteranno la squadra nazionale.

Oltre a detenere azioni in Pro14 CVC, CVC ha anche investito in Premiership Rugby e Sei paesi, Il massimo campionato europeo di rugby della squadra nazionale.

I suoi piani per lo United Rugby Championship mostrano come CVC intenda agire da intermediario tra i diversi gruppi che gestiscono lo sport per aumentare il valore del suo investimento.

Questo gruppo lussemburghese, un tempo proprietario di Formula Uno e Moto GP, tende a detenere una quota di minoranza nelle competizioni sportive e a cercare in qualche modo il controllo commerciale per vincolare i diritti di trasmissione televisiva delle diverse gare. venderlo alle emittenti.

Oltre al rugby, il gruppo di acquisizione ha anche acquisito quote nell’organizzazione di gestione globale della pallavolo e ha recentemente collaborato con ATP e WTP, Tornei di tennis maschili e femminili, Lega Calcio ItalianaE la squadra di basket degli Stati Uniti San Antonio Spurs.

Newsletter settimanale

tabellone segnapunti Questa è la nuova newsletter settimanale imperdibile sull’attività sportiva del Financial Times, dove troverai la migliore analisi delle questioni finanziarie di club, franchising, proprietari, investitori e gruppi di media che interessano l’industria globale. Registrati qui.

Lo United Rugby Championship si espanderà da 14 squadre a 16 squadre. Le due squadre del Sudafrica, i Southern Kings e i Cheetahs, si sono ritirate dal gioco, ma saranno sostituite dalle quattro più grandi squadre del paese: Lions, Storms, Sharks e Bulls.

Nel tempo, anche la South African Rugby Union, l’unione del paese, diventerà azionista del gioco, avvicinandolo ad alcuni dei principali sindacati in Europa.

CVC ha anche discusso del suo investimento nella squadra di rugby sudafricana e sta negoziando per creare la squadra di rugby più importante del mondo per il torneo della Coppa del mondo per club. Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, la recente influenza di CVC nel campo del rugby ha favorito l’avanzamento delle trattative e la nuova competizione globale potrebbe essere lanciata già nel 2024.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *