Qual è la forza giuridica vincolante della lettera di intenti?

La parte che ha firmato l’accordo Lettera di intenti (LOI) può essere legalmente vincolato, a seconda di come è redatta la lettera. Nelle transazioni business-to-business, la lettera di intenti di solito contiene una disposizione che afferma che la lettera non è vincolante. Anche se tale linguaggio non è incluso, il tribunale può stabilire che la lettera è solo un’espressione di intenti. D’altra parte, le parti della lettera di intenti non dovrebbero basarsi sul presupposto che sia raccomandato un linguaggio forte e non vincolante.

Punti chiave

  • Una lettera di intenti (LOI) può essere giuridicamente vincolante, a seconda di come è formulata e, in alcuni casi, se il tribunale ha stabilito che è giuridicamente vincolante.
  • Al fine di determinare se la lettera è giuridicamente vincolante, il tribunale prenderà in considerazione l’intenzione scritta nella lettera e le azioni intraprese dalle parti menzionate nella lettera dopo la firma della lettera.
  • Ad esempio, se entrambe le parti hanno una storia di una lettera di intenti non vincolante, è più probabile che il tribunale rifiuti la lettera di intenti come un contratto legale.

Come il tribunale interpreta la lettera di intenti

Il tribunale si basa su due fattori per determinare se la lettera di intenti è vincolante: l’espressione scritta di intenti nella lettera e le azioni esemplari intraprese da entrambe le parti dopo la firma della lettera di intenti. Se la lettera è considerata un contratto, può essere considerata vincolante.

È anche importante capire il rapporto tra le due parti.Se le due parti hanno redatto e firmato Fuzzy Lettera di intenti, ma con una storia di un accordo non vincolante, è probabile che il tribunale stabilisca che la lettera più recente non è vincolante.

L’etichetta e gli accordi aziendali possono essere un fattore decisivo.Ad esempio, la maggior parte M&A Inizia seriamente Elenco dei termini, Come lettera di intenti. L’elenco dei termini indica l’intento, il prezzo di acquisto e i termini di pagamento. Tuttavia, l’elenco dei termini è quasi sempre non vincolante. La corte può considerare questo precedente.

Una lettera di intenti è un documento che delinea l’intento di due o più parti di condurre affari insieme; di solito non è vincolante a meno che la lingua del documento non stabilisca che la società è legalmente vincolata da questi termini.

Quando la lettera di intenti non è vincolante

Supponiamo che una lettera di intenti non sia vincolante, ma che un’azienda sostenga dei costi o investa risorse solo per far fallire la transazione.In molti casi non c’è Ricorso Per le perdite che si sono verificate. Tuttavia, si può ritenere che la parte inadempiente non abbia negoziato in buona fede.

Queste leggi sono vaghe e possono dipendere dal tipo di giurisdizione e dalla lettera di intenti.

Ad esempio, nel 2012, la Corte Suprema del Delaware ha approvato il risarcimento dei danni per “benefici transazionali” tra due società in un’operazione di M&A. SIGA Technologies, Inc., contro PharmAthene, Inc..

Sebbene simile all’elenco dei termini utilizzato negli affari, la lettera di intenti è costruita in un formato lettera anziché in un formato elenco dell’elenco dei termini.

Altri usi della lettera di intenti

Al di fuori del mondo degli affari, le persone che cercano finanziamenti governativi e alcuni candidati al college (come gli atleti del college) usano lettere di intenti per dimostrare il loro impegno a frequentare una determinata scuola.

In alcuni casi, se un genitore muore, il genitore può utilizzare una lettera di intenti per spiegare il proprio desiderio per la cura e il benessere dei propri figli minorenni. In questo caso, non sono considerati giuridicamente vincolanti, come un testamento, ma a volte sono considerati dal tribunale della famiglia per determinare la cura del bambino.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *