Qual è la teoria dell’equilibrio generale in macroeconomia?

Teoria dell’equilibrio generale È un Macroeconomia Questa teoria spiega come la domanda e l’offerta interagiscono dinamicamente e alla fine raggiungono l’equilibrio dei prezzi in un’economia con più mercati. La teoria presuppone che ci sia un divario tra il prezzo effettivo e il prezzo di equilibrio.

L’obiettivo di questa teoria è determinare l’ambiente preciso in cui il prezzo di equilibrio può raggiungere un livello stabile.

Punti chiave

  • La teoria dell’equilibrio generale in macroeconomia mostra come la domanda e l’offerta in un’economia multimercato interagiscono e creano l’equilibrio dei prezzi.
  • L’economista francese Léon Walras è stato elogiato per aver sviluppato e ampliato la teoria dell’equilibrio generale alla fine del XIX secolo.
  • Walras ha applicato la teoria a un ambiente multimercato introducendo una terza merce nel suo modello e quindi gli ha permesso di calcolare i rapporti di prezzo.
  • Il contributo di Walras a questa teoria ha aiutato l’economia a evolversi in una ricerca centrata sull’analisi matematica.

Leon Walras e la teoria dell’equilibrio generale

Questa teoria è più strettamente correlata a Léon Walras, che scrisse Gli elementi di economia pura nel 1874. Dai primi economisti, Fu la prima persona a chiarire completamente questa idea.

Walras iniziò la sua spiegazione della teoria dell’equilibrio generale descrivendo l’economia più semplice che si possa immaginare. In questa economia, ci sono solo due merci che possono essere scambiate, chiamate x e y. Si presume che tutti nell’economia siano acquirenti di un prodotto e venditori dell’altro. In questa modalità, domanda e offerta Sarà interdipendente, perché il consumo di ciascuna merce dipenderà dal salario guadagnato vendendo ciascuna merce.

Il prezzo di ciascun prodotto è determinato dal processo di offerta, che Walras chiama “tâtonnement” (o “a tentoni” in inglese). Ha descritto questo come un singolo venditore che grida il prezzo di un determinato prodotto nel mercato e la risposta del consumatore è di acquistare o rifiutare di pagare. Attraverso tentativi ed errori, il venditore regolerà il prezzo in base alla domanda e quindi stabilirà un prezzo di equilibrio. Walras L’ipotesi che non ci sarà scambio di merci prima che il prezzo di equilibrio sia raggiunto è stata criticata da altri.

Impostazioni multi-mercato

Quando descrive l’equilibrio su una scala più ampia, Walras applica questo principio a un ambiente multimercato molto più complesso. Ha introdotto un terzo prodotto per il suo modello, chiamato z. Da ciò si possono determinare tre rapporti di prezzo, di cui uno ridondante perché non fornisce alcuna informazione che non possa essere identificata da altri.alcuniQuesta merce in eccesso può essere determinata come uno standard che può rappresentare tutti gli altri rapporti di prezzo.Lo standard fornirà una guida tasso di cambio.

Linea di fondo

In teoria, la teoria di Walras ha un impatto trasformativo. L’economia, un tempo materia letteraria e filosofica, è ora considerata una scienza deterministica. Ha insistito sul fatto che l’economia può essere ridotta all’analisi matematica disciplinata, che esiste ancora oggi.

In termini recenti, si può anche dire che la teoria dell’equilibrio di Walras ha effetti a lungo termine.Sfoca la linea tra i due Microeconomia E macroeconomia, perché l’economia relativa alle singole famiglie e aziende non può essere considerata separata dalla macroeconomia.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *