Quanto è grave la variante Delta Covid nel Regno Unito e il vaccino la fermerà?


Il governo ha annunciato martedì che Greater Manchester e Lancashire riceveranno test di riserva militare e di sovratensione come parte di un “pacchetto di sostegno rafforzato” per combattere la diffusione della variante delta del coronavirus.

All’elenco regionale sono state aggiunte anche due regioni dell’Inghilterra settentrionale, tra cui Leicester e Hounslow nella zona ovest di Londra, dove sono scoraggiati i viaggi e la miscelazione indoor.Il ministro della Sanità Matt Hancock ha dichiarato alla Camera dei Comuni che inizieranno anche i test scolastici supervisionati

L’annuncio aumenterà le preoccupazioni sul fatto che la diffusione della variante Delta scoperta per la prima volta in India possa minare le speranze del primo ministro Boris Johnson di revocare tutte le restanti restrizioni ai contatti sociali il 21 giugno.

Questo fine settimana, Sage e Nervtag, i principali organi consultivi scientifici del governo britannico, si incontreranno per valutare gli ultimi dati sulla diffusione della variante del Delta del Covid-19 in Inghilterra.

Le loro conclusioni su come le varianti Delta influenzano la trasmissione, l’efficacia del vaccino e l’incidenza di malattie gravi influenzeranno in modo significativo le decisioni dei ministri

La capacità di comunicazione è migliorata?

A metà maggio, la variante Delta di Covid-19 ha superato la variante Alpha originariamente trovata nel Kent ed è diventata il principale ceppo del virus in Inghilterra.

Nelle due settimane terminate il 29 maggio, tre quarti dei quasi 14.000 genomi virali sequenziati in Inghilterra dal Wellcome Sanger Institute in Inghilterra erano Delta.

Peter Openshaw, professore di medicina sperimentale all’Imperial College di Londra e membro del Nervtag, ha dichiarato al Financial Times che il “considerevole vantaggio competitivo” della variante Delta è ormai “indiscutibile”, sebbene la “misura esatta” in cui aumenta la comunicazione la capacità è “non chiara””.

Hancock ha confermato lunedì che la velocità di trasmissione del ceppo è almeno del 40% superiore rispetto alla variante Alpha precedentemente dominante.

“Una maggiore infettività significa che se la vita torna alla normalità entro due settimane, può infettare persone che non sono state vaccinate”, ha detto Openshaw.

Oliver Johnson, direttore dell’Istituto di scienze statistiche dell’Università di Bristol, ha affermato che “l’effetto additivo” di “ogni generazione di virus” aumenta il “pericolo”. [from] Sblocca ulteriormente”.

Ha affermato che in base all’attuale tasso di crescita settimanale del 50%, potrebbero esserci almeno 10.000 casi al giorno entro il 21 giugno.

Quanto è efficace il vaccino contro questa variante?

Gli scienziati sono rassicurati dal ritmo continuo dell’introduzione dei vaccini in Inghilterra e dal modo in cui le persone completamente vaccinate resistono alle malattie sintomatiche e gravi.

Secondo Hancock, dei 126 casi di varianti Delta negli ospedali di tutta l’Inghilterra, solo 3 persone hanno ricevuto due dosi del vaccino, mentre 28 persone hanno ricevuto una singola dose.

Secondo i dati, l’analisi del Financial Times del Regno Unito mostra che l’efficacia di due dosi di vaccino nel prevenire il ricovero in ospedale delle varianti Delta è di circa il 95%, mentre il tasso effettivo di una dose di vaccino è superiore al 70% .

Il grafico mostra che il numero di ricoveri nel nord-ovest dell'Inghilterra torna a salire tra i giovani, ma è stabile o in calo tra gli anziani

Ian Jones, professore di virologia all’Università di Reading, ha affermato che i dati implicano che anche se il governo continua ad attuare il quarto passo della sua tabella di marcia per revocare il blocco, il vaccino “sopprimerà” la variante Delta.

“nel caso [the vaccines] Il ricovero viene interrotto e la morte è probabile, non c’è molto che si possa chiedere”, ha detto.

Secondo PHE, a causa della variante Delta, l’efficacia dei vaccini Oxford/AstraZeneca e BioNTech/Pfizer nella prevenzione delle malattie sintomatiche dopo una singola dose è scesa al 33%.

Tuttavia, dopo due dosi, le cifre per Oxford/AstraZeneca e BioNTech/Pfizer sono aumentate bruscamente al 60% e all’88%.

Deborah Dunn-Walters, presidente del Covid-19 Working Group della British Society of Immunology, una volta consigliata a Sage, ha dichiarato al Financial Times: “Quindi sembra che diamo a tutti due dosi C’è una competizione tra la diffusione del vaccino e la variante Delta.”

Al 7 giugno, il 53,6% degli adulti nel Regno Unito aveva ricevuto due dosi del vaccino.

Dunn-Walters ha invitato il governo a “non abbandonare tutte le nostre misure di controllo delle infezioni” sulla base del fatto che i due terzi dei pazienti ospedalizzati con variante Delta non sono stati vaccinati e il 20% ha ricevuto solo una dose.

Questa mutazione causerà malattie più gravi?

Poiché la variante Delta è apparsa nel Regno Unito solo da metà marzo ed è diventata il ceppo principale solo in poche settimane, il suo impatto sulla gravità del virus ha appena iniziato a mostrarsi nei dati.

Gli ultimi dati di Public Health England mostrano che, rispetto alla variante Alpha, la variante Delta aumenta il rischio di ospedalizzazione di 2,6 volte e il rischio di ricovero in terapia intensiva di 1,6 volte.

Tuttavia, Jones ha messo in guardia contro la fretta di trarre “rapide conclusioni” sui tassi di ospedalizzazione. “Ad un certo punto, la nostra migliore stima indicava che la variante Kent (Alpha) aveva un tasso di mortalità più elevato, ma in seguito ha dimostrato che non era così”, ha detto.

Modellatore epidemiologico presso la London School of Hygiene and Tropical Medicine, British Pandemic Influenza Scientific Modeling Group (Spi-m).

“altri [being] Allo stesso modo, l’aumento dell’infettività è più preoccupante dell’aumento della gravità, perché l’aumento dell’infettività rende il virus più difficile da controllare e può compromettere i nostri progressi nella vaccinazione”, ha affermato Davis.

Come risponde l’ospedale?

Dopo essere diminuito per diversi mesi consecutivi, il numero di ricoveri e pazienti nella maggior parte del Regno Unito è ora in aumento e il nord-ovest dell’Inghilterra mostra segni di crescita esponenziale.

Dal 22 al 29 maggio le iscrizioni settimanali sono passate da 121 a 163, con un incremento di un terzo. La settimana successiva è aumentata del 31% a 214 persone.

Il grafico mostra che il numero di casi, ricoveri e pazienti nel nord-ovest dell'Inghilterra sta aumentando in modo esponenziale, ma il bilancio delle vittime è ancora basso e stabile

A trainare questa crescita sono i giovani, dove il tasso di accoglienza è lo stesso dello scorso settembre, mentre è in calo il numero degli over 65.

Davis ha dichiarato: “Rispetto alla situazione in cui non esiste un vaccino per proteggere i gruppi più vulnerabili, siamo in una situazione molto migliore”. “Ma vedremo ancora il divario tra le persone che non sono state vaccinate e quelle che ne hanno ricevuto solo uno”. dose. diffusione.”



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *