Quattro passaggi per costruire un portafoglio di investimenti redditizio

in oggi Mercato finanziario, Mantenere un buon portafoglio di investimenti è essenziale per il successo di qualsiasi investitore.Come investitore individuale, devi sapere come determinare Allocazione delle risorse È più in linea con i tuoi obiettivi di investimento personali e la tolleranza al rischio. In altre parole, il tuo portafoglio di investimenti dovrebbe soddisfare i tuoi futuri requisiti di capitale e assicurarti la massima tranquillità. Gli investitori possono costruire in modo sistematico un portafoglio di investimenti coerente con le strategie di investimento. Ecco alcuni passaggi di base per adottare questo approccio.

Punti chiave

  • In generale, un portafoglio di investimenti diversificato è la scelta migliore per una crescita sostenuta a lungo termine degli investimenti.
  • Innanzitutto, determina l’asset allocation appropriata per i tuoi obiettivi di investimento e la tolleranza al rischio.
  • In secondo luogo, scegli le singole risorse per il tuo portafoglio.
  • Terzo, monitorare la diversificazione del portafoglio di investimento per vedere come cambia il peso.
  • Apportare aggiustamenti quando necessario per decidere quali titoli di basso profilo acquistare con i proventi della vendita di titoli di alto profilo.

Passaggio 1: determinare l’allocazione delle risorse appropriata

Determinare la tua situazione finanziaria personale e i tuoi obiettivi è il primo compito nella costruzione di un portafoglio. Le cose importanti da considerare sono l’età e quanto tempo hai per aumentare il tuo investimento, così come la quantità di capitale investito e le future esigenze di reddito. Un laureato celibe di 22 anni ha appena iniziato la sua carriera e una persona sposata di 55 anni che vuole aiutare a pagare l’istruzione universitaria dei propri figli e andare in pensione nei prossimi dieci anni, hanno bisogno di strategie di investimento diverse.

Il secondo fattore da considerare è la tua personalità e la tua propensione al rischio. Sei disposto a rischiare alcune potenziali perdite? i soldi La possibilità di ottenere maggiori ritorni?Tutti vogliono ottenere rendimenti elevati anno dopo anno, ma se il tuo investimento ha un declino a breve termine e non riesci a dormire la notte, è probabile che questi tipi di rendimenti elevati risorse Non vale la pressione.

Chiarire la tua situazione attuale, le tue future esigenze di capitale e la tua tolleranza al rischio determinerà come il tuo investimento dovrebbe essere allocato tra le diverse classi di attività.La possibilità di maggiori ritorni arriva al costo di un maggior rischio di perdita (questo principio si chiama is Compromesso rischio/rendimento). Non vuoi eliminare il rischio, ma ottimizzarlo in base alla tua situazione personale e al tuo stile di vita. Ad esempio, i giovani che non devono fare affidamento su investimenti per il reddito possono correre rischi maggiori per cercare rendimenti elevati. D’altra parte, una persona prossima alla pensione deve concentrarsi sulla protezione del proprio patrimonio e sul guadagno da questi beni. Risparmio fiscale il modo.

Investitori conservatori e attivisti

In generale, maggiore è il rischio che puoi sopportare, Provocazione Una porzione più ampia del tuo portafoglio sarà investita in azione Ci sono meno obbligazioni e altri titoli a reddito fisso. Al contrario, meno rischi puoi correre, più conservativo è il tuo portafoglio di investimenti. Ecco due esempi, uno è un investitore conservatore e l’altro è un investitore moderatamente aggressivo.

Immagine per gentile concessione di Julie Bang © Investopedia 2020

L’obiettivo principale di un portafoglio conservativo è quello di proteggere la sua valoreLa distribuzione mostrata sopra genererà il reddito corrente dell’obbligazione e fornirà anche un po ‘di lungo termine Crescita del capitale Il potenziale per investire in azioni di qualità.

Immagine per gentile concessione di Julie Bang © Investopedia 2020

Step 2: Realizza il portfolio

Dopo aver determinato la corretta allocazione delle attività, è necessario allocare i fondi tra le classi di attività appropriate. A livello di base, questo non è difficile: le azioni sono azioni e le obbligazioni sono obbligazioni.

Ma puoi ulteriormente suddividere diverse classi di attività in sottocategorie, che hanno anche rischi e potenziali rendimenti diversi. Ad esempio, gli investitori possono allocare la quota azionaria del loro portafoglio di investimenti tra società di settori e settori diversi. Valore di mercato, E tra titoli nazionali ed esteri. La quota obbligazionaria può essere allocata tra debito a breve e lungo termine, debito pubblico e debito societario.

Puoi scegliere asset e titoli in vari modi per implementare la tua strategia di asset allocation (ricorda di analizzare la qualità e il potenziale di ogni asset in cui investi):

  • Raccolta titoli – Scegli azioni che soddisfano il livello di rischio che vuoi assumere nella parte azionaria del tuo portafoglio; il settore, la capitalizzazione di mercato e il tipo di azione sono fattori da considerare.Aziende utilizzate per l’analisi Screener delle scorte Elenca le potenziali opzioni, quindi conduci un’analisi più approfondita di ogni potenziale acquisto per determinarne le opportunità e i rischi futuri. Questo è il metodo più laborioso per aggiungere titoli al tuo portafoglio e richiede di monitorare regolarmente le variazioni di prezzo delle tue partecipazioni e di tenerti aggiornato sulle notizie dell’azienda e del settore.
  • Selezione delle obbligazioni – Quando si sceglie un’obbligazione, ci sono diversi fattori da considerare, comprese le cedole, scadenza, Tipi di obbligazioni, rating creditizi e contesto generale dei tassi di interesse.
  • Fondo comune —— Fondo comune Può essere utilizzato in un’ampia gamma di classi di attività e consente di detenere azioni e obbligazioni che sono state ricercate e selezionate professionalmente Gestore del fondoNaturalmente, i gestori di fondi addebiteranno commissioni per i loro servizi, il che ridurrà i tuoi rendimenti. I fondi indicizzati offrono un’altra opzione; le loro commissioni tendono ad essere inferiori perché riflettono indici stabiliti e sono quindi gestiti passivamente.
  • Fondo quotato in borsa (ETF) – Se non vuoi investire in fondi comuni, gli ETF possono essere un’opzione praticabile. Gli ETF sono essenzialmente fondi comuni di investimento che vengono scambiati come azioni. Sono simili ai fondi comuni di investimento in quanto rappresentano un paniere di azioni, solitamente raggruppate per settore, capitale, Paese/regione, ecc.Ma sono diversi in quanto non lo sono Gestione attiva, Ma per monitorare un indice selezionato o un altro paniere di azioni. Poiché sono gestiti in modo passivo, gli ETF risparmiano sui costi rispetto ai fondi comuni di investimento, fornendo allo stesso tempo diversificazione. Gli ETF coprono anche un’ampia gamma di classi di attività e possono essere utilizzati per migliorare il tuo portafoglio di investimenti.

Passaggio 3: rivalutare il peso del portafoglio

Una volta stabilito un portafoglio, è necessario analizzare e riequilibrare È regolare, perché i cambiamenti nei movimenti dei prezzi possono causare la tua iniziale Pesi modificare. Valuta l’effettiva allocazione delle risorse del tuo portafoglio di investimenti, classifica quantitativamente gli investimenti e determina la proporzione del loro valore rispetto al totale.

Nel tempo, altri fattori che possono cambiare sono la situazione finanziaria attuale, le esigenze future e la propensione al rischio. Se queste circostanze cambiano, potrebbe essere necessario adeguare di conseguenza il proprio portafoglio di investimenti. Se la tua tolleranza al rischio diminuisce, potrebbe essere necessario ridurre il numero di azioni in tuo possesso.O forse ora sei pronto ad assumerti maggiori rischi e la tua asset allocation richiede di detenere una piccola parte dei tuoi asset per essere più volatile Azioni a piccola capitalizzazione.

Per riequilibrare, determina quali delle tue posizioni sono sovrappeso E sottopeso. Ad esempio, supponiamo che tu detenga il 30% delle attività correnti in azioni a bassa capitalizzazione e che la tua allocazione delle attività indichi che dovresti detenere solo il 15% delle attività in quella categoria. Il riequilibrio comporta la determinazione di quanto è necessario ridurre questa posizione e l’assegnazione ad altre categorie.

Passaggio 4: riequilibrare strategicamente

Dopo aver determinato quali titoli è necessario ridurre e quanto si desidera ridurre le proprie partecipazioni, decidere quali titoli a bassa ponderazione acquisteranno con i proventi della vendita di titoli in sovrappeso. Per selezionare i tuoi titoli, utilizza il metodo discusso nel passaggio 2.

Quando riequilibri e riequilibri il tuo portafoglio, prenditi del tempo per considerare le implicazioni fiscali della vendita di attività in questo momento specifico.

Forse il tuo investimento in azioni in crescita si è notevolmente apprezzato nell’ultimo anno, ma se vendi tutte le tue posizioni azionarie per riequilibrare il tuo portafoglio, potresti subire perdite significative Guadagni imposta. In questo caso, pur continuando a contribuire ad altre classi di attività, potrebbe essere più vantaggioso non conferire nuovi fondi a quella classe di attività in futuro. Nel tempo, questo ridurrà il peso dei tuoi titoli di crescita nel tuo portafoglio senza incorrere in tasse sulle plusvalenze.

Allo stesso tempo, considera sempre le prospettive dei tuoi titoli. Se sospetti che i titoli growth che sono anche sovrappeso si stiano minacciosamente preparando a scendere, nonostante le implicazioni fiscali, potresti comunque voler vendere.Opinione dell’analista e rapporto di ricerca Può essere uno strumento utile per valutare le prospettive delle tue risorse. Le vendite con riduzione delle tasse sono una strategia che può essere utilizzata per ridurre l’impatto della tassazione.

Linea di fondo

Durante l’intero processo di costruzione del portafoglio, è importante ricordare di mantenere la diversificazione al di sopra di ogni altra cosa. Non è sufficiente possedere titoli in ciascuna classe di attività, è necessario anche diversificare in ciascuna classe. Assicurati che le tue partecipazioni in una determinata classe di attività siano distribuite su una serie di sottocategorie e settori industriali.

Come accennato, gli investitori possono ottenere un’eccellente diversificazione attraverso l’utilizzo di fondi comuni ed ETF. Questi strumenti di investimento consentono ai singoli investitori di ottenere le economie di scala di cui godono i grandi gestori di fondi e gli investitori istituzionali con relativamente poco capitale.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *