Selfridges venduto per 4 miliardi di sterline


Dopo che il gruppo dei grandi magazzini ha ricevuto contatti da potenziali acquirenti, Selfridges è stato messo in vendita a un prezzo stimato di 4 miliardi di sterline.

Il rivenditore è stato fondato da Harry Gordon Selfridge nel 1908 ed è stato acquisito dalla famiglia Weston per 598 milioni di sterline nel 2003. Ora ha negozi stabili di fascia alta nel Regno Unito, in Irlanda e nei Paesi Bassi, guidati dal flagship store di Oxford Street a Londra.

Secondo le persone che hanno familiarità con il processo, Credit Suisse è stato nominato consulente dopo aver preso l’iniziativa.Il processo è ancora in una fase iniziale e potrebbe non facilitare la transazione.

Si ritiene che le imprese irlandesi che commerciano con i nomi di Arnotts e Brown Thomas facciano parte di questo approccio, riportato per la prima volta da React News.

L’azienda è di proprietà della filiale canadese della famiglia Weston e comprende la proprietà di oltre 600.000 piedi quadrati di spazi di vendita nel principale negozio di Beaux Arts in Oxford Street.

Poiché sempre più acquisti si spostano online, le catene di grandi magazzini del mercato di massa hanno vissuto un periodo difficile. Nel Regno Unito, Debenhams è recentemente fallita e John Lewis, di proprietà dei dipendenti, ha chiuso diversi negozi. Tuttavia, asset di fascia alta come Selfridges possono ancora vendere a prezzi elevati e attirare acquirenti esteri.

Nel 2019, Liberty è stata venduta a un consorzio di investitori di private equity per oltre 300 milioni di sterline, più del doppio del suo reddito annuo. Harrods, il concorrente di Selfridges nel West End, è stato acquisito dalla Qatar Investment Authority per 1,5 miliardi di sterline nel 2010.

Wittington Investments Ltd, il gruppo di holding familiare che possiede Selfridges, è separato dall’entità britannica che possiede Associated British Foods con quasi lo stesso nome.

Questo metodo è stato proposto quando si sono verificati importanti cambiamenti interni. Il patriarca della famiglia W Galen Weston è morto all’inizio di quest’anno e Paul Kelly, che gestisce il gruppo Selfridges dall’acquisizione di Westons, ha assunto un’altra posizione nella holding nel 2019.

La Wittington Investments Ltd è gestita dal figlio di Weston (chiamato anche Galen) e sua sorella Alannah è il presidente del Selfridges Group. Entrambi sono cugini del CEO di ABF George Weston.

Un dirigente che ha familiarità con l’azienda e la famiglia ha dichiarato: “Sono sorpreso che stiano organizzando una vendita”. “Ma fanno molto affidamento sui viaggi all’estero, in particolare i turisti provenienti dalla Cina e dal Medio Oriente. Potrebbero guardare i numeri e pensare a sbarazzarsi della pandemia. Quanto tempo ci vorrà per uscire dalla malattia”.

L’esecutivo ha aggiunto che rispetto alle transazioni che coinvolgono private equity, è più probabile che venga venduto a fondi sovrani o magnati.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *