Taiwan dice agli Stati Uniti che vuole “passo dopo passo” verso un accordo di libero scambio Reuters


© Reuters. Immagine del file: il 22 gennaio 2021, John Deng, il principale negoziatore commerciale di Taiwan, osserva in disparte durante un’intervista con i media a Taipei, Taiwan. REUTERS/Ann Wang

TAIPEI (Reuters) – Il capo negoziatore commerciale di Taiwan John Deng ha detto mercoledì agli Stati Uniti che spera che i due paesi raggiungano “passo dopo passo” un accordo di libero scambio mentre iniziano i negoziati a lungo ritardati, che rafforzeranno ulteriormente le relazioni di Washington con Taipei .supporto.

Dopo che l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama si è dimesso nel 2016 e il rappresentante commerciale del suo successore Donald Trump, Robert Lighthizer, ha concentrato la sua attenzione sulla Cina, la seconda economia mondiale, i negoziati sull’accordo quadro per il commercio e gli investimenti (TIFA) sono entrati in una fase di stallo.

Nelle osservazioni di apertura di Deng riportate dal Gabinetto di Taiwan, ha affermato che TIFA può rendere le economie reciproche più prospere e creare più opportunità di lavoro.

Ha aggiunto: “Ci auguriamo che attraverso la piattaforma TIFA, le due parti possano continuare ad approfondire le relazioni tra i due paesi e avanzare gradualmente verso un accordo di libero scambio”.

Di fronte alle pressioni di Pechino per cercare di salvaguardare la propria sovranità, l’amministrazione Biden si è attivata per riaffermare il suo fermo impegno a favore di quest’isola di governo democratico.

Taiwan spera da tempo di raggiungere un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti, anche se qualsiasi accordo del genere con Taiwan potrebbe irritare Pechino, che ha dichiarato che l’isola è territorio cinese e non ha il diritto di stabilire relazioni interstatali.

Christensen, il massimo diplomatico statunitense a Taiwan, ha dichiarato alla cerimonia di apertura che la ripresa dei negoziati TIFA è “un elemento essenziale del nostro rilancio della partecipazione commerciale”.

“Credo che i colloqui di oggi aiuteranno a mettere le relazioni economiche tra Stati Uniti e Taiwan sulla strada giusta, con maggiore cooperazione e maggiori progressi in futuro”.

Hanno partecipato ai colloqui anche l’assistente del rappresentante per il commercio degli Stati Uniti Terry McCartin e il massimo diplomatico di Taiwan a Washington Hsiao Biqin.

Sebbene Taiwan sia membro dell’Organizzazione mondiale del commercio, molti paesi sono cauti nel firmare accordi commerciali con potenze tecnologiche, temendo l’opposizione della Cina continentale, anche se Taiwan ha accordi di libero scambio con Singapore e la Nuova Zelanda.

L’anno scorso, il governo di Taiwan ha revocato il divieto di importazione di carne di maiale contenente l’additivo per la perdita di peso ractopamina, rimuovendo così il principale ostacolo al raggiungimento di un accordo con Washington.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *