Valore nominale e valore di mercato: qual è la differenza?

Valore nominale e valore di mercato: una panoramica

Viene anche chiamato il valore nominale valore nominale, Questo è il suo significato letterale. L’entità che emette lo strumento finanziario gli attribuisce un valore nominale. Quando le azioni di azioni e obbligazioni vengono stampate su carta, il loro valore nominale viene stampato sulla faccia del titolo.

Valore di mercatoTuttavia, è il prezzo effettivo degli strumenti finanziari negoziati sul mercato azionario in un dato momento. Mentre gli investitori acquistano e vendono azioni, i valori di mercato continuano a fluttuare con gli alti e bassi del mercato.

Per gli investitori ordinari, il valore nominale delle obbligazioni è molto importante, mentre il valore nominale delle azioni è obsoleto.

Punti importanti

  • Il valore nominale di un’obbligazione è l’importo in dollari che varrà alla scadenza.
  • Prima della data di scadenza, l’obbligazione può essere venduta sul mercato secondario a un prezzo superiore o inferiore al valore nominale perché il rendimento che paga è più o meno interessante per gli acquirenti.
  • La persona che possiede l’obbligazione alla data di scadenza otterrà il valore nominale, più o meno.
  • Per gli investitori in azioni, il valore di mercato è il più importante.
  • Il valore nominale delle azioni è solo l’importo nominale richiesto a fini regolamentari.

Per valore

Quando l’azienda o il governo Emissione di obbligazioni, E il suo valore nominale rappresenta il valore dell’obbligazione alla data di scadenza.

Ad esempio, se acquisti un’obbligazione con un valore nominale di $ 100 e la data di scadenza dell’obbligazione è un anno dopo, l’obbligazionista ha il diritto di riscuotere interessi di $ 100 dalla società emittente alla fine dell’anno. Inoltre il prestito obbligazionario può pagare anche gli eventuali interessi ceduti.

La maggior parte dei singoli investitori acquista obbligazioni perché rappresentano investimenti rifugio. Il reddito viene pagato in rate regolari e il reddito viene fornito fino alla scadenza dell’obbligazione. Quindi, l’investitore recupera l’investimento originale. In altre parole, intendono mantenere il legame fino alla scadenza del legame.

Perché i prezzi delle obbligazioni fluttuano

Il prezzo di acquisto delle obbligazioni può essere superiore o inferiore al valore nominale, a seconda del sentiment del mercato per i titoli. Tuttavia, alla scadenza, indipendentemente dal fatto che il prezzo di acquisto sia alto o basso, l’obbligazionista riceverà il valore nominale. Pertanto, un’obbligazione con un valore nominale di $ 100 acquistata sul mercato secondario per $ 80 genererà un rendimento del 25% alla scadenza.

Poiché le azioni hanno spesso un valore nominale vicino allo zero, il valore di mercato è quasi sempre superiore al valore nominale. Gli investitori non stanno cercando di acquistare azioni sotto la pari, ma di fare soldi con il trading. Variazioni del valore delle azioni Nel tempo, dipende dalla performance dell’azienda e dal sentiment degli investitori.

Le obbligazioni non sono necessariamente emesse al valore nominale. In base a fattori come il livello dei tassi di interesse economici, può anche essere emesso a premio o sconto.

Valore di mercato

Per le azioni, ciò che conta è il valore di mercato, non il valore nominale.

Alla maggior parte delle azioni viene assegnato un valore nominale al momento dell’emissione. Nei tempi moderni, la denominazione assegnata è il valore più piccolo, ad esempio 1 penny. Se il titolo scende al di sotto del suo valore nominale, qualsiasi potenziale responsabilità legale può essere evitata. Secondo la legge statale, alcune azioni vengono emesse senza valore nominale.

Il mercato azionario determinerà il valore effettivo delle azioni e continuerà a cambiare man mano che le azioni vengono acquistate e vendute durante la giornata di negoziazione.

Valore di mercato obbligazionario

Per le obbligazioni, il valore di mercato conta solo quando le obbligazioni non sono detenute ma sono negoziate sul mercato secondario. Prima che l’obbligazione maturi, il valore di mercato dell’obbligazione fluttua nel mercato secondario poiché i commercianti di obbligazioni inseguono obbligazioni che forniscono rendimenti migliori. Tuttavia, alla scadenza dell’obbligazione, il suo valore di mercato sarà uguale al valore nominale.

Il valore di mercato di obbligazioni e azioni è determinato dalle attività di acquisto e vendita degli investitori sul mercato aperto.

Valore nominale, valore di mercato e patrimonio netto

Il patrimonio netto è spesso indicato come il valore contabile della società. Il patrimonio netto della società è registrato in bilancio e questi valori rappresentano il valore nominale del titolo.

Patrimonio netto Il calcolo più semplice è il totale delle attività della società meno le passività totali. Un altro metodo di calcolo è il valore delle azioni detenute o trattenute dalla società e il reddito detenuto dalla società meno le azioni del Tesoro degli Stati Uniti. Il patrimonio netto comprende il capitale versato, il capitale trattenuto, il valore nominale delle azioni ordinarie e il valore nominale delle azioni privilegiate. Pertanto, il patrimonio netto non può riflettere accuratamente il valore di mercato dell’azienda e ha poca importanza nel calcolo del patrimonio netto.

Il valore totale delle attività riportato nel bilancio della società riflette solo il costo delle attività al momento della transazione. Queste attività non riflettono il loro valore corrente di mercato equo (FMV). Per calcolare il valore delle azioni ordinarie, moltiplicare il numero di azioni emesse dalla società per il valore nominale per azione.

Allo stesso modo, il valore delle azioni privilegiate è calcolato moltiplicando il numero di azioni privilegiate emesse per il valore nominale per azione. Pertanto, il valore nominale è più importante per il calcolo del patrimonio netto della società.

Il valore nominale delle azioni si riferisce al valore nominale delle azioni specificato nello statuto sociale. Le azioni possono non avere un valore nominale o un valore nominale molto basso, come una frazione di centesimo per azione.

Esempi di valore nominale e valore di mercato

Ad esempio, alla fine dell’anno fiscale 2020, Apple Inc. (AAPL) Ha un totale attivo di 323,89 miliardi di dollari USA e un totale passivo di 258,55 miliardi di dollari USA. Il patrimonio netto totale della società è di $ 65,34 miliardi.

Tuttavia, il valore nominale delle sue azioni è di soli 50,7 miliardi di dollari USA. Questo si basa su un valore nominale di $ 0,00001: 50.400.000 azioni autorizzate; 16.976.763 azioni e 17.772.945 azioni sono state rispettivamente emesse ed emesse.

Domande frequenti

Per le azioni proprie, quando dovrebbero essere utilizzati il ​​metodo del valore di mercato e il metodo del valore nominale?

Buoni del tesoro Si riferisce a azioni precedentemente circolate riacquistate dagli azionisti dalla società emittente. Esistono due metodi per registrare l’inventario aziendale: metodo del valore di mercato (costo) e metodo del valore nominale. Il metodo del costo utilizza il valore di mercato che l’impresa paga in caso di riacquisto di azioni, ignorando il loro valore nominale; secondo tale metodo, il costo delle rimanenze di magazzino è incluso nella quota di patrimonio netto dello stato patrimoniale.

Secondo il metodo del valore nominale, quando si riacquistano azioni, il conto azioni proprie viene accreditato sul conto azioni di debito per ridurre il patrimonio netto totale, ovvero il valore nominale delle azioni riacquistate. Le azioni di solito hanno il valore nominale più basso (ad esempio $ 1), ma è comune vendere e riacquistare più azioni.

Perché usare il valore nominale e il valore di mercato?

Per i commercianti, in particolare i commercianti di azioni, il valore di mercato è molto importante. Per i detentori di obbligazioni a lungo termine, il valore nominale è importante perché è il valore nominale di ciascuna obbligazione che verrà rimborsato come capitale alla scadenza dell’obbligazione, indipendentemente dal prezzo di mercato in qualsiasi momento.

Il valore nominale è uguale al valore contabile?

Non. Valore contabile È il valore netto delle attività della società presenti in bilancio, che è approssimativamente uguale all’importo totale che tutti gli azionisti possono ottenere dalla liquidazione della società. Il valore contabile è generalmente superiore al valore nominale, ma inferiore al valore di mercato.

Qual è la differenza tra il valore nominale e il valore nominale di un’obbligazione?

Niente, questi due termini sono intercambiabili. Il valore nominale dell’obbligazione è solitamente di $ 1.000 o $ 100, poiché questa è la denominazione comune per l’emissione di obbligazioni.

Qual è il valore nominale?

Par è chiamato l’abbreviazione di “parità”, che si riferisce alla condizione che due (o più) cose siano uguali tra loro. Pertanto, le obbligazioni negoziate al loro valore nominale nominale verranno negoziate al valore nominale. “Par” può anche riferirsi al punteggio in una partita di golf, dove il par è il numero di colpi che un giocatore dovrebbe solitamente effettuare per una particolare buca o campo.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *