Vertice Europeo, la linea Monti funziona: apertura per la norma anti-spread

Primo giorno del Vertice Europeo a Bruxelles: i leader dei paesi dell’Unione Europea si sono ritrovati ieri nella città belga per uno dei più importanti meeting dell’anno. Al centro tante proposte per migliorare l’economia dell’EuroZona, lunghi incontri fra i primi ministri, ma alla fine sembra che un primo accordo sia stato trovato. Ad annunciarlo ai giornalisti è il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy, che ha parlato alle quattro del mattino: “abbiamo raggiunto buoni risultati sugli strumenti Esm ed Efsf, una buona base su cui lavorare” ha dichiarato Van Rompuy. Italia e Spagna – secondo le prime indiscrezioni – avrebbero puntato i piedi: niente accordo sul patto di crescita, se non saranno incluse le norme per contenere lo spread. Dopo una lunga trattativa, la linea del premier Monti è stata accolta: in questo modo ci sarà un meccanismo che potrà dare nuova stabilità all’Euro, un meccanismo che rassicurerà i mercati, ha spiegato Monti in serata. E passa anche la linea spagnola, che permette la ricapitalizzazione delle banche iberiche, con aiuti fino a 100 miliardi di euro, senza far lievitare il debito pubblico. “Le misure concordate dai leader dell’Eurozona sono rivolte a Paesi con buona performance ma evidentemente sotto la pressione dei mercati, come l’Italia” spiega Josè Manuel Barroso, presidente della Commissione Ue, a cui fa eco Van Rompuy. “Siamo tutti d’accordo ad imprimere un’accelerazione sull’Unione monetaria ed economica”. Ottimista anche Mario Draghi, numero uno della Banca Centrale Europea, che si è detto particolarmente soddisfatto dalle decisioni del primo giorno di vertice. Oggi si prosegue con gli incontri.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Istat, le stime preliminari: inflazione ancora in crescita

Ven Giu 29 , 2012
Share on Facebook Tweet it Share on Google Pin it Share it Email L’Istituto nazionale di Statistica ha presentato le stime preliminari relative all’inflazione nel mese di giugno. Il sesto mese dell’anno ha mostrato un aumento dell’inflazione pari al +0.2%, rispetto al mese di maggio, mentre l’aumento è più importante […]