Vertice Francia-Germania: “Serve un governo economico europeo”

La crisi che sta colpendo sempre più i paesi dell’Unione Europea ha costretto due fra le potenze più importanti dell’UE a riunirsi per cercare di formulare una strategia o un piano di salvataggio dell’economia europea. Francia e Germania si sono dunque riunite in un vertice, che ha visto la presenza ovviamente dei due personaggi di spicco dei due paesi, ossia la cancelliera tedesca Angela Merkel ed il presidente francese Nicolas Sarkozy. “I ministri delle finanze tedesco e francese depositeranno sul tavolo delle istanze europee una proposta comune, dal mese prossimo di settembre, di una tassa sulle transazioni finanziarie” ha spiegato Sarkozy che ha poi parlato dell’impossibilità di istituire i famosi EuroBond. “Servirebbero ad assicurare la tripla A di tutti i membri della zona euro anche in futuro. Ma creare un meccanismo per cui Francia e Germania garantiscano per il debito di tutti senza poter averne il controllo andrebbe a minare la credibilità di entrambi”. L’idea avuta da Sarkozy e dalla Merkel sembra essere quella dell’istituzione di un governo economico europeo: un percorso graduale che nel giro di qualche anno dovrebbe portare la creazione di un nuovo organo che gestisca l’economia dell’Europa. A capo potrebbe essere posto l’attuale presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, nome caldeggiato proprio dalla Merkel e da Sarkozy. In conclusione, Francia e Germania sono concordi nell’affermare che il principio basilare sia quello del pareggio di bilancio: “ci deve essere un obbligo nazionale, anche se si forma all’interno delle varie nazioni un’opposizione”, un obbligo da imporre entro la metà del 2012.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *