Washington vieta agli investitori statunitensi di investire in 59 società cinesi


L’amministrazione Biden vieta agli americani di investire in dozzine di società cinesi di tecnologia di difesa e sorveglianza per impedire alla Cina di utilizzare il capitale degli Stati Uniti per minare la sicurezza nazionale.

Giovedì il presidente Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo che vieta gli investimenti in 59 aziende, inclusi grandi gruppi cinesi come il produttore di apparecchiature per le telecomunicazioni Huawei e il più grande produttore di chip cinese Semiconductor Manufacturing International Corporation.L’agenzia di intelligence degli Stati Uniti ha affermato che l’esercito cinese è molto importante.

Alti funzionari statunitensi hanno affermato che il divieto entrerà in vigore il 2 agosto. Ma gli investitori possono negoziare nei prossimi 12 mesi per cedere le loro partecipazioni. Sebbene gli americani non abbiano bisogno di cedere questi titoli, non saranno in grado di vendere i titoli che detengono dopo il periodo di un anno.

L’ordine esecutivo vieta l’investimento diretto in titoli di debito e azioni, ma vieta anche agli americani di investire in Titoli cinesi Nel loro portafoglio.

Un alto funzionario degli Stati Uniti ha dichiarato: “I nuovi ordini esecutivi indicano che il governo intende mantenere e rafforzare il divieto alle compagnie di difesa cinesi per garantire che gli americani non forniscano finanziamenti per il complesso militare-industriale della Repubblica popolare cinese”. i divieti sono deliberati. Mirato, il suo scopo mira a massimizzare l’impatto sul bersaglio riducendo al minimo i danni al mercato globale”.

Il divieto segna l’ultimo sforzo dell’amministrazione Biden per adottare sempre più misure Supporto duro Dalla soppressione degli uiguri alle attività militari aggressive nel Mar Cinese Meridionale e nel Mar Cinese Orientale, hanno espresso insoddisfazione per tutto in Cina. Biden si prepara ad andare in Europa per partecipare al vertice del G7 e la Cina dovrebbe diventare un argomento di discussione.

L’ex presidente Donald Trump ha rilasciato una copia alla fine dello scorso anno comando È vietato investire in società iscritte dal Pentagono nella lista dei gruppi sospettati di essere legati all’Esercito Popolare di Liberazione. Ma questa mossa ha causato il caos nei mercati finanziari perché aveva poche indicazioni sull’attuazione. Il tribunale degli Stati Uniti ha anche stabilito che il governo non ha fornito prove sufficienti per giustificare l’inclusione di una società nell’elenco degli obiettivi in ​​determinate circostanze.

Alti funzionari hanno affermato che l’ordine di Biden garantirà che il divieto di investimento abbia una base giuridica più forte. Hanno aggiunto che amplierà l’ordine di Trump per includere società di sorveglianza tra cui Hikvision, accusata di aiutare Pechino a perseguitare più di 1 milione di musulmani uiguri detenuti nei campi di detenzione nello Xinjiang nordoccidentale.

Le società target includono anche Aviation Industry Corporation of China, China National Offshore Oil Corporation, China Railway Construction Corporation e China National Nuclear Corporation. Questo elenco include anche le tre principali società di telecomunicazioni cinesi: China Mobile, China Telecom e China Unicom.

“A prima vista, questo è un elenco straordinario di nomi di società cinesi. Lo slancio che il precedente governo ha avviato in termini di sanzioni sul mercato dei capitali sembra essere stato sostenuto e rafforzato”, ha affermato l’ex presidente della US-China Economic and Security Review. Comitato del Congresso degli Stati Uniti e comitato consultivo Secondo Roger Robinson, capo del gruppo di consulenza RWR dell’azienda.

Più tardi giovedì, il Pentagono dovrebbe rilasciare la sua versione aggiornata. Elenco delle aziende cinesi Contatto con l’Esercito Popolare di Liberazione, dopo che il Congresso ha chiesto al Ministero della Difesa di fornire una nuova lista ogni anno. Ma l’alto funzionario ha affermato che la lista del Pentagono non ha nulla a che fare con il divieto di investimento delineato nel nuovo ordine esecutivo.

Il funzionario ha affermato che l’elenco del Pentagono gli consentirebbe di “divulgare in modo flessibile informazioni a un’ampia gamma di parti interessate, indicando società che hanno ampi collegamenti con diversi dipartimenti del governo cinese”.

L’ultima direttiva fornirà informazioni chiare a investitori, borse e fornitori di indici che sono stati coinvolti nel fuoco incrociato tra i falchi cinesi dell’amministrazione Trump e la leadership del Dipartimento del Tesoro nell’ultimo anno.

A dicembre e gennaio dello scorso anno, il fornitore dell’indice ha rimosso dal suo indice le azioni cinesi legate all’esercito. Nei primi giorni del 2021, il NYSE ha annunciato il delisting delle azioni quotate negli Stati Uniti di China Mobile, China Telecom e China Unicom, per poi ribaltare brevemente questa decisione.

Modificare Alla fine rimosso Sotto la pressione dell’amministrazione Trump, queste tre società, incluso l’allora segretario al Tesoro Steven Mnuchin. Piattaforme finanziarie come Bloomberg ora avvertono chiaramente gli investitori statunitensi quando possono negoziare titoli sanzionati.

Rapporto aggiuntivo di Eric Platt a New York

Seguire Dmitry Sebastopoulo Su Twitter





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *