Zuma lancia una sfida legale per evitare il carcere


Jacob Zuma ha avviato un’azione legale all’ultimo minuto per evitare la reclusione per oltraggio alla Corte Suprema del Paese, perché l’ex presidente del Sudafrica ha convocato i sostenitori per resistere a qualsiasi suo arresto.

La Corte costituzionale sudafricana ha ordinato a Zuma di arrendersi prima di domenica, sfidando l’ordine di partecipare a un’indagine sulla corruzione sistemica durante i suoi nove anni di presidenza, e ha iniziato a essere condannato a 15 mesi di carcere.

Ma sabato la corte ha accettato di sentire Zuma revocare la sua sentenza sulla base del fatto che il 79enne è troppo debole per sopravvivere in prigione, anche se il pubblico spesso si vanta di non aver paura della reclusione per quella che chiama persecuzione politica. “Il giudice senza legge”.

Zuma ha dichiarato nel documento legale: “Questa è la mia salute instabile. L’ordine di reclusione minaccia la mia vita fisica”.

Zuma si era precedentemente rifiutato di contattare la Corte Costituzionale in merito al suo ritiro dalle indagini.Dozzine di testimoni lo hanno accusato di corruzione, compreso il presunto aiuto alla famiglia Gupta nel saccheggio delle risorse nazionali. Zuma e Gupta hanno negato di aver commesso illeciti.

Gli avvocati di Zuma hanno anche chiesto al tribunale di primo grado di sospendere la condanna e l’udienza è prevista per martedì, il che suggerisce che non sarà arrestato prima di mercoledì. Allo stesso tempo, la Corte Costituzionale ascolterà il suo caso il 12 luglio.

Gli avvocati affermano che nessuna di queste due offerte avrà successo, ma se il governo del presidente Cyril Ramaphosa consentirà a Zuma di resistere all’arresto, allora questo dramma legale amplierà il confronto e lo stato di diritto in Sudafrica sarà minacciato.

Questo fine settimana, un piccolo gruppo di sostenitori di Zuma ha sventolato la bandiera dell’African National Congress al potere e ha tenuto una veglia fuori casa, alcuni di loro indossavano le uniformi dei veterani dell’ANC sciolto.

Sotto il peggioramento della terza ondata dell’epidemia in Sudafrica, queste manifestazioni hanno ignorato il divieto ufficiale di organizzare manifestazioni per controllare l’infezione da coronavirus.

Zuma ha invitato i tifosi a difenderlo sabato e ha detto che non ha fatto nulla di male. Zuma ha brandito uno scudo tradizionale e ha aggiunto che sotto il suo governo le indagini non dovrebbero spiare “segreti di stato”.

Il sostegno all’ex presidente ha turbato l’African National Congress, che questo fine settimana ha rinviato una riunione di alti funzionari per inviarli sul posto per “fornire una leadership chiara e di principio per garantire il mantenimento dello stato di diritto” ed evitare la violenza.

Ma questo rimbalzo ha anche messo in luce i limiti della base di potere in declino di Zuma. A causa delle restrizioni all’assemblea, il re zulu Misuru Kazvelitini ha vietato ai membri dei tradizionali combattenti Zulu di andare dall’ex presidente.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *